Nedved: "Del Piero? Non riesco proprio a vederlo in panchina o tribuna" | JMania

Nedved: “Del Piero? Non riesco proprio a vederlo in panchina o tribuna”

Nedved: “Del Piero? Non riesco proprio a vederlo in panchina o tribuna”

“La Juve è prima in classifica? Non mi sorprende“. Pavel Nedved, attuale membro del Cda Juventus, torna a parlare dopo tanto tempo e lo fa in occasione dell’inaugurazione dello Stadium tour del nuovo impianto bianconero. “Tutti state cercando qualcosa di eccezionale – ha aggiunto l’ex pallone d’oro – ma per me è normale, come è …

La Juve è prima in classifica? Non mi sorprende“. Pavel Nedved, attuale membro del Cda Juventus, torna a parlare dopo tanto tempo e lo fa in occasione dell’inaugurazione dello Stadium tour del nuovo impianto bianconero.Tutti state cercando qualcosa di eccezionale – ha aggiunto l’ex pallone d’oro – ma per me è normale, come è sempre stato. È un campionato molto bello per noi. I giocatori e l’allenatore sono stati molto bravi ma non ci fermeremo qui“.
Da ex compagno, Nedved si sofferma su Alex Del Piero e sulla sua situazione dopo l’annuncio di Andrea Agnelli di un suo addio a fine stagione: “Non credo che Del Piero stia vivendo bene questo momento. Per come lo conosco io è un campione che vorrebbe scendere sempre in campo, vorrebbe giocare di più. Sinceramente non posso vedere un campione come Del Piero finire in panchina o in tribuna. Un campione deve finire in piedi giocando le partite“. Qualcuno ipotizza addirittura di un addio di Del Piero a gennaio se l’impiego dovesse rimanere col contagocce: “Ho espresso solo un giudizio da tifoso e da amico, gli voglio bene, so quanto ci ha dato, so quanto ci tiene, mi dispiace vederlo non giocare. Le scelte, comunque, spettano a lui. L’ho visto spesso, non credo abbia voglia di approfondire questi discorsi proprio ora. Ha voglia di smattere? Conoscendolo non vorrebbe smettere a fine stagione, giocherebbe fino a 40 anni“, ha proseguito Nedved, prima di esprimersi sul lavoro svolto sin qui da Conte. “Mi ha sorpreso, sapevo che era un grande perchè è stato mio compagno di squadra, ma non me lo sarei mai immaginato così preparato – dichiara Pavel sul nuovo allenatore della Juventus – Potendo seguire il lavoro quotidiano sul campo ho visto che stanno lavorando molto bene, lui e il suo staff. Antonio ha trasmesso il suo carattere, la sua voglia di vincere e di non mollare mai“.

[youtube width=”540″ height=”370”]http://www.youtube.com/watch?v=LkdWcPWSZCw[/youtube]

2 commenti

  1. Onore sempre, al più grande, non a caso il tracollo della Juve si è avuto nel primo anno del suo abbandono, ma io continuo a rimanere con AA ………………

  2. onore al nostro gladiatore!!!!!!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi