Processo Telecom: De Santis chiama in aula Moratti che chiede la prescrizione | JMania

Processo Telecom: De Santis chiama in aula Moratti che chiede la prescrizione

Processo Telecom: De Santis chiama in aula Moratti che chiede la prescrizione

Massimo De Santis, l’ex arbitro spiato e pedinato illegalmente – secondo quanto emerso al Processo Telecom – chiede i danni al presidente dell’Inter, Massimo Moratti per aver commissionato i dossier poi prodotti da Emanuele Cipriani con il coordinamento da Giuliano Tavaroli, l’ex reponsabile security della Telecom di Tronchetti Provera. Nella giornata di ieri, si sono …

Massimo De Santis, l’ex arbitro spiato e pedinato illegalmente – secondo quanto emerso al Processo Telecom – chiede i danni al presidente dell’Inter, Massimo Moratti per aver commissionato i dossier poi prodotti da Emanuele Cipriani con il coordinamento da Giuliano Tavaroli, l’ex reponsabile security della Telecom di Tronchetti Provera. Nella giornata di ieri, si sono ritrovate in tribunale a Milano le parti per la prima udienza: Paolo Gallinelli e Federico Lucarelli, i legali di De Santis, hanno chiesto di sentire in aula Massimo Moratti, Marco Tronchetti Provera, Caterina Plateo (segretaria della Telecom) e gli stessi Cipriani e Tavaroli. Dall’altra parte, le avvocatesse dell’Inter, Luisa Beretta e Silvia Trupiano che dopo averla negata, hanno poi eccepito sulla prescrizione della condotta e un difetto di legittimazione passiva (ovvero che l’Inter non sia responsabile dei dossier, ma Telecom).

Come confermato da Cipriani in aula, infatti, non ci sono fatture intestate all’Inter, bensì a Pirelli. Il motivo? “Ci fu chiesto di fatturare a Pirelli per questioni di riservatezza e non coinvolgere direttamente l’Inter”, ha spiegato a più riprese Cipriani, mentre Tavaroli ha ricostruito le riunioni con i vertici interisti per commissionare i dossier illegali. I legali dell’Inter, poi, hanno prodotto la sentenza di primo grado di Napoli e quella della Corte dei Conti, mentre Gallinelli e Lucarelli hanno invece prodotto la sentenza di Vieri che, ha vinto la sua causa per i pedinamenti commissionati dall’Inter, ottenendo un risarcimento di un milione di euro.

Un commento

  1. Ecco a che sia doveva servire la SENTENZA DELLA CORTE DEI CONTI…contro gli Arbitri. Una Sentenza vergognosa e verosimilmente invalidata dal un Presidente in Conflitto di Interesse (lavora …anche in FIGC)…e senza che il Processo di Napoli sia andato in Giudicato!!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi