Pagelle Sassuolo-Juventus 1-1 | Non basta un super Pogba

Pagelle Sassuolo-Juventus 1-1: non basta un super Pogba

Pagelle Sassuolo-Juventus 1-1: non basta un super Pogba

Pagelle Sassuolo-Juventus 1-1: Pogba torna sui suoi livelli, ma il cambio di modulo genera solo confusione

pagelle-sassuolo-juventusPagelle Sassuolo-Juventus 1-1. Forse la peggiore Juve di questa stagione riesce a confezionare comunque 19 tiri contro la porta del Sassuolo, ma è tanta la confusione ingenerata dal cambio di modulo in corsa. Alcuni uomini chiave sono in evidente calo fisico, ma vanno fatti grandi complimenti al Sassuolo, che ha giocato una partita egregia. Peccato, perché Pogba era tornato finalmente sui suoi livelli…

Buffon 6: Obiettivamente parlando, non ha colpe sul vantaggio di Zaza. Per quanto riguarda le altre circostanze, si fa trovare discretamente reattivo.

Ogbonna 6: Tempestivo negli interventi quando c’è da rattoppare la situazione, attento nell’uno contro uno con l’avversario. Paga, insieme ai compagni di reparto, la dormita sul gol dei padroni di casa.

Bonucci 6+: Gli anticipi bene o male gli riescono ed in fase di impostazione i miglioramenti sono evidenti. Provvidenziale sul primo tap-in di Zaza a Buffon battuto, non riesce a salvare la nave dall’imbarcata.

Chiellini 6-: Vale a grandi linee lo stesso discorso fatto per gli altri due. Buona anche l’intraprendenza oltre la metà campo, ma giocare alle belle statuine, con così tanti avversai in area, non è stata proprio una grande idea.

Lichtsteiner 6.5: Sgroppate avant e ‘ndrè sulla fascia destra e diagonali sempre perfette sui cambi di fronte avversari. Manca concretezza, ma il treno inarrestabile di contiana memoria sembra essere tornato.

Pereyra 6+: Gioca una frazione al rilento, poi, spostato sulla destra come ala, diventa la fonte più temibile per gli attacchi bianconeri. Se solo ci fosse stato Llorente a battezzare quei cross in area..

Pirlo 5.5: Poche giocate (alla Pirlo) azzardate e verticalizzazioni per i compagni mai precise. Paga l’evidente affaticamento fisico.

Pogba 7: I piedi più ispirati sono i suoi. Dribbling da capogiro e fisicità mastodontica la specialità della casa. Sul gol, preparazione e conclusione a rete di pregevolissima fattura. Paul is back.

Evra 5+: Poca, pochissima roba. Dietro è la vera falla del reparto, mentre davanti non azzecca un movimento od un cross per fare male.

Tevez 6: Solo per l’impegno, si merita la sufficienza. Ha tanta voglia di fare, inventate, ma non sempre gli riesce la giocata. Più delle altre volte, manca di concretezza.

Llorente 5.5: Va bene le sponde ai compagni, ma ieri sera troppa staticità lì al limite dell’area. Spesso e volentieri si lascia anche anticipare dai centrali avversari e questo primo centro stagionale sembra essere diventato una chimera.

Marchisio 5.5: Entra nella ripresa col compito di dare una svegliata ai suoi, ma più che perdere palloni al centro del campo, combina poco e nulla.

Coman 6-: Impegno lodevole, ma concretezza da rivedere. Troppo spesso cerca la giocata ad effetto, anche quando la soluzione più semplice sarebbe quella più efficace. Ha ancora molta strada da fare.

Giovinco S.V.

Allegri 5.5: Il primo stop in campionato è arrivato e, paradossalmente, con l’ultima della classe. È mancato un po’ di tutto a questa Juve, dalla concretezza, alla voglia di fare risultato, passando per le defezioni di alcuni uomini chiave (Pirlo, Llorente, Marchisio). Non c’è da creare alcun caso, ma è chiaro che nella sfida di Champions servirà tutto un altro spirito. Soprattutto se si vuole evitare una spiacevole tragedia (greca).

4 commenti

  1. non è possibile che calciatori che pretendono di giocare nella Juve non siano in grado di calciare tenendo la palla bassa ! Siamo all’ ABC del calcio, sul come va portato in avanti il corpo per calciare.
    Allegri li faccia allenare per ore su questo, visto che il problema non è arrivare al tiro, ma come questo viene sprecato.
    Siete d’accordo ?
    Lorenzo

  2. iosonojuventino92

    Complimenti al Sassuolo per l’azione del gol, per Zaza che in un’occasione è andato via a Bonucci nel secondo tempo (ma che scivolata veramente a vuoto e fuori tempo, quella di Leo!!), e per il contropiede di Biondini (che abbiamo fatto sembrare un fenomeno NOI) che ci ha tolto un’azione d’attacco (ma perché Pogba non ha scattato?? Il passaggio di Ogbonna era diretto a LUI!). Per il resto, solo perdite di tempo e contropiedi.

    Partita in cui abbiamo sprecato lo sprecabile. Coman ha il solo merito di far impazzire un difensore del Sassuolo, il quale deve trattenerlo prolungatamente, in due occasioni, per fermarlo. Infatti, in area, per proteggere la palla, il difensore trattiene il nostro francesino per una decina buona di metri (alla fine, facendolo cadere proprio sulla linea di fondo) per guadagnare una rimessa dal fondo. Se Banti avesse fischiato rigore (netto) alla Juve, sull’1-1 e ad una manciata di minuti dalla fine, sarebbe scesa giù mezza itaglia.. Comunque, per il resto, neanche il lontano parente di quello visto contro il Chievo. Ha sbagliato veramente troppo.

    Apro una parentesi su alcuni episodi.

    Nel primo tempo (che ho visto dal 10′ circa, fino al 36′ – poi ho staccato un attimo per andare a mangiare, ed ho ripreso a vedere dall’inizio del secondo tempo-), c’è pure un rigore grosso come una casa su Tevez: El Apache entra in area palla al piede, ed un difensore del Sasòl gli rifila, da dietro, un colpo con la coscia destra che lo sbilancia e lo fa cadere. Anche qui, rigore non fischiato.

    Poi, su twitter, ho letto che pare ci fosse pure un fallo da rigore commesso da Magnanelli.
    Ieri, durante il secondo tempo, hanno pure fatto vedere un rallenty di una trattenenuta di Bonucci che fa cadere Zaza. Ma, ripeto, anche essendoci un rigore per il Sassuolo, ce n’erano ben DUE per noi!

    Sento parlare anche di una mancata espulsione si Vrsalijko. Ci si riferisce a quella gomitata, di sinistro, che ha dato a Carlos vicino alle panchine?

    Torniamo alla partita. Non sono d’accordo sul voto dato a Pogba. Gol a parte, ha giocato malissimo, a volte facendo falli inutili (vedi uno vicino alla linea laterale, nel secondo tempo) e si è platealmente messo ad aspettare la palla passata da Ogbonna (per favore, NON ditemi che la colpa è di Ogbonna, sennò vi sbrano! Ricordatevi di Vidal che aveva innescato così un contropiede dei prescritti, nella partita che abbiamo perso contro Stra-moccioso), innescando il contropiede di tal Biondini (del quale so dell’esistenza solo per il fatto che ha giocato a Cagliari…) quando mancava poco preziosissimo tempo allo scadere. Nel secondo tempo si è involuto, e parecchio. Per il gol merita la sufficienza. Ma nulla di più. CHI gli ha passato la palla? CARLOS TEVEZ, dopo un recupero STRAORDINARIO. Sono d’accordo che Il PaulPo abbia grandi potenzialità, ma quando gioca male mi fa arrabbiare.

    Pereyra ha inciso molto di più di Lichtsteiner (che ha fatto meglio in copertura, ieri) ed è arrivato vicino al gol.

    Ogbonna cresce molto nel secondo tempo, quando è posizionato a sinistra. Ma anche per lui si abbassa, e di parecchio, il voto, quando va a sparare in alto una palla che poteva appoggiare ai compagni in area (ho visto che pure nel primo tempo ha commesso una bestemmia calcistica del genere). Ma è possibile, ca…, che in una partita che si cerca di vincere cerchi un colpo che NON sai fare??? I tiri lasciali agli attaccanti. Le bonucciate, a Bonucci!
    Mi ha fatto scendere un colpo quando ha colpito il cartellone a bordo campo: Angelo, guarda che, adesso, se ti infortuni pure tu…
    Sufficienza piena, per carità. Ma certe volte fa vanificare in modo inqualificabile i miglioramenti.
    Ha fatto meglio di Evra (che preferisco non commentare), comunque. Non ha colpe su un lancio di Pirlo troppo lungo, finito in fallo laterale, nel secondo tempo.

    Giovinco: entra, guadagna il fondo, va a crossare e se la fa stoppare. E va a tirare lui il calcio d’angolo. Seba, sei della Juve, e, se fai bene, io esulto. Ma NON sei né Messi, né Del Piero. Fattene una ragione. In tre stagioni di Juve, hai dimostrato troppo poco per il numero di partite giocate.

    Marchisio e Pirlo, boooooooooh!! Aspetto Andrea nel lungo periodo. Tornerà in forma. Per Claudio, una partita storta ci sta. Però, forse, andava schierato dal primo tempo (oh, magari è stato risparmiato per partire titolare in vista dell’Olympiakos).

    Per Llorente mi dispiace. Ma non ne faccio un dramma. Forse, NESSUNO si ricorda che un certo Niklas Bendtner, due anni fa, faceva LO STESSO tipo di gioco, sacrificando il gol, che non è mai arrivato.

    Mi chiederete: perché fai i paternali ad una squadra che ha vinto le prime sei partite, ha perso con onore a Madrid ed ha ricacciato indietro i piagnoni giallorossi, che non sono, poi, ‘sti così grandi fenomeni?

    Perché ieri le occasioni sprecate mi hanno fatto arrabbiare. Col Sassuolo avevamo IL DOVERE DI VINCERE, come ce lo abbiamo TUTTE le sante domeniche, e si è pareggiato per degli sprechi e per alcuni atteggiamenti, nel secondo tempo, di chi ha sprecato (quando, magari, poteva appoggiare a chi era messo meglio) nella convinzione che il gol sarebbe comunque arrivato (ma anche nel primo tempo ci siamo ‘cullati’, visto il gol che abbiamo preso da loro). Nonostante ci abbiamo provato più volte, c’è stata anche qualche leziosità. Hanno ragione, poi, quelli che dicono “In Europa, queste leziosità non si perdonano e non recuperiamo più”, se succede.

    Guardo il bicchiere mezzo pieno, perché ieri non ho visto (forse perché non ho l’occhio clinico o non capisco nulla) pensieri verso l’Olympiakos, vista la mole di tiri in porta e la ricerca disperata dell’1-2. L’impressione era che, in buona fede, si volesse rispondere alla Roma e al Sassuolo stesso. Ed è giusto: in Campionato NON puoi pensare alla Champions.
    Però abbiamo sottovalutato l’avversario un pochino, direi. Certo: fosse finita con due rigori per noi e Sassuolo in 10 (o in 9, mi dicono), staremmo a parlare di altro.

    Sono contento per le buone cose, ma dispiaciuto e arrabbiato per ciò che fa recriminare. Ribadisco i miei complimenti al Sassuolo, che ha i suoi giusti meriti. Ovviamente, per l’esultanza di fine partita, rimangono una ‘piccola’ piccola piccola. Loro festeggiano così, contenti loro…

    Ora, testa all’Olympiakos Pireo.

  3. ѕσυтн-ραяк

    Non sono incazzato. La partita (a parte alcuni errori stupidi) mi è piaciuta e la vittoria (mai scontata) ci stava. Ci stava eccome!!
    Un pari che fa male ma che può servire, spero. Il cammino è lungo. Si può vincere il campionato anche senza stravincerlo (irripetibile, secondo me) ma non si deve cadere nell’ansia. La vittoria (anche se meritata) a tutti i costi (soprattutto quando gli impegni sono tanti e ravvicinati) può essere controproducente. Ci vuole calma (più precisione) e gesso. Calma!!

    Ciò scritto, doveva finire (MINIMO) 1-3 con un Sassuolo in 10 barra 9!! (zaza arancione e Vrsaljko da cacciare a pedate!!) Eh ma si sa: “è sempre la solita musica.”

    Allegri mi è piaciuto. Non ha accampato scuse e la sua tranquillità ci voleva. Spero vinca sia in campionato che in coppa. Quello là vede, spera e sono sicuro che gufa pure. I SUOI records devono restare immacolati e intatti.
    Non sia mai..eh!

  4. Preparatevi al peggio è finito l’effetto conte ora hanno assorbito l’effetto flautolento allegri….mo so cazzi amari! vedrete tanti pareggi + qualche sconfitta. Ci sono altri mesi di sofferenze poi gennaio e sè nn prendo un shaqiri o mata + un difensore buono addio scudetto addio champions. Con il cuore Biancuorenero

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi