News mercato Jovetic: "Voglio la Juve, con Conte crescerò" | JMania

News mercato Jovetic: “Voglio la Juve, con Conte crescerò”

News mercato Jovetic: “Voglio la Juve, con Conte crescerò”

Venerdì scorso, durante l’ultima partita della stagione giocata da Stevan Jovetic, Montenegro-Ucraina, l’attaccante viola ha subito l’ennesimo infortunio muscolare della stagione che lo costringerà almeno a due settimane di stop. Intanto, dalle colonne della ‘Gazzetta dello Sport’, il montenegrino viola ha parlato del suo presente e del futuro: “Alla Fiorentina sono state cinque stagioni intensissime …

AS Roma's Argentine defender Gabriel IvaVenerdì scorso, durante l’ultima partita della stagione giocata da Stevan Jovetic, Montenegro-Ucraina, l’attaccante viola ha subito l’ennesimo infortunio muscolare della stagione che lo costringerà almeno a due settimane di stop. Intanto, dalle colonne della ‘Gazzetta dello Sport’, il montenegrino viola ha parlato del suo presente e del futuro:

“Alla Fiorentina sono state cinque stagioni intensissime – confessa Jovetic – Sento davvero di aver dato tutto, di non avere altro da offrire e trasmettere agli altri. Sono giovane e ambizioso, è normale che possa sentire il bisogno di misurarmi altrove. Ho bisogno di stimoli altrove, ho bisogno di consacrarmi in un top club. La Fiorentina mi ha portato a partecipare in Europa, ora in Europa vorrei provare a vincere”.

Da tempo si parla di un suo possibile passaggio alla Juve e il montenegrino ammette:

“La Juventus? Da un anno mi cercano. Dicono che nella loro lista vengo prima di Ibra, Tevez e Higuain. Chi non sarebbe lusingato? Io lo sono, e non credo sia un tradimento ammetterlo. Conte? Con uno come lui sento che potrei crescere ancora. La stima è reciproca”.

Ovviamente, non è scartata a priori la soluzione estera:

“Valuto anche l’estero. La Premier è un campionato fantastico, così come la Liga, ho delle proposte, vediamo”, ha detto ancora Jovetic.

13 commenti

  1. I della valle credono di avere tra le mani messi o cristiano Ronaldo!!!! Questo non è superiore a Quagliarella….

  2. giusto per chiarezza…si parla di giovani come immobile…beh jovetic ha gli stessi anni solo che è 100 volte più forte (immobile potrebbe fare soltanto la 5 punta il prox anno alla juve e la domanda è la vuole davvero fare?) Vi ricordo che ha fatto un anno quasi da titolare fisso segnando nemmeno 10 goal…a 23 anni un pò poco per uno che “dovrebbe” essere da juve…per Gabbiadini il discorso è diverso, a parte che me ne sono innamorato, ma fa un altro tipo di gioco è più tecnico di immobile, più giovane di un paio d’anni e mi sembra nonostante la presenza del gila ed il posto non da titolare , che abbi segnato più o meno quanto immobile…lui si che lo porterei e lo farei crescere insieme ai campioni, partendo da 5a punta e facendo presenze part time (visto anche l’ampio numero di gare che abbiamo a disposizione)

  3. @Bennuz:
    abbiamo già un’ottima base, se integri 1-2 giovani all’anno, non penso che la rosa nel suo insieme ne esca così tanto ridimensionata…

    Per dirne una, piuttosto che vedere in panchina o in allenamento dei fantocci inutili come Anelka e Bendtner, preferisco vedere uno dei nostri giovani, che possa allenarsi con la prima squadra e imparare dai più esperti…

    Ma sinceramente io spero di avere in panchina un esterno giovane che abbia delle potenzialità, non un Padoin qualsiasi che nel momento in cui varca la metà campo diventa il nulla assoluto (certo, qui entra in gioco anche la mentalità di Conte, che non è incline affatto all’inserimento dei giovani)

  4. Questa vicenda la dice lunga sulla crisi del calcio, quello italiano in particolare, a cui piace farsi del male. Alla fine ci rimetteranno tutti, per prima la Fiorentina che sta gestendo malissimo una situazione che era favorevole. Tenere ad ogni costo un giocatore che non vuole restare é una situazione a lungo andare devastante. Marotta ha le sue colpe ma i Della Valle?

  5. @Bennuz
    pochi hanno criticato la strategia di crescere giovani e addirittura molti accettano l’ipotesi di vendere i “pezzi grossi” per far cassa ma se sputtanare ai quattro venti gli obiettivi di mercato e far incazzare puntualmente tutti i colleghi è una strategia accettabile allora si sta diffondendo in modo preoccupante il gene da pettegola e quaquaraquà di Marotta .
    🙂

  6. Tutti sempre daccordo sulla valorizzazione dei giovani, stile Arsenal, o all’ Italiana Udinese, ma poi se a metà stagione l’obbiettivo è va dal 5 al 3 posto apriti cielo.
    Veniamo da 2 anni consecutivi da FAVOLA e le uniche cose che si leggono su questo sito e su altre sono critiche, figurati se fossimo entrati per un pelo in europa league…
    I Giovani vanno cresciuti, possibilmente in casa, ma vanno gestiti bene e devono accettare di trovare il posto che trovano sopratutto in un campionato fottutamente tattico come quello italiano.
    In A le squadre di bassa classifica vanno in campo preparae ed asserragliate sperando in UNO o due errori per sperare di rubare un pareggio immeritato, in Germania li fischierebbero, in spagna pure , qui la Gazza titolrebbe “La Juve è in crisi”.

  7. capitan haddock

    Sono d’accordo con Bruno, magari aggiungedo Boyake. E se devo prendere un fantasista, prendo Mkhitaryan (o come cavolo si scrive).

  8. Il problema della JUve è Conte che gioca senza due ali, sostituiti da due terzini

  9. @bruno….a Conte la tua idea non piace per niente, purtroppo aggiungo io….abbiamo un tecnico poco propenso a far crescere i “cosiddetti” giovani….. per una societa’ che punta chiaramente a costruirsi i campioni in casa propria e’ un bel problema…..un saluto a te e forza juve

  10. Visti Immobile e Gabbiadini? Lasciamo il montenegrino agli ” scarpari” e Higuain Tevez ai lor padroni attuali e riscattino questi 2 ragazzi che sono manna dal cielo, Borussia Dortmund insegna!

  11. Cmq l’ultimo infortunio di Jojo é segno della tensione che s’è instaurata tra l’entourage del calciatore e lo scarparo.
    stanno litigando di brutto e l’infortunio presunto é un avvertimento.
    in ogni caso non vale più di 20mln

  12. Rimango del parere che non è un giocatore da 30 milioni e che possa fare la differenza non di certo un numero 10

  13. Non si faccia l’errore che è stato fatto con Verratti,questo è un grandissimo giocatore e potenzialmente un fuoriclasse assoluto,un dei pochi veri numeri 10 che ci sono in giro.Vuole la Juventus e non bisogna tergiversare.Di giocatori fragili ce ne sono stati e tanti,e tanti di questi nonostante tutto sono diventati dei fuoriclasse tipo Baggio,senza contare i problemi fisici che hanno martoriato prima Robben e poi Messi.Di pochissimi ho visto la carriera distrutti(Owen,Overmars solo parzialmente Van Basten)senza poter esprimere il loro reale potenziale.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi