Pjaca: "Alla Dinamo stavo benissimo, ma la Juve è speciale"

Pjaca: “Alla Dinamo stavo benissimo, ma la Juve è speciale”

Pjaca: “Alla Dinamo stavo benissimo, ma la Juve è speciale”

Marko Pjaca vuole prendersi la Juventus a tutti i costi: ecco le parole rilasciate dal croato ad un quotidiano del suo Paese

Marko Pjaca vuole prendersi la Juventus a tutti i costi. Il fantasista croato ha dimostrato di avere personalità nel match di esordio in amichevole contro il West Ham. Che le sue qualità tecniche fossero elevate lo si sapeva già, ma a quanto pare il ragazzo ha anche carattere da vendere. Pur non avendo il posto assicurato, ha deciso di misurarsi con una piazza come quella bianconera.

“È stata una bella vittoria in uno stadio incredibile – dice Novilist sulla amichevole di qualche giorno fa – sono molto contento del mio esordio con la maglia della Juventus. Aver contribuito alla vittoria in questo nuovo stadio è una magnifica sensazione”.

Alla Dinamo Zagabria era il numero uno, alla Juve sarà uno dei tanti, almeno inizialmente. Eppure la cosa non lo spaventa affatto…

“Alla Dinamo stavo benissimo – continua – , ma qui alla Juventus tutto è speciale: lo si vede dalla cura per ogni dettaglio, dall’atmosfera eccezionale, dall’impegno di tutti. Allenatore, compagni di squadra, collaboratori: tutti hanno una mentalità vincente e mirano a vincere tanti trofei”.

Pjaca e l’accoglienza super

Esterno d’attacco o trequartista, Pjaca può fare diversi ruoli. Allegri lo sa bene e lo inserirà gradualmente. Intanto, il gruppo lo ha accolto alla grande.

“Con chi ho legato di più? Sarebbe meglio chiederlo fra qualche mese: sono qui solo da qualche giorno. Per ora posso solo dire che sono stati tutti gentili. E che sono onorato perché Allegri mi ha fortemente voluto: è un grande allenatore, farò di tutto per battere la spietata concorrenza e conquistare il posto da titolare”.

Calatosi perfettamente nella realtà bianconera, il giovane croato non vede l’ora di giocare contro l’Inter dei suoi connazionali.

“La gara con i nerazzurri trasuda storia, è una gara speciale. Ma sarà affascinante anche per le questioni personali: voglio dare un dispiacere ai miei amici Brozovic e Perisic…”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi