Petrucci “Sui 30 scudetti non esprimo giudizi, Del Piero è la storia del calcio” | JMania

Petrucci “Sui 30 scudetti non esprimo giudizi, Del Piero è la storia del calcio”

Petrucci “Sui 30 scudetti non esprimo giudizi, Del Piero è la storia del calcio”

“La Juventus ha festeggiato il 30 scudetto? Non mi prendete in castagna. Rispetto tutti e non esprimo giudizi. Faccio il presidente del Coni e la federazione ha una sua autonomia e ha delle regole. Non voglio entrare nel merito“. Il presidente del Coni Gianni Petrucci, si è espresso così a margine del convegno ‘Il dilemma …

La Juventus ha festeggiato il 30 scudetto? Non mi prendete in castagna. Rispetto tutti e non esprimo giudizi. Faccio il presidente del Coni e la federazione ha una sua autonomia e ha delle regole. Non voglio entrare nel merito“. Il presidente del Coni Gianni Petrucci, si è espresso così a margine del convegno ‘Il dilemma tra curare e guarire’ organizzato dall’associazione Alma Salus all’Auditorium Rieti. Il numero uno dello sport italiano si è però sbilanciato con gli encomi a Del Piero, che ha dato l’addio alla Juve: “Del Piero non solo è la storia della Juventus, ma del calcio. È stata una persona dentro le righe in tutte le sue esternazioni. Sono legato a Del Piero è un atleta che ho sempre amato e ammirato. A tutti quelli che dicono che la Juventus dovrebbe tornare indietro dico è facile parlare con la testa degli altri. Le società hanno un bilancio da rispettare, un’idea societaria, devono fare una programmazione e rispetto la linea di Agnelli che ha fatto una scelta dolorosissima. Lo ammiro“, ha concluso Petrucci.

2 commenti

  1. fratelli Gobbi , oramai è da un po di tempo che va avanti nelle nostre discussioni le “querelle” tra la juve e la FiGc sul numero degli scudetti e le stelle.
    Dopo l’uscita di scena dell’UEFA che nelle dichiarazioni di Platini “è un qualcosa che riguarda l’Italia”, prendeva le distanze da questa farsa.Ora ci tocca registrare come il Presidente del CONI Petrucci, si sia affrancato da questa situazione, lasciando giustamente la “patata bollente” alla Figc che a giorni alterni si dichiara competemnte in merito.
    Vorrei capire una cosa: ma se la Figc e in particolare il suo nr 1 Abete, è così convinto e certo della propria posizione sulla questione “terza stella”, così come va sbandierando in Tv nei vari programmi sportivi e non, perchè nei suoi comunicati stampa fa di tutto per evitare di entrare in contrasto e conflitto con la società bianconera?

    -La rosea, in un articolo del 13 maggio, ricorda come sia consuetudine della Federazione riportare nel comunicato di premiazione per la vittoria del campionato il numero di scudetti vinti dalla società da premiare. Così scrive:

    “Il comunicato stampa numero 121 del 2010-11 recitava: «Sabato 14 maggio la Lega nazionale professionisti Serie A e Telecom Italia consegneranno al Milan, società vincitrice del 18° scudetto, la coppa di campione d’Italia 2010-11». Idem nel 2009. Titolo all’Inter, «società vincitrice del 17° scudetto». E invece cosa c’è scritto nel comunicato numero 122 della stagione in corso? Il trofeo sarà consegnato «alla Juventus, società vincitrice dello scudetto 2011/2012»

    Fonte: Antonio Izzo

    Allora caro Abete questi scudetti quanti sono?Saranno suffcienti 444 milioni di buoni motivi per indurti alla ragione?

  2. Prescritti ed Incompetenti siete come i Politici: rubate e non pagate MAI (ma vivete nella vergogna e nel disprezzo di tutti)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi