Pagelle Lazio - Juventus | Juvemania

Pagelle Lazio – Juventus

Pagelle Lazio – Juventus

Soffre, e tanto, la Juventus, ma esce vittoriosa dall’Olimpico di Roma, nel confronto diretto con la Lazio che contendeva ai bianconeri il primato della classifica. Una partita che ha confermato quanto di buono i biancocelesti hanno fatto vedere sin qui, ma che ha consacrato la Juventus come squadra più solida (al momento) del campionato: ancora …

Soffre, e tanto, la Juventus, ma esce vittoriosa dall’Olimpico di Roma, nel confronto diretto con la Lazio che contendeva ai bianconeri il primato della classifica. Una partita che ha confermato quanto di buono i biancocelesti hanno fatto vedere sin qui, ma che ha consacrato la Juventus come squadra più solida (al momento) del campionato: ancora imbattuti, i bianconeri hanno dimostrato di saper soffrire, subire e rialzarsi. Un test molto probante, superato sia a livello fisica, sia mentale, seppur con qualche elemento che sembra aver bisogno di tirare il fiato. L’impegno ravvicinato con il Napoli, però, costringerà Conte a rinviare il tourn over (se si eccettua Marchisio, squalificato contro gli azzurri).

Buffon 7: continua il momento di forma strepitoso di ‘Supergigi’ che come contro il Palermo ci mette una pezza in una pio di occasioni salvando il risultato. “Ci è girato tutto bene”, ha dichiarato a fine gara, ma il merito è anche ampiamente suo.

Lichtsteiner 6,5: meno rabbioso del solito nelle discese, ma per avversario e ambiente c’è da capirlo. Sfidava il suo recente passato, contro cui ha dimostrato comunque di non avvertire soggezione. ‘Stephan il freddo’ sfiora il gol nei primissimi minuti e dopo un salvataggio su Rocchi esulta quasi avesse segnato una rete.

Barzagli 6,5: il solito muro che non si intimorisce davanti a niente e nessuno. E’ protagonista, tra le altre cose, di un salvataggio miracolo in spaccata che nel primo tempo salva la porta di Buffon.

Bonucci 6: di incoraggiamento. Sulla stessa falsariga del Palermo, ha nel primo tempo un paio di pericolosissime amnesie. Deve assolutamente perdere l’abitudine (ne ha tutto il tempo) di porgere il fianco o il didietro all’avversario che lo punta. Nella ripresa esce con eleganza da un paio di situazioni difficili. Forza Leonardo.

Chiellini 6,5: concede davvero poco a chi si presenta dalle sue parti. Di testa è insuperabile, anche se si propone meno del solito. Va bene così, la fase offensiva magari la farà contro avversari che concederanno più spazi e che non lo costringeranno a rimanere troppo basso.

Marchisio 6,5: fa il solito gran lavoro il ‘Principino’, anche perché c’è un Pirlo non al meglio da proteggere. Alla distanza pare tirare un po’ il fiato, ma al momento il suo vigore è imprescindibile. Peccato per il giallo che gli farà saltare Napoli.

Pirlo 7: stoico. Anche con il ginocchio in disordine scende in campo e detta come al solito ‘le regole del gioco’. Prende calcioni, si rialza e torna a tessere le trame del gioco bianconero. Giocatore immenso, così come l’uomo che a detta di Conte “ha capito il momento decisivo della stagione e ha voluto restare vicino ai compagni”. Chapeau.

Vidal 6,5: il solito furetto che corre per tutto il campo a pressare a destra e a manca. Si prende una piccola pausa ad inizio ripresa e la Juve inizia subito a soffrire. Poi riprende a tamburellare, a recuperare palloni e a prendere randellate di frustrazione dai laziali.

Pepe 7: secondo gol consecutivo per il laterale romano che potrebbe addirittura rimpinguare il suo bottino dopo un’ottima discesa e tiro a giro che finisce alto. Impreciso in un paio di cross fa un lavoro immane in fase di ripiego, tanto da essere praticamente vitale per il gioco della Juventus.

Vucinic 6: Conte gli chiede di sacrificarsi sulla fascia, il ruolo che non digerisce e per il quale ha lasciato Roma. E’ costretto così a spendere molte energie che non gli consentono di incidere in fase d’attacco.

Matri 7: si sobbarca tutto il peso della fase offensiva  e lo fa, come sempre, con tanto spirito di sacrificio e abnegazione. Sfiora il gol con una girata rapida di sinistro che si infrange sul palo a Marchetti battuto. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta.

Giaccherini (21’ st) sv

Estigarribia (36’ st) sv

Quagliarella (39’ st) sv

Conte 7: prepara ancora una volta bene la partita il tecnico bianconero. Certo, ci saremmo aspettati un minimo tourn over in vista del Napoli, ma i risultati continuano a dargli ragione. Probabilmente l’importanza dell’impegno ravvicinato lo costringerà a rinviare il tutto a domenica prossima contro il Cesena (Marchisio a parte visto che diffidato, è stato squalificato), ma al di là di tutto l’atteggiamento della Juventus rimane encomiabile. La squadra di Conte sa colpire (ma potrebbe ‘monetizzare’ di più), soffrire, poi venire di nuovo fuori e gestire la partita. In questo caso con qualche patema in più, ma è da tenere in conto che ci sono anche gli avversari, e la Lazio si è dimostrata una squadra che merita massimo rispetto. Qualche uomo ha bisogno di tirare il fiato, ma Conte ha instillato in loro un amore per la causa praticamente sconosciuto prima (il sacrificio di Pirlo ne è solo un esempio). Infine, come non dare merito al tecnico bianconero della crescita esponenziale e della maggiore intelligenza tattica di gente come Pepe e Matri?

 

12 commenti

  1. [email protected]

    bonucci fa paura a noi….e chiellini non buca mai ma si lascia inbucare….

    ne cross ne tiro da fuori niente….

    e un terzino bloccato che ci rende prevedibili nella zona sinistra ed e per questo che arrivano molti crossi e attacchi dalla sinistra….perche sanno che chiellini non sa fare niente di terzino….

    marchisio un fallo da ingenuo ed e mancata l’inesperienza per essere buono….

    buffon sta tornando continiamo cosi….

    matri migliora sempre di piu fantastico….mi sa che anche la nargi e contenta….

  2. A mio avviso il voto al mister è persino basso:ha ricostruito la dignità e lo spirito di una squadra in pochi mesi.Giù il cappello,punto

  3. capitan Sparrow

    Ciao Andrea
    A mio parere Conta non è amato non tanto perché dirige in maniera impeccabile una squadra di calcio, ma soprattutto perché ha ricostruito lo spirito Juve, quello che era mancato fino a 6 mesi fa. Quello spirito che lui stesso, agli ordini di Marcello Lippi, incarnava alla perfezione. Ecco, per questo ogni voto è troppo basso: dobbiamo a lui se oggi quella squadra con la maglia a righe bianconere ha tutto il diritto di chiamarsi Juventus

  4. Salvatore Aragri

    Ma speriamo bennuz..!!

  5. Ma sbaglio o secondo regolamento la squalifica per Marchisio dovrebbe scattare per la seguente partita di campionato, non per una giornata di recupero.

  6. Certo che la squalifica di Marchisio in vista della partita di napoli non ci voleva! Per TV non mi sembrava un fallo cattivo da cartellino giallo!
    Se l’avessero fatto al petroliere direbbe che si sono messi d’accordo.. io voglio credere nella buona fede (?)

  7. Non mi pare che la squadra abbia sofferto così tanto.La partita l’abbiamo fatta noi, alla Lazio abbiamo concesso solo 20 minuti,inoltre abbiamo avuto noi le maggiori occasioni da gol.

  8. D’accordissimo con la Redazione JM sui voti dati a quasi tutti,avrei dato 6,5 e non s.v. a Giak che non appena entrato ha corso,puntato avversari e ha sfiorato il gol;titolare al posto di Vucinic a Napoli forse?Poi vorrei rimarcare il voto e la motivazione della Redazione JM a Bonucci quale esempio di equilibrio che credo tutti NOI BIANCONERI dovremmo avere nei suoi confronti:è assolutamente vero che nel primo tempo ha avuto sulla cosicienza le due occasioni di Rocchi in particolare quella in cui doveva mandare la palla in tribuna.Ma nel secondo tempo si è ripreso ed ottima è stata la chiusura su Klose.Ci vuole,a mio parere,l’incoraggiamento di tutti e poi,come dice Conte che sicuramente è conscio dei suoi errori,LAVORO LAVORO LAVORO su questo tipo di occasioni.Capitolo Conte.Questa Juve è sua:corre fino all’ultimo,ha personalità,ma soprattutto non butta mai via la palla,neanche davanti l’area,e non fa mai barricate.Finalmente ha definitivamente accantonato il pessimo 4-5-1!C’è chi diceva che era inadeguato alla panchina bianconera,i risultati parlano da soli:secondo miglior attacco,seconda miglior difesa malgrado tutto,ma soprattutto 11esimo risultato utile consecutivo,di cui le ultime quattro partite vinte,con una media punti da paura,2,27 punti a partita con proiezione di 86 punti…alla faccia dell’inadeguatezza!Per il resto straordinari tutti e perfetti Buffon(e lo ritenevano ormai poco affidabile…ha risposto da Campione del Mondo!),Barzagli(il migliore di tutti un Muro!)Chiellini(ieri quasi perfetto anche nella gestione della palla),Pirlo(encomiabile il suo sacrificio)ed infine Pepe,che ho sempre criticato senza alcun ritegno,ma di cui riconosco lo straordinario spirito di sacrificio e l’acume tattico fuori dal comunue.Se avesse la metà di queste qualità in termini tecnici…altro che Cristiano Ronaldo!A proposito vista la squalifica di Marchisio,perchè non utilizzarlo da mezz’ala destra a Napoli?Ora sotto col Napoli,squadra che per carisma e spirito ci somiglia,così come Lazio e Udinese,che a mio avviso,sono e saranno le squadre più difficili da affrontare!La mia fiducia in questa squadra si sta tramutando pian piano in certezza.Spero che sia così un pò per tutti:SEMPRE FORZA JUVE!!!

  9. Che discorsi devo sentire…siccome Lippi non avrebbe magari avuto un 7…è ingiusto il 7 a CONTE!!! Ma dai non scriviamo amenità e illogicità!!!CONTE ha meritato il 7…e tutto ilresto sono amenità!!!!

  10. Salvatore Aragri

    1 Punto col napoli nn lo butterei.. è la nostra criptonite da 4 anni ha questa parte.. per me ke sn di quelle parti e abbastanza frustrante.Mi auguro di vincere ma nn sono cosi ottimista.. per quanto riguarda sta sera non oh niente da dire apparte GRAZIE RAGAZZI TUTTI !!!

  11. Ma non è un po’ troppo 7 a Conte? Ho capito che piace a tutti, però io un voto del genere non l’ho visto neppure a Lippi e a Capello per vittorie più nette!

  12. Ottime pagelle. Avrei dato solo mezzo punto in più a Chiellini, un muro a sinistra! A parte la partita col Genoa, è stato perfetto in quel ruolo e ha dato una solidità al reparto che viene messa in discussione solamente in qualche occasione da alcune cappellate di Bonucci. Ai suoi tanti denigratori chiederei di fare un nome in Italia che gli è superiore in quella posizione.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi