Presunto innocente | JMania

Presunto innocente

Presunto innocente

Vi confesso che ho perso le parole. C’è veramente poco da aggiungere dopo Parma-Juventus. Ormai siamo alla canna del gas. Non aspettiamo altro che finisca in fretta questo campionato per dedicarci ad altro. Giornali e i giornalai vari forse memori di quello che era l’Inter pre-farsopoli “regina d’estate”, ci propinano grandi nomi e titoloni, Aguero, …

Vi confesso che ho perso le parole. C’è veramente poco da aggiungere dopo Parma-Juventus. Ormai siamo alla canna del gas. Non aspettiamo altro che finisca in fretta questo campionato per dedicarci ad altro. Giornali e i giornalai vari forse memori di quello che era l’Inter pre-farsopoli “regina d’estate”, ci propinano grandi nomi e titoloni, Aguero, Benzema, Ribery, Tevez e tanti altri. Forse pensano che dopo un inverno e una primavera da incubi abbiamo necessità di sognare. Forse pensano che la nostra “normalizzazione” debba passare anche da queste cose. Per fortuna si sbagliano, non siamo ancora a quei livelli, il tifoso Juventino ha memoria e non è che si faccia abbindolare tanto facilmente. Basta leggere sul Web, ma anche andare nei bar o in curva per capire quanto poco credito si dia a questi nomi. Se poi a questi nomi altisonanti vengono accostati parametri zero come Pazienza, De Feudis, Amalfitano è pure difficile farsi prendere in giro. E’ stato un altro anno horribilis come detto, ne abbiamo sentite di tutti i colori dal Presidente che in Gennaio si diceva non preoccupato della situazione al suo dictat di otto vittorie nelle ultime otto partite, al “Pochi possono insegnarmi il mestiere” e “Mai pensato alle dimissioni” del nostro tecnico, alle svariate chiacchiere venute fuori dalla bocca di Bonucci, Chiellini, Barzagli, etc. che si dicevano sicuri di arrivare quarti, poi quinti, poi sesti. Tutti parlano, non si capisce più dove inizi l’incoscienza e dove finisca la presunzione. Nemmeno Nedved se n’è stato zitto, e questo mi dispiace perché lui è uno che parla poco. E quando parla non parla mai a sproposito. Le sue ultime dichiarazioni sulle colpe da attribuire ai giocatori non mi è piaciuta e non la condivido. Forse Pavel si sente ancora giocatore, ragion per cui lo si può perdonare. Non si può comunque dire ai giocatori di non esser bravi o di non essersi impegnati. Ci può stare una testa calda in un gruppo, ma se è tutto il gruppo che non va la responsabilità è sempre di chi quel gruppo lo ha creato, è evidente. Moggi diceva: “Noi scegliamo prima gli uomini e poi i calciatori”. Non a caso.
Ora veniamo alla madre di tutte le panzane che ho sentito dire quest’anno ed è del nostro Direttore  Sportivo Marotta: “Noi sappiamo quello che dobbiamo fare’’. Ora, vi confesso che questa frase mi incute un po’ di timore, come mi incute timore il fatto che tutti se la prendano con tutti , dalla Exor ad Elkann,dal mister ai giocatori, ma nessuno se la prende con Marotta. Questo signore pare protetto da un limbo particolare, eppure è lui con Paratici che ha costruito la squadra. Perché è arrivato alla Juve? Quale merito particolare ha quest’uomo per essersi meritato il ruolo che occupa? Marotta è noto per aver creato una squadra, la Sampdoria che con due sole stelle (Cassano e Pazzini) è arrivata quarta in Champions League. Bene. Però è pure vero che senza queste due stelle e tutti gli altri più o meno presi da Marotta, la Samp è finita dritta dritta in serie B. Ma non è che con Conte possiamo prendere pure Perinetti e Marotta ce lo possiamo sbolognare?

Di Alessandro Magno per Juvemania.it

9 commenti

  1. su marotta e paratici resto molto severo, era difficilissimo fare peggio dell’anno scorso e loro ci sono riusciti. Quando montezemolo e maifrdi non si qualificarono per nessuna coppa furono epurati di brutto e notare che maifredi disputo’ una semifinale di coppa delle coppe uscendo immeritatamente contro il barcellona, roba che oggi ci leccheremmo le dita.
    Quindi io li caccerei.
    Sul calcio mercato l’ultima cosa che mi aspetto e’ un altra rivoluzione.
    se sono intelligenti cercano di salvare e recuperare quei giocatori che sono recuperabili mandando via solo quei 5-6 cadaveri. A questa azione di recupro bisogna necessariamEnte affiancare 3 o 4 campioni veri. Che non possono essere gente come bastos che e’ un ottimo giocatore ma non e’ un fenomeno.
    Il milan ha vinto il campionato perche’ ha preso ibra e robinho. A noi servono 3 o 4 cosi.
    Quindi mi aspetto che facciano uno sforzo in quel senso.
    In tutto questo marama mi fa estremamente piacere la scelta di Conte. Non potendo arrivare a lippi o capello almeno abbiamo lasciato da parte per una volta gli yesman come ferrara ranieri zaccheroni e del neri e abbiamo preso un uomo di polso come lo era deschamps.

  2. Comunque, vorrei ricordare che solitamente quando c’e’ una societa’ cosi’ in difficolta’ a livello dirigenziale, pure la squadra non riesce ad esprimersi al meglio…detto questo, parlando di giocatori a livello individuale, penso che bonucci sia un buon giocatore, giovane e che puo’ crescere molto (ricordatevi pique’ al manchester utd, non giocava quasi mai, ferguson alla fine lo cedette al barca, e ora sappiamo chi e’ il vero pique’, un centrale fantastico), importante che ci sia uno staff tecnico e dirigenziale forte che aiuti la coesione tra giocatori e allenatore, solo cosi’ tutti si possono esprimere al meglio, anche quelli magari meno dotati tecnicamente….martinez non e’ il giocatore visto quest’anno, penso che il martinez vero sia quello di catania, un buon giocatore, ma non un fuoriclasse ovviamente…poi toni e’ stato preso a gennaio, per rinforzare l’attacco, ed e’ sempre un buon centravanti, che partendo dalla panchina puo’ sempre dire la sua, infine aquilani non e’ il leader che magari qualcuno si aspettava, penso che il suo difetto principale sia la mancanza di carattere, e poi non mi sembra dotato di un grande senso tattico, tipo Alonso, per esempio. Motta secondo me, e’ vittima di un colossale equivoco, colpa anche degli allenatori che ha avuto…secondo me non e’ il classico terzino dx ma e’ un esterno alto, infatti e’ molto piu’ bravo quando si propone in avanti che quando deve difendere, dove e’ sempre palesemente alla merce’ dell’attaccante di turno…credo che rinunceranno sicuramente a motta, rinaudo e traore’, forse pure aquilani, anche se ho molti dubbi, come pure martinez forse non avra’ la possibilita’ di riscattarsi, penso possa rientrare in qualche contropartita tecnica, anche perche’ come esterno alto di sx dovrebbe arrivare bastos…sicuramente credo riscatteranno pepe, quagliarella e. matri. Credo che per migliorare decisamente questa squadra, la priorita’ sia prendere due terzini degni di questo nome, come prima cosa, poi un centrale di prima fascia o giu’ di li’. Poi ci seve un cervello in mezzo al campo, un punto di riferimento, personalmente mi sarebbe piaciuto Alonso, ma sembra che arrivera’ pirlo, del quale ho qualche dubbio a livello di tenuta atletica, e poi con pirlo devi giocare per forza con due mezzale toste (sembra che diarra sia una di queste) che sappiano correre e difendere anche per lui, e se cosi’ fosse perche’ non puntare su pastore?. Per l’attacco opterei per un attaccante mancino veloce che sappia saltare l’uomo e abbia un buon senso del gol, (rossi, ma anche hazard) e poi un centravanti vero, alla trezeguet per intenderci, anche qui mi piace molto Barrios del borussia…… SEMPRE FORZA JUVE

  3. @Numero7 : Bastos è laterale sx è vero e quando parlo di dare il cambio a Krasic intendo che quest’anno spesso Pepe e Krasic hanno giocato a fasce invertite pertanto correggerei la mia affermazione in “Bastos sarà l’alternativa a Pepe”.
    De Ceglie sarà il nostro terzino sinistro e Beck quello destro , ho fatto confusione.Sorry. 😛
    Ziegler potrà giocare all’occorenza laterale sinistro di centrocampo oppure terzino adattato come quest’anno è successo nella Samp.
    Detto questo che Dio ci salvi. 🙂

  4. Penso che marotta e Paratici non possono essere giudicati diciamo a 360 gradi quest’anno, ma sicuramente alla fine della prossima stagione potremmo avere un quadro piu’ chiaro su di loro…insomma la prossima stagione sara’ decisiva per valutare le loro capacita’ gestionali…per quest’anno non mi sento di infierire su di loro per il fatto che hanno trovato una situazione societaria a dir poco drammatica e in continuo cambiamento che non ha permesso sicuramente di operare al meglio…..forza juve

  5. “non si capisce più dove inizi l’incoscienza e dove finisca la presunzione”

    frase più che mai idonea al momento che stiamo vivendo.

    c’è un appiattimento generale tra i giocatori
    che non si rendono ancora conto dello schifo che stanno facendo.

    addirittura chiello dice che non sono mai stati squadra:
    dopo una dichiarazione del genere dovrebbero andarsene tutti e 22!

  6. @AlessandroMagno : Marotta è stato messo lì da JE per impedire che si aprisse uno spiraglio per un ritorno di Giraudo. I giocatori sono stati scelti da Paratici dopo che sono stati visionati “n” volte e successivamente comprati da Marotta . Martinez (tanto per fare un esempio) è stato visionato “n” volte da Paratici il quale ha compilato la classica scheda la quale è stata inviata a Marotta. E’ stato chiesto un parere al tecnico (Delneri , ndr) se andava bene e dopodicchè ricevendo il nullaosta dell’allenatore si è deciso di acquistarlo. Ora il discorso è che AA ha ragione quando dice che “i nuovi hanno deluso e non hanno capito cosa sia la Juve” . Perchè volendo guardare quelli “nuovi” da tenere sono praticamente 4 : Quagliarella, Matri , Krasic e Pepe. Gli altri sono da defenestrare : Martinez, Bonucci, Motta (Diocenescampi) , Aquilani (non pensavo che fosse così privo di personalità) , Toni , Rinaudo , Traorè . Cazzo ci rendiamo conto che 4/5 dei giocatori presi l’estate scorsa solamente 4 sono da tenere ? Quest’anno prenderanno Bastos (come alternativa a Krasic) , Pirlo e Montolivo fungeranno da costruttori in mezzo al campo, Pazienza è una buona riserva, Ziegler e Beck sono i terzini di cui abbiamo bisogno. Inoltre è stato preso Conte per dare continuità al modulo di Delneri (4-4-2) . Detto questo solamente il campo il prossimo anno sarà in grado di dirci se sono scelte azzeccate oppure no.

    • @ Fulvio Ziegler non è un terzino, Bastos non è un laterale di fasca destra come Krasic. Pazienza è una buona riserva che nel campionato italiano mediocre ha fatto il titolare nella terza in classifica

  7. “Meno interviste e più impegno” non lo doveva dire a una partita dal termine della stagione e davanti ai microfoni; lo doveva dire ai giocatori nello spogliatoio di Vinovo non oltre la fine del girone di andata. E glielo doveva dire a brutto muso dritto in faccia a tutti i chiacceroni bianconeri, Marotta ed Elkann compresi.

  8. Perinetti non mi dispiacerebbe. Comunque non sono d’accordo con l’autore dell’articolo. Nedved ha detto una cosa estremamente condivisibile (meno interviste e più impegno), A.A ha detto una cosa altrettanto condivisibile (qualcuno ha dimenticato cosa significa indossare la maglia della Juve). Per quanto riguarda Marotta gli rimprovero certe uscite che DOVEVANO rimanere nello spogliatoio (vedi querelle con Sissoko) e certe uscite su nomi che un bravo uomo mercato NON deve mai rivelare (Moggi docet) ma non credo che Marotta sia così sprovveduto. Io gli darei un altro anno e vediamo come si muove, poi ne riparliamo. Però dai … non facciamo sempre i disfattisti. Poi se la Juve andrà bene (gia mi sto toccando) tutti a salire sul carro, pardon sul groppone di Marotta e C.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi