Pirlo: "Pogba? Alla Juventus ancora ridono" | JMania

Pirlo: “Pogba? Alla Juventus ancora ridono”

Pirlo: “Pogba? Alla Juventus ancora ridono”

Andrea Pirlo torna a parlare della sua ex squadra, la Juventus, e della cessione di Paul Pogba al Manchester United: ecco il suo racconto

Andrea Pirlo torna a parlare della sua ex squadra, la Juventus, e della cessione di Paul Pogba al Manchester United. Il club bianconero ha incassato 110 milioni dal club al quale aveva strappato il calciatore a parametro zero.

“Quando arrivò a Torino nel 2012 – racconta al Daily Mail l’esperto centrocampista ora al New York – Il primo giorno di allenamento noi tutti ridevamo ed eravamo increduli pensando che un giocatore di quel talento potesse essere stato lasciato libero e penso che alla Juventus ancora ridono. Sia io che Buffon ci avvicinammo e gli dicemmo: <<Ma davvero ti hanno lasciato libero?>>”.

Secondo il ‘maestro’, dopo Messi e Ronaldo, Pogba può ritagliarsi il ruolo di prossimo calciatore più forte al mondo in attività.

“Questo titolo – prosegue – se lo sono diviso per molti anni Messi e Cristiano Ronaldo, ma il calcio deve essere preparato ad avere un nuovo re”.

Pirlo: “Pogba comunque un affare”

La dirigenza Juve non ha esitato a cedere Pogba davanti a 110 milioni di euro, ma difficilmente lo riuscirà a soppiantare con un altro acquisto. Il ‘Polpo’, nonostante sia giovanissimo, è già un grande professionista, ma si trattava di un affare difficilmente ripetibile.

“Ovviamente, da qualsiasi punto la si guardi, la Juventus ha fatto un ottimo affare. Pogba non è solo un grande giocatore, è anche un grandissimo professionista. Un calciatore come lui – conclude Pirlo – è il sogno di ogni allenatore”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi