Nedved: "Monaco temibile in trasferta"

Nedved: “Monaco temibile in trasferta”

Nedved: “Monaco temibile in trasferta”

L’urna di Nyon è stata benevola con la Juventus, ma Pavel Nedved mette in guardia i bianconeri: i francesi sono temibili fuori casa

L’urna di Nyon è stata benevola con la Juventus, ma Pavel Nedved mette in guardia i bianconeri. Ai quarti di finale di Champions League, Tevez e compagni se la dovranno vedere con il Monaco: la migliore avversaria che potesse venir fuori dai sorteggi, ma i monegaschi non devono assolutamente essere sottovalutati, poiché hanno chiuso in testa il proprio girone eliminatorio e hanno eliminato agli ottavi di finale nientemeno che l’Arsenal. Presente a Nyon in rappresentanza della Juventus, Pavel Nedved, consigliere d’amministrazione, mette in guardia dalle insidie del Monaco di Jardim:

Dobbiamo essere concentrati e dimostrare quanto di buono si è visto col Borussia. Il Monaco ha fatto due grandi partite con l’Arsenal, soprattutto all’andata. Al ritorno ha sofferto di più, ma paradossalmente è una squadra più pericolosa quando gioca fuori casa che in casa.

C’è ancora tanta soddisfazione in casa bianconera per l’approdo ai quarti e Nedved, esattamente come Beppe Marotta, vuole sottolineare i meriti del tecnico Massimiliano Allegri:

Devo dire che ha azzeccato tutte le scelte sin dall’inizio. Ha preso la squadra in mano e sta facendo un lavoro incredibile. Complimenti a lui e al suo staff. Si vede il suo passato, ha già fatto 4 anni al Milan e sta gestendo il gruppo in maniera perfetta. Spero continui così e ci regali risultati anche in futuro. Siamo consapevoli di essere solidi, concediamo poco. Davanti abbiamo due giocatori in stato di forma impressionante: la sfida col Borussia è capitata nel momento giusto – conclude – , ma è merito di Allegri che ha saputo gestire il gruppo così.

Un commento

  1. mettiamola così…se passiamo contro il Monaco (cosa che senza sottovalutare l’impegno sembra possibile) incontreremo una big nel successivo step…a quel punto tutto può succedere, se si svuotasse l’infermieria

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi