Paco D’Onofrio difende Conte “Ma qualcuno le conosce le regole?” | Juvemania

Paco D’Onofrio difende Conte “Ma qualcuno le conosce le regole?”

Paco D’Onofrio difende Conte “Ma qualcuno le conosce le regole?”

Paco D’Onofrio, legale di Luciano Moggi nei processi sportivi, ha commentato tramite il suo profilo di Facebook le accuse mosse da alcuni giornali al tecnico della Juventus Antonio Conte, accusato mediaticamente – senza alcuna prova – di omessa denuncia per una presunta combine della quale sarebbe venuto a conoscenza (secondo le accuse dell’ex calciatore Carobbio) …

Paco D’Onofrio, legale di Luciano Moggi nei processi sportivi, ha commentato tramite il suo profilo di Facebook le accuse mosse da alcuni giornali al tecnico della Juventus Antonio Conte, accusato mediaticamente – senza alcuna prova – di omessa denuncia per una presunta combine della quale sarebbe venuto a conoscenza (secondo le accuse dell’ex calciatore Carobbio) per la gara Novara-Siena dello scorso campionato:

Farei notare che l’omessa denuncia in ambito sportivo sussiste solo se un tesserato non comunica alla Procura federale un altrui tentativo di frode sportiva certo e solo se gli vengono riferiti tutti gli elementi dell’illecito, non una eventuale semplice generica indicazione. Qualcuno legge o si premura di conoscere le norme prima di trarre infondate convenienti conclusioni?, si chiede D’Onofrio tramite il proprio profilo di Facebook.

10 commenti

  1. tutto orchestrato come allora dalla carta igenica rosa milanese e del burleske che si compra zoccole servi e zoccoli

  2. Purtroppo siamo alle prese con la solita giustizia sportiva e con i soliti personaggi (inamovibili più del Papa): Petrucci, Abete, Palazzi e compagnia cantante….

  3. Dire che “non ci casca nessuno” è una ingenua ed ottimistica autoconvinzione, caro fratello gobbo.
    La sensazione è sempre quella: appena potranno, ci affosseranno di nuovo. Via da questo paesucolo prima che sia troppo tardi. Gli italiani sono un popolo di pecore e i processi mediatici (e sommari) qui funzionano alla grande.
    “Va bene” restare fregati una volta, ma se dovesse accadere una seconda (niente di eclatante, giusto qualche punto di penalizzazione per sbatterci più giù) non perdonerei niente e nessuno, nemmeno A.A. e la sua buona volontà.

    VIA DA QUI! Amici di nessuno, ricordatelo.

  4. albertosanguebianconero

    Le regole le conoscono.lo fanno soltanto per condizionare l’opinione pubblica,come fecero 5 anni fa.Dire che sono dei bastardi e ipocriti e come fare un complimento.

  5. albertosanguebianconero

    Ci sono giornalisti (per modo di dire)che con le pagine dei loro giornali,invece di scriverci dovrebbero incartarci il pesce marcio,per quanto sono importanti,e commentatori televisivi,che oltre ad andare a ripetizione,potrebbero fare pubblicità all’immondizia loro perente.Per farsi belli con i loro padroni,lo abbiamo visto con farsopoli,venderebbero l’anima al diavolo.Infatti è li che gli auguro di andare.

  6. Sarebbe ora che la dirigenza intervenga con denunce ai tanti scribacchini da strapazzo che sputano giornalmente fango su di noi.
    Hanno paura, sanno già quello che gli spetta ( Malox ) a pranzo e a cena tutti i giorni.
    Forza JUVE sempre.

  7. HA RAGIONE STEFANO, CI STANNO PROVANDO ANCORA UNA VOLTA. FORZA RAGAZZI NON MOLLATE SE VOGLIONO QUALCOSA E’ SUL CAMPO CHE DEVONO CONQUISTARSELA BASTA CON I TROFEI DI CARTONE.FORZA JUVE E GUERRA AI BASTARDI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Stefano - Uliveto Terme Pisa

    Ci sono riusciti in Calciopoli e vorrebbero fare il BIS ma, questa volta NON CI CASCA NESSUNO!!!!!!!!!!! BASTARDIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  9. @ Juventino DOC

    La maggioranza di coloro che sparlano della Juve, le sanno queste cose e cercano di far leva sull’ignoranza altrui…

  10. @ Redazione JM: ma poi non ci devono essere delle prove certe e non una semplice dichiarazione di un venduto?
    Fortuna che c’è qualcuno che le leggi le conosce e ci rassicura, queste cose le dovrebbe sapere anche chi sparla appena sente parlare di Juve!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi