Parla Van Gaal: "Siamo in ripresa, ce la possiamo fare" | JMania

Parla Van Gaal: “Siamo in ripresa, ce la possiamo fare”

La conferenza stampa del Bayern Monaco, organizzata nella sede torinese del ritiro della squadra, ha avuto come protagonisti i due giocatori Van Bommel e Schweinsteiger e l’allenatore Van Gaal. Nelle parole di tutti risuonano i termini concentrazione, fiducia in se stessi e un unico risultato disponibile. Quest’ultima è la vera differenza tra il Bayern e …

van_gaalLa conferenza stampa del Bayern Monaco, organizzata nella sede torinese del ritiro della squadra, ha avuto come protagonisti i due giocatori Van Bommel e Schweinsteiger e l’allenatore Van Gaal. Nelle parole di tutti risuonano i termini concentrazione, fiducia in se stessi e un unico risultato disponibile. Quest’ultima è la vera differenza tra il Bayern e la Juventus alla vigilia: se infatti vale per entrambe il discorso della concentrazione alta e delle vittorie in campionato che hanno sollevato il morale, la differenza sta nel fatto che la Juventus può vincere, ma anche pareggiare, mentre i tedeschi hanno un unico risultato utile per qualificarsi:la vittoria.
«Non so se questo condizionerà l’atteggiamento delle due squadre in campo – afferma Van Gaal Sicuramente la Juventus vincendo contro l’Inter ha recuperato punti in classifica e fiducia in se stessa e dalla sua ha il fatto del doppio risultato utile. Per quanto ci riguarda, abbiamo addosso una grande pressione, ma in campionato stiamo risalendo. E’ vero che ad oggi non sono pienamente soddisfatto di quello che ho fatto, ma se passeremo il turno e vinceremo in campionato un paio di partite allora comincerò ad esserlo».
Van Gaal non si sbilancia sulla formazione che andrà in campo, lasciando anche il dubbio Van Buyten (problema ad un occhio), ma afferma che «come sempre manderà in campo la formazione migliore». Poi chiude il discorso legato al suo unico italiano in rosa, Luca Toni: «Un giocatore deve soddisfare le aspettative della sua squadra, se non è in grado, io non farò nulla per convincerlo a rimanere».
Mentre Van Bommel sottolinea «che la partita con la Juve è una di quelle sfide per le quali vale la pena essere giocatore», il capitano Schweinsteiger racconta ai giornalisti cosa serve alla sua squadra per tentare di battere i bianconeri: «Dobbiamo giocare compatti e con grande sicurezza in noi stessi. Purtroppo nel girone potevamo fare meglio, ma abbiamo avuto anche assenze importanti come Ribery (ancora out) e Robben, ma le possibilità per qualificarci le abbiamo ancora quindi dobbiamo dare il massimo».
(Credits: Juventus.com)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi