Pandev all'Inter: mancano i dettagli. Balotelli verso la cessione | JMania

Pandev all’Inter: mancano i dettagli. Balotelli verso la cessione

Inter-Pandev, tutto fatto. Tutto definito. Il gradito ritorno dell’attaccante macedone in nerazzurro (era stato già tesserato nella stagione 2001/02) dovrebbe avvenire nel 2010. Giugno o gennaio è solo un particolare molto meno rivelante della decisione del Collegio Arbitrale che si pronuncerà a pronuncerà a novembre. Fra l’Inter e il giocatore ci sarebbe già un accordo …

balotelli_zitti

Inter-Pandev, tutto fatto. Tutto definito. Il gradito ritorno dell’attaccante macedone in nerazzurro (era stato già tesserato nella stagione 2001/02) dovrebbe avvenire nel 2010. Giugno o gennaio è solo un particolare molto meno rivelante della decisione del Collegio Arbitrale che si pronuncerà a pronuncerà a novembre.
Fra l’Inter e il giocatore ci sarebbe già un accordo su base triennale con sommo rammarcio delle dirette concorrenti, Juventus e Fiorentina mosse da motivazioni finanzie e tecncihe diverse rispetto alla società di Massimo Moratti il quale dovrà trovare la via per arrivare a convincere – su cifre ragionevoli – Claudio loito che ha indicato in Pandev il primo dei dissidenti.
Dunque, se l’Inter riuscirà, come auspicato dal tecnico José Mourinho, a portare il giocatore a gennaio potrebbe versare 2-3 milioni di euro nell’eventualità la sentenza sia sfavorevole al giocatore. Altrimenti a giugno la punta potrebbe svincolarsi e far risparmiare al club somme interessanti.
Martedì la Lega nominerà il presidente del Collegio arbitrale. Pandev, attraverso il legale che lo assiste, ha chiesto la procedura d’urgenza e la risoluzione unilaterale del contratto che lo lega alla Lazio. D’altra parte Lotito e i suoi si sono opposti al procedimento d’urgenza e hanno avanzato la richiesta, anzi, di risarcimento.
Sul versante mercato in uscita pare chiara la terna di candidati a prestiti/cessioni. Balotelli, Suazo e Arnautovic. L’Arsenal insiste per il ragazzino terribile che pare abbia stancato Mou, mentre l’attaccante voluto fortemente da Roberto Mancini non rientra nei piani dell’allenatore. Con l’ingresso in rosa di Pandev, poi, il ruolo del giocatore dal doppio passaporto serbo e austriaco sarebbe veramente dubbio. E nove milioni di euro per lui non sono poi una cifra così modica.
(Credits: Sports.it)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi