Petrucci “Marcia indietro di Agnelli sulle tre stelle un buon segnale” | JMania

Petrucci “Marcia indietro di Agnelli sulle tre stelle un buon segnale”

Petrucci “Marcia indietro di Agnelli sulle tre stelle un buon segnale”

Gianni Petrucci, presidente del Coni, a distanza di qualche giorno dalla presentazione della maglia da trasferta della Juventus 2012-2013 è tornato sulla questione delle tre stelle che saranno disponibili per i tifosi, ma che i calciatori non potranno esibire in campo, portando sul petto in vece una scritta “30 sul campo”. “Ho parlato con Andrea …

Gianni Petrucci, presidente del Coni, a distanza di qualche giorno dalla presentazione della maglia da trasferta della Juventus 2012-2013 è tornato sulla questione delle tre stelle che saranno disponibili per i tifosi, ma che i calciatori non potranno esibire in campo, portando sul petto in vece una scritta “30 sul campo”. “Ho parlato con Andrea Agnelli, ho un buon rapporto con lui. L’inserimento dell’ulteriore stella e’ tramontato, e’ un bel segnale. Capisco che la società debba rispondere alla tifoseria, l’importante e’ che la regola venga rispettata e Andrea Agnelli la sta rispettando. Mi auguro ci sia buon senso da entrambe le parti”, le parole di Petrucci riportate da ‘Tuttosport’.

Poi il numero uno del Coni, torna sul famigerato tavolo della pace di Calciopoli, tenutosi senza esiti circa sei mesi fa. “L’errore l’ho fatto io dicendo che la pace non era stata conclusa. E’ stata un po’ colpa mia, ho voluto fare il fenomeno…. Ho un carattere effervescente. Il cosiddetto accordo generale non è stato fatto, ma le parti si sono riviste e hanno parlato. Chiedete ai presidenti se sono stati fatti passi avanti: si sono parlate persone che non si parlavano da anni. Alla fine di quell’incontro non c’e’ stata una foto di gruppo, ma i passi avanti sono stati fatti”, ha concluso Petrucci.

11 commenti

  1. A questo punto della storia preferirei vedere una maglia con due stelle e nessuna scritta particolare,altrimenti di questo passo cosa faremo?
    il prossimo campinato che vinceremo metteremo 31 sul campo e cosi via per sempre?
    tanto i due tolti non celi restituiranno mai!!!!
    sveglia!!!!!!!

  2. A marcia indietro sulla tua faccia con il nostro nuovo sponsor bisognerebbe andare…. taci almeno ascaro.

  3. La storia si ripete!!
    Cornuti e bastonati. Si dice così anche di noi Juventini.
    CONI, FIGC, Moratti e tanti altri, avevano anticipato quello che la Dirigenza Juve ha fatto; niente terza stella sulla maglia. Anzi, per nascondere la paura, ha tolto le altre due.
    Agnelli, @Hermione, con questo gesto è già arretrato. Marcia indietro!
    Lo ha capito Petrucci e lo hanno capito anche gli altri, che, col sorrisetto sarcastico, continuano a sfotterci.
    Aspettiamo il momento giusto? Speriamo che arrivi, e presto.

  4. Petrucci sta solamente millantando!! AGNELLI non arretrerà di un millimetro…sta giustamente aspettando il momento giusto per attaccare la FIGC…
    Adesso con questa bella gentaglia che le Regole le usa solo a favore di Moratti …non si può sprecare un Articolo 39!!! Tanto di cose nuove ne usciranno ancora…..
    Non lasciamo Agnelli e Connte da soli..e ricordiamoci di BOICOTTARE LA GAZZETTA dello SPORT…giornaletto i Milano in caduta esponenziale !!!!

  5. andrea ha sempre detto che sulle maglie ci sarebbe stata una sorpresa, non che avrebbe messo le 3 stelle.ragazzi ci hanno aggredito alle spalle in un momento di debolezza( scomparsa di umberto dopo l’avvocato).moggi era un dipendente con grande autonomia operativa, cosi’ come giraudo e come tutti i geni,perche’ nel suo mestiere lo era, lucianone non si lasciava mettere i piedi in testa e si era creata una rete protettiva perche’ conosceva gli avvoltoi che aveva attorno. ma vi siete mai chiesti perche’ la federazione ha dato mandato a gente come narducci( ha scritto un libro insieme ai prescritti, guido rossi che era stato membro del consiglio di amm.ne dei prescritti e infine borrelli( resistere resistere resistere …. sto c……zzo) per dare “qualita” al gruppo e che candidamente ammise di non aver mai visto una PARTITA DI CALCIO. RICORDATE LE ACCUSE COSTRUITE AD ARTE NEL 2006 SIGNIFICAVANO SERIE C E CIAO JUVE. perche’ merdatti fu deluso dalla condanna in b? perche’ il suo obiettivo era la radiazione. ora queste mummie della federazione, il coglione di carraro si e’ defilato( ricordate ex presidente del milan) petrucci che se gli chiedi cos’e’ un CORNER ti querela perche’ pensa che gli dai del cornuto, e l’EBETE che quando parla non dice niente di intelligente, si fanno forti di quelle accuse che purtroppo l’avvocato zaccone e’ stato costretto a trattare. ci condannarono in una settimana senza se e senza ma che neanche la gestapo nazista……e continuano a far uscire m….da dalle fogne che hanno sotto il naso incalzati ad arte da giornali….sti di colore rosa e altro.

  6. iosonojuventino92

    Eccolollà: prima dice che non ci sono problemi a mettere le 3 stelle ma, anzi, c’erano problemi ben più grandi; e ora se ne esce che è un buon segnale che la Juve non mette 3 stelle. Questa è una gran MAZZATA di AA nei nostri confronti. E poi GianParlo l’Ebete non ha ancora detto un caxxo. Prima non la finiva più di rosicare vedendo 3 stelle ovunque… e ora se ne sta zitto??
    Caro il mio AA, c’è qualcosa che non va: che minxxia stai combinando?

  7. Nessuna novità sotto il sole radioattivo.

  8. la juve non fa pace con nessuno fin quando non arrivano i 2 scudi indietro o risarcimenti di 444 mln

  9. Alessandro Magno

    se qualcuno volesse ancora considerare l’eliminazione delle stelle e l’aggiunta della scritta ”30 sul campo” una gran figata ……mi pare che questo chiarisce abbastanza

  10. …x Noi non è un buon segnale…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi