Pogba, Raiola e Marotta a muso duro: la Juventus infastidita

Pogba, Raiola e Marotta a muso duro: la Juventus infastidita

Pogba, Raiola e Marotta a muso duro: la Juventus infastidita

Dopo aver ceduto Arturo Vidal al Bayern Monaco, alla Juventus potrebbe scoppiare il caso Paul Pogba: la Vecchia Signora non ah alcuna intenzione di cederlo, almeno in questa stagione, ma quando c’è di mezzo un agente come Mino Raiola, bisogna aspettarsi di tutto. Tanto è vero che oggi ‘Tuttosport’ riporta un’indiscrezione secondo la quale in …

Dopo aver ceduto Arturo Vidal al Bayern Monaco, alla Juventus potrebbe scoppiare il caso Paul Pogba: la Vecchia Signora non ah alcuna intenzione di cederlo, almeno in questa stagione, ma quando c’è di mezzo un agente come Mino Raiola, bisogna aspettarsi di tutto. Tanto è vero che oggi ‘Tuttosport’ riporta un’indiscrezione secondo la quale in caso di proposta da 100 milioni, la Juventus difficilmente riuscirebbe a trattenere Pogba. A rincarare la dose, ci ha pensato proprio Raiola, che ha dichiarato: “Pogba al Barça con Laporta presidente. Ma prima deve trattare con me, poi con la Juve”.

Insomma, secondo l’agente italo-olandese, una volta trovata l’intesa con il calciatore, per il Barcellona la strada sarà in discesa. Una posizione che avrebbe notevolmente infastidito la dirigenza della Juventus, tanto che il ‘Mundo Deportivo’ riferisce di alcune frasi inequivocabili del dg bianconero Beppe Marotta:

Chi vuole Pogba deve parlare con la Juve non con Raiola. Col Barça trattativa seria e concreta, parliamo da mesi.

Insomma, la Juventus rivendica il diritto di trattare prima di tutti con la società, visto che il calciatore ha sottoscritto da poco un contratto a lunga scadenza. L’impressione, comunque, è che con il passare delle settimane Raiola diventerà sempre più un cattivo cliente per i campioni d’Italia, che a questo punto rischiano lo scontro frontale con l’agente. Come andrà a finire?

Un commento

  1. Basta con questa arroganza. Pogba è un dipendente della Juve e in quanto tale, fino alla scadenza del contratto appena prolungato, farà quello che la società gli dirà di fare, anche andare in tribuna per un bel po di tempo, giusto per fargli raffreddare i bollenti spiriti.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi