Polemica Marotta-Lotito, la colpa è anche nostra

Polemica Marotta-Lotito, la colpa è della Juve

Polemica Marotta-Lotito, la colpa è della Juve

Polemica Marotta-Lotito: perché la Juve prima contratta e poi attacca il presidente della Lazio? Perché non ha chiesto indietro i soldi della Supercoppa?

lotito-marotta-juventusPolemica Marotta-Lotito, l’ad bianconero attacca, il patron laziale replica. Gli strascichi dell’elezione di Carlo Tavecchio continuano a tenere banco anche al termine della seconda giornata di campionato. Dopo le schermaglie dei giorni scorsi, ieri l’ad e dg dell’area sport bianconera, Giuseppe Marotta, ha rincarato la dose sull’onnipresente consigliere federale: “Lotito era definito un personaggio folcloristico, oggi è un personaggio che ha un estremo potere – ha detto il dirigente bianconero – e tanto potere in mano a una sola persona è pericoloso, si rischia di finire nel vuoto”.

La replica di Claudio Lotito non si è fatta attendere ed è condita anche da una brutta figura, poiché Marotta è effettivamente laureato:

Il dottor Marotta, non so neanche se sia dottore, – ha ironizzato a ‘Mediaset Premium’ – è vice presidente del Settore Tecnico e non mi sembra che a oggi ci siano state delle grandi novità… Io parlo con Agnelli, che è proprietario come me di una squadra.

Il principale terreno di scontro tra Lotito e la Juve, che ha pubblicamente osteggiato la nomina di Tavecchio a capo della Figc, è sul terreno delle multiproprietà, visto che il presidente biancoceleste detiene anche la Salernitana:

Le multiproprietà – ha spiegato Marotta – sono un grandissimo errore, probabilmente portato avanti da dirigenti che non hanno una competenza specifica. Non esistono da nessuna parte in Europa. Le seconde squadre non sarebbero obbligatorie ma facoltative e consentirebbero davvero di far crescere i ragazzi.

Lotito replica, a ragione, che il programma che la federazione andrà ad attuare è stato “approvato condiviso e all’unanimità, votato pure dalla Juve e Marotta dovrebbe ricordarlo”. In soldoni: non si può stare con un piede in due scarpe, anche se Marotta ha da fare una puntualizzazione sulle squadre B e le multiproprietà:

In quel documento si parla pure delle seconde squadre, ma Lotito e Tavecchio lo nascondono. Noi non vogliamo boicottare le riforme, anzi ci mettiamo a disposizione. Ma Lotito è il padre-padrone, in 30 anni non ho mai assistito a una conferenza stampa in via Allegri dove parla pure un consigliere federale. Nessuno ha il coraggio di affrontare la situazione: l’Inter è in silenzio – conclude – , il Milan sta da quella parte, sono preoccupato per il futuro del calcio.

La società Juventus, però, dovrebbe spiegare ai suoi tifosi anche questa: dopo che l’Alta Corte del Coni il 2 dicembre ha accolto il ricorso bianconero in merito all’incasso della Supercoppa Italiana 2013 intascato indebitamente da Lotito, perché ha pubblicamente rinunciato a chiedere i soldi indietro? Quale accordo sottobanco aveva fatto Agnelli con il presidente della Lazio? Se si contratta con certi personaggi, si deve anche essere pronti a subire cocenti delusioni. Che sia di lezione.

Polemica Marotta-Lotito, l’ad bianconero attacca, il patron laziale replica. Gli strascichi dell’elezione di Carlo Tavecchio continuano a tenere banco anche al termine della seconda giornata di campionato. Dopo le schermaglie dei giorni scorsi, ieri l’ad e dg dell’area sport bianconera, Giuseppe Marotta, ha rincarato la dose sull’onnipresente consigliere federale: "Lotito era definito un personaggio folcloristico, oggi è un personaggio che ha un estremo potere - ha detto il dirigente bianconero - e tanto potere in mano a una sola persona è pericoloso, si rischia di finire nel vuoto". La replica di Claudio Lotito non si è fatta attendere ed è…

Review Overview

User Rating: 4.75 ( 1 votes)
0

2 commenti

  1. Madonna santa che marciume c’è anche nel calcio…….è proprio come nella politica; dalle mie parti si dice che i politici sono come i ladri di Pisa che di giorno litigano e di notte vanno a rubare insieme…….e purtroppo non si salva nessuno, capito? Nessuno.. A noi poveri illusi non ne fanno sapere nemmeno un quarto delle porcate che combinano tra di loro e se si vuol continuare almeno a godere e ad emozionarsi x un pallone che rotola, davvero bisogna far finta di nulla…!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi