Pagelle Palermo-Juventus 0-1 | Morata entra e decide

Pagelle Palermo-Juventus 0-1: Morata entra e decide

Pagelle Palermo-Juventus 0-1: Morata entra e decide

Pagelle Palermo-Juventus 0-1: con il minimo sforzo la Juve di Massimiliano Allegri esce dal Barbera con tre punti importanti in chiave scudetto

Pagelle Palermo-Juventus 0-1. Con il minimo sforzo la Juve di Massimiliano Allegri esce dal Barbera con tre punti importanti in chiave scudetto e una vittoria che fa molto morale in vista della gara di Champions contro il Borussia Dortmund. A decidere la gara un’invenzione di Morata, che con il suo ingresso ha cambiato la partita. Molto bene anche Barzagli, dura poco la gioia per l’esordio di Sturaro.

Buffon s.v.: spettatore non pagante

Barzagli 7: non ha lo smalto dei tempi migliori, ma è tornato e può ancora dare tanto

Bonucci 6,5: comanda la difesa con autorità

Chiellini 6,5: meno sbavature del solito, avanti tutta

Marchisio 6,5: sempre più a suo agio nel ruolo di regista

Sturaro 6: corsa, volontà e un po’ di confusione, peccato non averlo visto per 90 minuti

Pereyra 6,5: quando parte palla al piede sa fare molto male

Lichtsteiner 6,5: bene sia in fase difensiva, sia in quella offensiva

De Ceglie 6: concede molto poco dal suo versante

Tevez 7: il solito trascinatore

Llorente 5: in involuzione costante, non tiene su un pallone che sia uno e non spaventa mai i difensori avversari

Morata 8: una furia, entra segna e mette a ferro e fuoco costantemente la difesa palermitana

Vidal 6: senza infamia e senza lode

Padoin s.v.

Allegri 6,5: probabilmente avrebbe potuto fare un turnover più massiccio, ma il tecnico toscano ha voluto mettere un macigno sullo scudetto. Ci è riuscito e la squadra è carica a mille per Dortmund. Sarà il suo esame finale.

Un commento

  1. Non sono d’accordo sui voti di De Ceglie e Tevez, Forse per entrambi avrei dato il 6.5; il difensore ha sostenuto una prova soddisfacente vista, per troppo tempo, la lontananza dal calcio giocato. A mio avviso non ha fatto rimpiangere Evrà, e sicuramente il valdostano dimostra di essere più adatto, come dimostrato anche nel Parma, al ruolo di esterno di centrocampo. A Carlitos l’ho visto sbagliare spesso il fraseggio con i compagni, e troppo distante dall’area avversaria per il capocannoniere, anche se in coabitazione, del nostro campionato. Insomma per dirla con una battuta ieri il giocatore argentino non ha inciso profondamente, nel risultato finale. Dulcis in fundo, annotazione polemica del tifoso Lorenzo che non si accontenta mai. Dopo la prova deludentissima, da 4, di Llorente (il 5 è troppo generoso), mi auguro che mr. Allegri lo releghi in panchina, meglio se in tribuna, perché di un giocatore così sgraziato, non ho memoria; utilizziamo Matri, almeno si muove di più e, per la prossima stagione, rispediamo il toro di Pamplona nella sua terra natia.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi