Esclusiva Carlo Nesti "Juve avrei tenuto Immobile, sconcertante la squalifica di Conte" | JMania

Esclusiva Carlo Nesti “Juve avrei tenuto Immobile, sconcertante la squalifica di Conte”

Esclusiva Carlo Nesti “Juve avrei tenuto Immobile, sconcertante la squalifica di Conte”

Il calciomercato entra nei giorni più caldi, ragion per cui la redazione di Juvemania.it ha contattato in esclusiva il giornalista Carlo Nesti, voce storica dei programmi sportivi Rai, grande conoscitore del mondo bianconero e più in generale di tutto il calcio italiano e internazionale. Ai nostri microfoni, Nesti ha dato i voti al mercato delle …

Il calciomercato entra nei giorni più caldi, ragion per cui la redazione di Juvemania.it ha contattato in esclusiva il giornalista Carlo Nesti, voce storica dei programmi sportivi Rai, grande conoscitore del mondo bianconero e più in generale di tutto il calcio italiano e internazionale. Ai nostri microfoni, Nesti ha dato i voti al mercato delle grandi, nonché detto la sua su alcuni temi dell’attualità bianconera.

Mancano ormai pochi giorni alla fine del mercato, qual è il suo giudizio sull’operato dei principali club? Vuole dare i voti a Juventus, Inter, Milan, Roma, Lazio, Napoli e Fiorentina?

“Preferisco limitarmi a Juve, Inter e Milan. Juve 7, anche se manca un attaccante di prestigio. Inter 6,5, grazie a Gargano, Handanovic e Palacio, più che a Cassano. Milan 8 economicamente, e 5 tecnicamente. Aggiungo solo che mi incuriosisce molto la Roma dell’imprevedibile Zeman”.  

Qual è fin qui il miglior colpo messo a segno e quale potrebbe essere il ‘last minute’ più eclatante?

“Indico una serie di acquisti, in ordine alfabetico: Asamoah, Balzaretti, Behrami, Destro, Giovinco, Handanovic, Montolivo e Palacio. Quest’anno, all’ultimo minuto, può accadere di tutto. Avrei gradito, dopo tante illusioni, Pazzini alla Juve, per cui mi spiace molto non sia stato trattenuto Immobile”.

La Juventus punterà ad arrivare in fondo alla Champions. Cosa le manca ad oggi per essere alla pari dei top club europei?

“La Juve avrà alcuni handicap, rispetto alla scorsa stagione: Conte in tribuna, la mancanza di Del Piero, Buffon e Pirlo con un anno in più, e l’impossibilità di allenarsi come prima. Credo che le motivazioni esterme verranno spostate sulla Champions League, dove la Juve è competitiva”. 

Calcioscommesse. Che influenza potrebbe esserci sulla stagione bianconera dopo la sentenza di condanna del tecnico Conte?

“Sconcertante la squalifica di Conte. E’ ora di uniformare la Giustizia Sportiva a quella Ordinaria: la presunzione di colpa, per la prima, determina una condanna, mentre, per la seconda, non è sufficiente. Essendo Conte un allenatore-motivatore, peserà la sua assenza fisica a bordo campo”.    

Agnelli ha usato parole forti nei confronti della giustizia sportiva, arrivando addirittura a definirla “un sistema dittatoriale”. E’ scontata, a questo punto, una riforma?

“Sicuramente, perché, per decenni, il pregio della Giustizia Sportiva è stata la rapidità, ma adesso questa rapidità si traduce, troppo stesso, in giustizia sommaria: qualcosa di simile all’Inquisizione. Il mondo cambia, e anche il calcio, come su altri fronti, deve cambiare, adeguandosi”. 

Per concludere, facciamo un passo indietro. E’ il 13 maggio 2012, si gioca Juventus-Atalanta, Alex Del Piero si congeda dal suo pubblico, lei si commuove in diretta, l’audio fa il giro del mondo e ancora oggi continua a mietere record di ascolti sul Web. Vuole ricordare “a freddo” per noi quei momenti?

“Le parole scritte, in questo caso, non possono trasmettere le emozioni delle parole dette, e cioè quelle della diretta. E’ stata una sorta di trance collettiva: ha funzionato l’effetto-contagio, perché bastava guardarsi intorno, e osservare tante lacrime, per farsi coinvolgere. Indimenticabile!”.   

Intervista realizzata da Mirko Nicolino

Riceviamo e pubblichiamo da Carlo Nesti il seguente annuncio:

Carlo Nesti: “Torno a raccontare in diretta la Juve!”

Chi ha avuto modo di seguirmi, durante la carriera in Rai, sa che ho partecipato a 6 Mondiali e 6 Europei come telecronista (oltre a 3 titoli europei con la Under 21), e che sono stato, per 12 anni, un radiocronista di “Tutto il calcio minuto per minuto”. Recentemente, ho avuto la grande soddisfazione di raccogliere i consensi dei tifosi della Juve, quando, su Youtube, ho inserito la sintesi della cronaca dell’addio di Del Piero. Vi preannuncio che, in questa stagione, saranno tante le occasioni in cui, dagli studi Mediapasan di Milano, commenterò, in diretta, gli incontri bianconeri. L’appuntamento fisso, su Top Calcio 24, sarà quello della Champions League, ma, intanto, si comincia con il campionato: sabato 25 agosto, dalle 20,00, mi occuperò di Juventus-Parma. Mi raccomando: telefonatemi e scrivetemi! Vi aspetto!

Streaming: http://www.mediapason.it/topcalcio24/

Telefono:  02/320046201 

E-mail: [email protected]

4 commenti

  1. Nesti una montagna paragonato alla pulce variale che sta facendo crollare gli ascolti rai per la sua gestione filo napoletana delle trasmissioni sportive rai.

    P.S.
    Maiuscole e minuscole non sono affatto un caso.

  2. Grandissimo giornalista sportivo ed altamente competente,ma la qualità piu’ grande è l’obiettività al di là delle bandiere e del tifo…….altri colleghi dovrebbero imparare da lui……….GRAZIE !!!!

  3. Daccordissimo con Nesti

  4. Sempre una persona stimabile

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi