Pogba, Raiola: "Nessun accordo tra Juve e Manchester United"

Pogba, Raiola: “Nessun accordo tra Juve e Manchester United”

Pogba, Raiola: “Nessun accordo tra Juve e Manchester United”

Paul Pogba si conferma la telenovela dell’estate 2016: slittate le visite mediche, l’affare si farà ma non prima di settimana prossima

Paul Pogba si conferma la telenovela dell’estate 2016. Il centrocampista francese è ormai destinato a vestire la maglia del Manchester United, ma la chiusura continua a slittare. Infastidito dai numerosi articoli di giornale e servizi delle TV, Mino Raiola questo pomeriggio ha pubblicato un tweet eloquente.

“Giornalisti = Pappagalli. Non c’è nessuno accordo tra Juve ed United. È una sfida fra la stampa italiana e quella inglese, chi lo annuncerà prima e chi si dimostrerà la peggiore”.

Sembrava che oggi dovesse essere il giorno della chiusura e delle visite mediche, invece è slittato tutto. Non essendoci ancora l’accordo tra le due società, i campioni d’Italia non hanno l’ok alle visite mediche. C’è molta confusione in merito, con alcune fonti che sostengono Pogba le avrebbe dovute sostenere oggi a Miami, altri che invece il francese le effettuerà a Londra.

La trattativa prosegue a tra accelerazioni e frenate, non è stata e non sarà mai in discussione. Juventus e Manchester United stanno solo definendo dettagli e formula. I campioni d’Italia non si muovono dalla loro posizione, chiedendo 110 milioni più bonus. Inoltre, lo United si dovrà accollare le commissioni di Mino Raiola, circa 24 milioni di euro.

Pogba: i tweet di Raiola parte della campagna Adidas?

Secondo le ultime indiscrezioni, è slittato tutto di una settimana, ma Adidas continua il pressing sia sull’agente, sia sulle società. Lo conferma una campagna di tweet che ha ormai svelato il passaggio di Pogba ai Red Devils e che non sta affatto piacendo ai tifosi della Vecchia Signora. Lo sponsor tecnico di entrambi i club, non vede l’ora che il ‘Polpo’ vesta la maglia dei “Diavoli Rossi” e non è da escludere nemmeno che anche questo tweet di Raiola, come il precedente del “bla bla bla”, faccia parte di questa campagna social che sta avendo tanto successo.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi