Palermo - Juventus: i commenti post partita | JMania

Palermo – Juventus: i commenti post partita

Iniziamo la consueta rassegna dei commenti post gara dopo la deludente prestazione della Juve a Palermo. Prime dichiarazioni per Edinson Cavani, uno dei protagonisti della serata: “tra le big mi mancava il goal alla Juve, sono felice. Questa sera è stato tutto perfetto, abbiamo dimostrato di meritare una classifica migliore di quella che abbiamo“. Negli …

cavani7coIniziamo la consueta rassegna dei commenti post gara dopo la deludente prestazione della Juve a Palermo. Prime dichiarazioni per Edinson Cavani, uno dei protagonisti della serata: “tra le big mi mancava il goal alla Juve, sono felice. Questa sera è stato tutto perfetto, abbiamo dimostrato di meritare una classifica migliore di quella che abbiamo“. Negli ultimi tempi il nome dell’attaccante uruguayano è stato accostato proprio alla Juventus: “Una cosa che fa piacere, ma per arrivare ad una grande bisogna impegnarsi, lavorare tanto e migliorarsi”.
Infine una dedica speciale per il goal: “Dedico la rete a Gesù, sono una persona molto credente“.

miccoliFabrizio Miccoli, uno dei migliori in campo, ha dedicato la vittoria a Zenga: “se lo merita, perché è una grande persona, un grande lavoratore. Stiamo facendo bene. A noi mancavano solo i tre punti. E’ la vittoria del gruppo, di questa gente fantastica, della società e anche del mister, che è un grande allenatore. Veramente una grande partita“.
Vedendo la prestazione di stasera, viene da chiedersi come mai il Palermo ha così pochi punti: “Non siamo stati bravi a restare concentrati fino al novantesimo, come a Parma nel secondo tempo, dove non siamo stati bravi a fare gol, ma la prestazione l’abbiamo sempre fatta e oggi lo abbiamo dimostrato”.
Sulla nazionale: “Non ci penso nemmeno, penso solo a far bene con il Palermo e basta. Penso di essere tagliato fuori e non ci spero. Mi godo questa vittoria e i momenti belli con questa società e basta”.

Non si nasconde Giorgio Chiellini, uno dei pochi che si salvano nel torpore generale bianconero: “è stata una brutta sconfitta, inutile cercare scuse. Non credo sia una questione tattica, ma solo mentale. Abbiamo sbagliato tutta la partita, poteva finire anche 4-0. È una giornata da cancellare. Non c’è da salvare niente, tutta la squadra è stata un disastro. Dopo una sconfitta del genere, è meglio giocare di nuovo con la Juve, ma c’è la sosta per le Nazionali. Solo andando in campo riesci a cancellare queste partite con grandi prestazioni, ma non è possibile. Secondo me, sarebbe stato importante rimanere qualche giorno insieme. Recupereremo quando torneremo dalle nazionali».

Gigi BuffonPer Buffon, ancora il migliore in campo nella Juve (ed è tutto dire…), la vittoria del Palermo è merito soprattutto del tecnico: “nella vittoria del Palermo c’è molto di Zenga, è uno dei migliori del campionato. Noi gli abbiamo agevolato il compito facendo una prestazione molto al di sotto delle nostre possibilità. Ora serve un grande senso di responsabilità e un grande senso del dovere. Dobbiamo tenere sempre in mente i nostri obiettivi stagionali e lavorare sodo, non dobbiamo arrenderci mai e giocare ogni partita come fosse una finale. Una sconfitta a Palermo ci può anche stare, un pareggio in casa con il Bologna no”.

Ed eccolo, Walter Zenga, al termine della partita, spiegare ai giornalisti come si batte la Juve: “in settimana ho deciso il cambio di modulo – ha raccontato Zenga spiegando la scelta di Migliaccio al centro della difesa – Il merito, comunque, è dei ragazzi che poi vanno in campo. Siamo partiti col 3-4-1-2 per cercare di non farli ripartire“.
Con questo successo, i rosanero hanno raggiunto a quota 9 Lazio e Milan: “Col Bari e la Roma avremmo meritato la vittoria, ma alcuni errori ci hanno penalizzato. Adesso spero che questa vittoria ci faccia decollare”.
Tornando sulla battuta della vittoria dello Scudetto, Zenga ha spiegato: “Il nostro Scudetto potrebbe essere anche quello di vincere tante partite come quella di oggi. Vorrei riprendere quanto detto da Buffon… chi non ha mai fatto parte di un gruppo, di una squadra, fatica a capire le mie parole”.
Sull’obiettivo di fine stagione, stavolta Zenga è più chiaro: “Mi piace veder giocare le squadre italiane in Europa, ma voglio giocarci anch’io…”

Per ultimo, un delusissimo Ciro Ferrara: “Inutile trovare scuse, oggi non ha funzionato veramente nulla. Il Palermo ha fatto meglio di noi e ha meritato la vittoria”. La Juventus oggi ha deluso, ma Ferrara non è preoccupato: “Loro son parsi più determinati, hanno corso più di noi, hanno meritato. Se sono preoccupato? Diciamo dispiaciuto, ora però dobbiamo ritrovare l’umiltà di inizio stagione, e la giusta cattiveria. Oggi non meritavamo nulla”.
I due supercolpi di mercato Melo e Diego anche oggi non hanno convinto: “Diego è stato in difficoltà per tutta la partita, l’hanno marcato bene, Melo forse è stanco, ma la posizione è quella giusta”.

Fracassi Enrico per Juvemania.it

Un commento

  1. la juve ha perso dei punti facili, le brucerà parecchio più avanti!
    per fortuna che alla fine ho deciso di puntare su lottomatica per i neroazzurri che invece non smettono mai di darmi soddisfazioni!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi