Presentazione Dani Alves: "Alla Juve per la Champions" (Video)

Presentazione Dani Alves: “Alla Juve per la Champions” (Video)

Presentazione Dani Alves: “Alla Juve per la Champions” (Video)

Presentazione Dani Alves: il terzino brasiliano ha tenuto la prima conferenza stampa in bianconero, presenti Marotta e Paratici

Presentazione Dani Alves: il terzino brasiliano ha tenuto la prima conferenza stampa in bianconero, presenti Marotta e Paratici. Dopo le visite mediche e la firma apposta ieri sul contratto che lo legherà alla Juve per i prossimi due anni (con opzione per un terzo), l’ex Barcellona si è presentato ufficialmente stamane. Nella sala stampa dello Juventus Center di Vinovo, erano presenti anche il dg Beppe Marotta e il ds Fabio Paratici, che si sono seduti inizialmente tra i giornalisti in sala.

“È’ un grande onore essere alla Juventus – le parole di esordio di Dani Alves riportate da Tuttosport – . L’ho scelta perché mi piace sognare con questa squadra, con tutti i giocatori e credo che la Juventus sia un sogno che voglio condividere con tutti. È’ da molto tempo che la Juve non vince la Champions League e voglio che il sogno si avveri. In Italia vince da sempre, in Europa c’è tanta voglia di trionfare di nuovo. È un club dalla grande storia, una storia che mi affascina. Penso che sarà un’esperienza molto interessante, per scoprire un nuovo tipo di calcio. Un’ avventura da condividere per raggiungere tutti gli obiettivi. Ho scelto il numero 23 – rivela – , perché è il numero di Lebron James, che non ama sedersi sugli allori e vuole sempre vincere nuove sfide. Non si accontenta mai. Lui era a Miami, poi ha cambiato squadra da un anno, sembrava non andasse bene ma ora è tornato alla grande. Si è reinventato. È un numero che mi ha suscitato una bellissima sensazione”.

Insomma, il primo obiettivo per Dani Alves alla Juventus, sarà quello di vincere nuovamente la Champions League. L’ha già vinta con il Barcellona e la sua esperienza sarà fondamentale. Tra l’altro, gli mancano solo due trofei per eguagliare il record di Giggs di calciatore più vincente della storia, quindi anche campionato e Coppa Italia saranno tra i suoi principali pensieri.

“Cosa manca alla Juve per la Champions? Non c’ero, potrò capirlo man mano. Vedremo insieme ai compagni cosa c’è da risolvere in ambito europeo. È una competizione importante – continua – , bisogna giocare bene, affrontare ogni partita nel modo giusto. Se ci manca qualcosa, da adesso in poi cercheremo di capirlo. Così faremo io nostro dovere al meglio. Ho scelto la Juve perché è una squadra che ama reinventarsi, con nuovi obiettivi”.

“Io a pochi trofei da Giggs? Non ci penso, io vivo alla giornata, vivo i singoli momenti, senza l’ossessione di un obiettivo storico di questo genere. Io voglio solo che tutti si divertano guardandoci giocare. E i risultati arriveranno in automatico se tutto andrà come deve andare. Io penso solo alla squadra. Ho giocato con tanti compagni che hanno fatto la storia, tanti giocatori sono dei modelli da seguire, ma non mi pongo il problema di superarli. Il tempo ci dirà…”.

“Mi piacciono le nuove sfide, devo sfruttare un’opportunità unica che ha una storia importante, ma che da anni non vince in Europa. E lotteremo fino in fondo per vincere. Voglio rimettermi in gioco, non mi piace sedermi in un posto e rimanere fermo. Mi stufo se non ho altri obiettivi da raggiungere. Ecco perché ringrazio la Juve per avermi dato l’opportunità di vivere un’esperienza così importante. So che tutti i mie compagni sono professionisti, io non mi ritengo una stella del calcio, mi alleno molto – evidenzia ancora – , spero di poter unire le mie forze a quelle dei miei compagni per fare tutto il necessario per vincere”.

Prima di sbarcare a Torino, Dani Alves ha già parlato con mister Allegri: si è trattato solo di un primo approccio. Presto i due avranno modo di approfondire le questioni tecnico-tattiche, visto che il 5 luglio inizierà la preparazione estiva.

“Allegri? Ho parlato con lui, ma senza approfondire nulla. Posso immaginare cosa si aspetti da me, se sonno stato acquistato è perché vogliono che io faccia vedere le mie qualità. La Juve studia molto bene i giocatori che sceglie: devono essere capaci di fare squadra. Questa è una delle cose che apprezzo di più. Ci sono moltissime squadre che mi hanno contattato, ma mi sono convinto della Juve per lo studio che loro fanno dei giocatori. E se mi hanno scelto, vuol dire che posso essere all’altezza”.

Presentazione Dani Alves: le foto

Avrebbe potuto ritrovarselo al Barcellona, ora giocheranno assieme a Torino: Dani Alves ritrova Pogba dopo la finale di Champions dell’anno scorso. E poi c’è anche un certo Dybala

“Paul è un grandissimo giocatore, sarà un grande onore giocatore con uno come lui ma penso anche ad altri calciatori storici di questa squadra, con un percorso incredibile. Sono contentissimo di poter condividere con loro questa nuova esperienza. Una squadra è formata da individui, ma i titoli si raggiungono grazie all’unione di tutte le individualità. La nostra professionale deve essere anche divertimento, ma con responsabilità e testa sulle spalle”.

“Dybala vuole i miei assist? Io sono qui per aiutare tutti, anche Paulo. Sarà un piacere aiutarlo a fare la differenza. Sarò contentissimo di farlo. Farò tutto quello che posso, gli attaccanti sono contenti solo quando segna io, ma io sono più felice di loro quando riuscirò a farglieli fare. Sarà un’accoppiata ideale: voglio raggiungere un obiettivo difficile come la Champions. So che ci sarà da lavorare molto e lo faremo senza dubbi. Vogliamo tornare a fare la storia in Champions. Sono venuto per fare tutto è anche di più. I tifosi devono essere contenti di noi”.

Secondo voci di calciomercato, Javier Mascherano ha ancora possibilità di trasferirsi alla Juventus. Dani Alves, dunque, potrebbe ritrovare un ex compagno del Barcellona.

“È uno dei giocatori con cui ho il più bel rapporto. Sarebbe un onore giocare con lui, io sono un suo incredibile fan. Sarebbe una cosa grandissima poter condividere con lui questa stagione, ma non dipende da me. Sono questioni che dipendono dal Barcellona, dal giocatore… Lui è un grandissimo giocatore, l’ennesimo che si unirebbe a questa grande squadra. Ha tanta voglia di far bene, è fantastico. Non è semplice prenderlo”, conclude.

Presentazione Dani Alves: il video

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi