Nedved: "Conte grande allenatore. Quest'anno troppe interviste e pochi fatti..." | JMania

Nedved: “Conte grande allenatore. Quest’anno troppe interviste e pochi fatti…”

Nedved: “Conte grande allenatore. Quest’anno troppe interviste e pochi fatti…”

Dopo le parole del DS sportivo del Siena, Giorgio Perinetti, che ha liberato Conte in caso di proposta della Juventus, anche Pavel Nedved in occasione della presentazione del suo libro “Una vita normale” al Salone del Libro, ha sponsorizzato la candidatura dell’ex capitano bianconero per la panchina della Vecchia Signora 2011-12: “Conte? E’ un vero …

Dopo le parole del DS sportivo del Siena, Giorgio Perinetti, che ha liberato Conte in caso di proposta della Juventus, anche Pavel Nedved in occasione della presentazione del suo libro “Una vita normale” al Salone del Libro, ha sponsorizzato la candidatura dell’ex capitano bianconero per la panchina della Vecchia Signora 2011-12: “Conte? E’ un vero allenatore, era un allenatore in campo anche quando giocava. Farà una grande carriera da tecnico, Antonio. Le freccette da tirare ce ne sono, dopo una stagione così: le tirerei ai giocatori. A questa squadra è mancato completamente il carattere, non un po’ di carattere. Del Neri? E’ ancora l’allenatore. Per il tecnico della Juventus fino a domenica, poi vedremo”.

TANTE PAROLE POCHI FATTI
“L’arrabbiatura è massimale perché i risultati sono molto deludenti, ora bisogna lavorare per il futuro. Ci siamo fatti sentire più sui giornali (e tramite i siti Internet personali, ndr) invece di fare vedere sul campo che siamo una squadra come la Juve. Ci sono tanti giocatori, magari i nuovi ma anche quelli vecchi, che hanno perso quello che è della Juve. I nuovi non hanno capito cosa vuol dire giocare con questa maglia, i vecchi l’hanno perso”.

19 commenti

  1. Pavel è immenso e questo non si discute, ma perchè se ne viene fuori adesso, pubblicamente, con queste dichiarazioni? Fino a ieri i ragazzi erano sui loro siti , anche e forse soprattutto il capitano. Se questo non va che glielo si dica, a loro in privato.. che gli si faccia capire come si vuole che funzionino le cose. Sembra una dichiarazione un po’ fatta per distinguersi e per non essere tirato in mezzo . Sono del parere che davanti agli altri ci si difende sempre e i panni sporchi poi si lavano in casa .. Così funziona di solito . Poi Pavel rimane Pavel e non ci sono dubbi.

  2. ONORE a PAVEL NEDVED.

    Come ha detto qualcuno di voi, non ci fa sentire soli in questo periodo buio.

    Ci vuole il pugno duro alla Juve, bisogna tornare a essere una società che fa i fatti (sia in termini di risultati, sia nei rapporti coi calciatori).

    Ci vuole più serietà e basta dare ampia libertà a questi tizi che parlano di Juventus e non sanno nemmeno che cos’è.

    E mi riferisco a Bonucci in primis, basta.

  3. E di tu dici dòpò anni e anni fatti da CT che nn e fare I’aIIenatòre,nn sappia piu fare iI suò mestiere iò dikò che se sei vincente sei vicnente e Iui Iò e !!!!!!!!!

  4. @Salvatore: guarda, eternamente riconoscente a Lippi ma secondo me ha avuto la grossa pecca di restare legato ad un gruppo ormai vecchio di giocatori.
    Non so oggi cosa potrebbe fare. Sarebbe un’incognita maggiore rispetto a Conte.

  5. @ Iuke Iippi !!!!!!

  6. Abbiamo bisogno di dirigenti con le PALLLEEE, non di coniglietti alla marotta, sempre gentili e mai una parola fuori posto…non si incazzano mai, sempre tristi e rassegnati ad ogni batosta dentro ma anche e soprattutto fuori dal campo, a livello mediatico, insomma mi sembrano dei morti ambulanti, senza vitalita’ idee carattere orgoglio bianconero…che squallore e che tristezza….

  7. Subito Nedved vice presidente

  8. Eh, caro Pavel, in cosa ti sei imbarcato.
    Hai voglia a predicare al vento se poi chi dovrebbe attuare i progetti sono uomini senza un minimo di attaccamento alla nostra società.

    Io non sono un grande fan di Capello ma mi auguro arrivi qualcuno col suo carattere. Altrimenti i debosciati resteranno tali ed i senatori continueranno a sentirsi tutelati.

    Chiellini ha poco da fare l’incazzato. Sicuramente Delneri ci ha messo del suo a ridurre la difesa così, ma certo anche Giorgione ha le proprie colpe.

    Bonucci avrebbe anche un po’ frantumato le gonadi, è più rapido sulla tastiera che in campo.

    Delneri ha perso la dignità. Ad ogni intervista si affossa sempre più.

    Marotta ha capito che la barca sta affondando (diciamo che è già ben adagiata sul fondo!) e comincia a prendere le distanze dal mister.

    Agnelli, povero lui, non sa più che pesci pigliare. Rivolgersi direttamente ai giocatori? Mettere di mezzo Marotta?

    Stanti così le cose non la vedo affatto bene, la situazione.
    Pavel, dal suo punto di vista di campione bianconero fin nel midollo, ha detto quello che tutti abbiamo notato…ma cosa può fare di pratico? Il nostro amato biondo può influire solo se trova un allenatore che pensa a mettere in riga i giocatori piuttosto che a stabilire con loro un rapporto di non belligeranza per pararsi le chiappe.

    La Juve agli juventini.
    Pavel in seconda o team manager dietro ad un allenatore carismatico, di carattere e soprattutto capace ed intelligente.
    Chi potrebbe essere?

    Dal punto di vista della juventinità e quindi del carattere sarebbe fenomenale l’accoppiata Conte-Nedved. Roba da pelle d’oca.
    Ma che garanzie offre Conte?

  9. Parole sante, ma non capisco perchè non le abbiano dette prima ai giocatori. Perchè hanno lasciato Bonucci, Chiellini e Company in balia di dichiarazioni del ca**o e non hanno impedito tutto questo parlare?? Una bella società con le pa**e non avrebbe permesso tutto ciò. Quindi prima dimostri le pa**e la società e poi i giocatori si adegueranno con le buone o le cattive.

  10. Ci hai fatto sognare quando giocavi e ora non ci fai sentire soli con le dichiarazioni sempre azzeccate.Grande Pavel!Da abbonato,visto i soldi buttati negli ultimi anni,ti incito a parlare di più e magari a far tacere quella banda di ragazzi ricchi (da paura) e ignoranti come le capre.Forza Juve,un respiro e…una pedata nel culo a:Buffon,Chiellini,Motta,Aquilani,Martinez,Toni,Delneri,e altri scarponi vari.

  11. Lascino tutto in mano a Nedved,li raddrizza a bastonate sulla schiena.!

  12. come dicevano 2 canzoni…
    parole-parole-parole,soltanto parole…
    fiumi di parole…
    questo hanno solo saputo fare,di fatti nn se ne sono visti !

  13. Finalmente uno che alza la voce e comincia a mettere qualche individuo in difficoltà!
    Magari l’avessero fatto prima in casa bianconera!

    Del Neri sarai ancora in grado di dire che non faresti un passo indietro rispetto alle tue scelte passate? Finiscila..ciuccio!!!!

  14. ecco che cominciano a venire fuori i primi “magoni”…. ha iniziato Nedved a picchiettare i giocatori.
    adesso che non c’è nulla da perdere abbattessero la cortina di ipocrisia e la dicessero tutta la verità: a casa gli incompetenti, restino solo i campioni, gli uomini veri (non sono molti).

  15. Juventinonelsangue

    Le parole pronunciate dall’immenso Pavel le ho detto già due mesi fa.Squadra senza palle,non ci può essere una spiegazione diversa.Vergogna,indegni.

  16. Bravo Pavel IL PROSSIMO ANNO meno bla bla bla e + SILENZIO questo è lo stile Juventus

    ti voglio subito come DG della juve
    All.Conte

  17. bravo…troppe interviste…troppi bla bla bla….non sono da juve…non siamo da scudetto, poi non ci poniamo limiti, poi vinciamo le prossime partite…10finali, poi 9finali, 8finali…per finire con… i tifosi non si meritano questo…vinciamole tutte, chiudiamo bene la stagione ecc… ec… …qualcuno direbbe…. MA DAI!!!

  18. Voglio 11 PAVEL NEDVED in campo. Solo cosi si puo tornare a vincere…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi