Nuova intercettazione Facchetti-De Santis dopo un derby di Milano | JMania

Nuova intercettazione Facchetti-De Santis dopo un derby di Milano

Una telefonata, l’ennesima prodotta dalla difesa di Luciano Moggi nel processo Calciopoli in corso a Napoli, che fa parte di altri dieci contatti oltre alle 74 chiamate che saranno acquisite dal Tribunale, ”scoperti” dal consulente dell’ex dg della Juventus Nicola Penta. Al telefono, dopo il derby Inter-Milan (0-1 con gol di Kaka’) del 27 febbraio …

Massimo De SantisUna telefonata, l’ennesima prodotta dalla difesa di Luciano Moggi nel processo Calciopoli in corso a Napoli, che fa parte di altri dieci contatti oltre alle 74 chiamate che saranno acquisite dal Tribunale, ”scoperti” dal consulente dell’ex dg della Juventus Nicola Penta. Al telefono, dopo il derby Inter-Milan (0-1 con gol di Kaka’) del 27 febbraio del 2005, c’e’ l’allora presidente dei nerazzurri Giacinto Facchetti con l’arbitro che diresse il derby, Massimo De Santis. I due parlano della gara e Facchetti si scusa per non essere passato a salutare il direttore di gara al termine della stessa partita. Oltre a questa chiamata la difesa di Moggi ha prodotto tre telefonate tra il Bologna e l’arbitro De Santis; altre tre tra l’Inter e il designatore arbitrale Bergamo; due tra il Parma e i designatori; e una, infine, della durata di 42 minuti, tra il presidente del Cagliari Cellino e Bergamo. Questa la trascrizione della chiamata Facchetti-De Santis.

De Santis: ”Pronto”.
Facchetti: ”Massimo? Ciao sono Giacinto”.
De Santis: ”Oh…Giacinto…”.
Facchetti: ”Volevo chiamarti ieri pero’ dopo ho avuto un po’ di cose….siccome ieri non sono passato dopo la partita, ma non e’ che fossi…”.
De Santis: ”No…macche’ scherzi..ho capito, ho capito..vabbe’ la’… li solo con la fortuna te la puoi prendere…”.
Facchetti: ”Era una partita…da pareggio, proprio”.
De Santis: ”Si da pareggio…”.
Facchetti: ”Nessuno dei due ha avuto occasioni…”.
De Santis: ”Io infatti… guarda ero convintissimo che tanto ormai sarebbe finita in pareggio… poi c’e’ stata quella palla che ha sbattuto sul piede di questo e ha cambiato tutto…”.
Facchetti: ”E’ tardato a venire su Emre, sono rimasti li da soli…”.
De Santis: ”E’ quello il problema… si’ che poi alla fine Kaka’ neanche ha tirato, voleva fare lo stop…”.
Facchetti: ”Si’, voleva fare lo stop… vediamo di ripartire”.
De Santis: ”Si’, di ripartire bene….anche perche’ io ho rivisto la partita anche ieri sera… me la sono fatta registrare… come possesso palla, come tutto non c’e’ stato paragone in campo…”.
Facchetti: ”Si’, abbiamo avuto possesso palla superiore noi a loro pero’ era proprio da pareggio… nel primo tempo se non sbagliavano un paio di stop si trovavano davanti al portiere…”.
De Santis: ”Poi c’e’ stato Dida che ha fatto quella parata sul tiro di Veron… alla fine”. Facchetti: ”Era abbastanza centrale…”.
De Santis: ”Si’ pero’ e’ stato un bel tiro tutto sommato… no mi e’ dispiaciuto perche’ alla fine sai… se perdi la partita perche’ gli altri giocano… ormai era per tutti una partita da pereggio…”.
Facchetti: ”Pero’ ci tenevo a salutarti…”.
De Santis: ”Ma ti ringrazio… ci mancherebbe anche (incomprensibile) e’ stato gentilissimo… su questo non avere dubbi… non pensare che c’e’ stato un problema di qualsiasi tipo… va bene… grazie, ciao”.
Facchetti: ”Grazie ciao…”.
De Santis: ”In bocca al lupo, ciao”.

(Credits: Ansa)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi