Palermo-Juventus 0-3: le pagelle | JMania

Palermo-Juventus 0-3: le pagelle

Palermo-Juventus 0-3: le pagelle

Palermo-Juventus 0-3, le pagelle: Cuadrado un pesce fuor d’acqua, Mandzukic di nuovo decisivo, Pogba non è ancora lui, tutto facile per Valeri

Palermo-Juventus 0-3, le pagelle: Cuadrado un pesce fuor d’acqua, Mandzukic di nuovo decisivo, Pogba non è ancora lui.

JUVENTUS

Buffon 6: come nelle ultime partite di campionato, passa tutto il tempo a godersi la prestazione dei suoi compagni.

Barzagli 6.5: stasera gli toccava il doppio compito di coprire tutta la fascia, vista l’attitudine poco difensiva di Cuadrado. Ma nulla lo spaventa e gioca la solita monumentale partita.

Bonucci 6: probabilmente il meno impegnato di tutta la retroguardia, si limita a raddoppiare con precisione e a gestire i tempi di gioco, seppur con qualche imprecisione di troppo.

Chiellini 6.5: marcare un attaccante esperto come Gilardino non è mai facile, ma il difensore bianconero è preciso e perfetto negli anticipi.

Cuadrado 5.5: con il ritmo imposto nei primi sessanta minuti dal Palermo non riesce mai a trovare lo spunto. (Al 68′ Lichtsteiner, 6: dopo la rete del vantaggio entra con efficacia per dare più solidità alla fase difensiva della squadra).

Sturaro 6: più in difficoltà del solito, cresce con lo scorrere della partita e soprattutto dopo il vantaggio. Stasera si improvvisa anche goleador, con l’inserimento perfetto per il goal dello 0-2.

Marchisio 6: poco pressato dai centrocampisti rosanero, limita gli errori a pochissimi passaggi sbagliati. Prezioso in fase di copertura.

Pogba 5.5: per settanta minuti impaurito e impreciso. Sbaglia anche gli appoggi più elementari e tenta tiri improbabili da distanze siderali. Quando il ritmo degli avversari diminuisce, viene fuori; ma uno come lui deve essere una presenza costante per tutta la partita.

Evra 6: solita fase difensiva ordinata e senza sbavature, non rinuncia a spingere soprattutto nel primo tempo, senza però grande precisione.

Dybala 6: il grande ex della partita disputa una gara senza infamia e senza lode. Nel primo tempo è l’unico a provarci e a creare pericoli. (All’84’ Zaza, 6.5: il suo atteggiamento è ritornato quello dei primi due mesi. Cattiveria e coraggio lo caratterizzano e il goal finale è una ricompensa del suo impegno).

Mandzukic 7: in una parola, decisivo. Ennesimo goal di fondamentale importanza. In area è una presenza costante e pericolosa. Da lodare, come al solito, il suo spirito di sacrificio che aiuta molto la squadra. (Al 67′ Morata, 5.5: ancora male, anche se non quanto mercoledì. La panchina lo sta demoralizzando, ma davanti a lui ha un attaccante che è più utile alla squadra e ha tutto da imparare).

Allegri 6.5: stasera ripropone il modulo della notte di Champions cambiando solo gli esterni. Ormai ha trovato quegli uomini che gli danno fiducia e continuità.

 

PALERMO

Sorrentino 5: indeciso sul primo goal e mal posizionato sulla rete dello 0-3.

Struna 5.5: nel primo tempo applica con successo una marcatura a uomo su Pogba. Nella ripresa perde di lucidità e si fa sovrastare sul goal del vantaggio da Mandzukic. (Al 74′ Rispoli, s.v.).

Goldaniga 6.5: il giovane difensore rosanero disputa un’ottima partita. Regge fisicamente con Mandzukic e in velocità con Dybala. Ragazzo da tenere d’occhio.

Gonzalez 6: se la coppia centrale del Palermo stasera si comporta bene è anche merito suo. Sugli ultimi due goal viene lasciato al proprio destino da tutti gli altri compagni.

Lazaar 6: in velocità tiene botta nella sfida con Cuadrado. In fase offensiva mette un paio di cross interessanti, raccolti solo dai difensori della Juventus.

Hiljemark 5: il talento svedese stasera non entra mai in partita e regala agli avversari tutti i palloni che gioca. (Al 60′ Quaison, s.v.).

Jajalo 5: il suo compito stasera era quello di fare filtro tra il reparto mediano e difensivo, ma senza riuscirci.

Brugman 5.5: probabilmente il migliore del centrocampo, si assume la responsabilità di andare a giocare palla.

Chochev 4.5: impalpabile ed evanescente. Stasera il suo talento è stato nettamente oscurato dagli avversari.

Vazquez 6: il più pericoloso dei suoi, soprattutto prima del goal del vantaggio bianconero. Grande talento in un contesto non adatto a lui.

Gilardino 5: la sua esperienza quest’oggi non si è fatta valere, marcato a uomo soprattutto da Chiellini. (Al 67′ Trajkovski, s.v.).

Ballardini 5: dopo solo due partite dal suo subentro nei confronti di Iachini, affrontare la Juventus non è facile. C’è molto da lavorare.

ARBITRO:

Valeri 6: partita non particolarmente difficile da dirigere e senza episodi dubbi.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi