Nazionale: chiamatela pure Ital-Juventus | JMania

Nazionale: chiamatela pure Ital-Juventus

Primo giorno di ritiro azzurro, la Nazionale ha già un soprannome. La chiamano Ital-Juventus: ci sono otto giocatori bianconeri, compreso il neo acquisto Grosso. “La Juventus ha puntato sui giocatori italiani, dunque è naturale che io rivolga loro la mia attenzione. E sono contento del ritorno di Grosso e Cannavaro in Italia”. Lippi parla dopo …

cannavaro_buffon Primo giorno di ritiro azzurro, la Nazionale ha già un soprannome. La chiamano Ital-Juventus: ci sono otto giocatori bianconeri, compreso il neo acquisto Grosso. “La Juventus ha puntato sui giocatori italiani, dunque è naturale che io rivolga loro la mia attenzione. E sono contento del ritorno di Grosso e Cannavaro in Italia”. Lippi parla dopo l’allenamento della mattina: i prossimi impegni saranno contro Georgia e Bulgaria, gare valide per le qualificazioni ai mondiali del 2010: “E se vinciamo entrambe le partite facciamo un bel passo in avanti. La distanza dall’Irlanda è l’unica cosa che mi interessa”.

Il commissario tecnico pronuncia quest’ultima frase dopo una serie di domande di questo tipo: “Cassano? Non c’è nessun giallo e non è un discorso che mi fa arrabbiare. Ma come io rispetto le opinioni degli altri, gli altri dovrebbero rispettare le mie. Il derby? Non mi aspettavo un risultato così, l’Inter è molto forte e ha approfittato degli episodi”. E ancora: “Naturalizzare Amauri e magari anche Diego? Non c’è questa volontà di ampliare a tanti giocatori oriundi”. Lippi ha il tono deciso e ripete per tre volte la stessa intenzione.

Assenti Marchisio (arrivato nel pomeriggio dopo il permesso concesso per la nascita del figlio, sarà visitato anche dallo staff medico azzurro dopo l’infortunio subito contro la Roma) e De Rossi (squalificato per la Georgia, si presenterà domenica a Torino: “Mi sembrava assurdo farlo venire qui” aggiunge Lippi). “Giocheremo con quattro centrocampisti e due attaccanti. I compiti tattici varieranno a seconda della presenza o meno di Marchisio. Tra le due gare ci saranno diversi avvicendamenti: Gattuso sarebbe stato del gruppo, ma Marchionni non è il suo sostituto: sta facendo bene, avevo avvertito la Fiorentina già venerdì”.

felicita’ grosso — E Fabio Grosso è doppiamente felice: per l’ennesima convocazione e per il passaggio dal Lione alla Juve: “Sono felicissimo di essere tornato a casa; la Juve può puntare in alto, vogliamo provare a arrivare in fondo a tutte le competizioni. Ferrara è stato il mio allenatore in nazionale, mi stima e questo mi fa piacere, ma come fa Cannavaro anche io gli darò del lei. La trattativa è stata lunga e difficile, ma la Juve era quello chervolevo”.

FIRENZE, 1 settembre 2009 – Primo giorno di ritiro azzurro, la Nazionale ha già un soprannome. La chiamano Ital-Juventus: ci sono otto giocatori bianconeri, compreso il neo acquisto Grosso. “La Juventus ha puntato sui giocatori italiani, dunque è naturale che io rivolga loro la mia attenzione. E sono contento del ritorno di Grosso e Cannavaro in Italia”. Lippi parla dopo l’allenamento della mattina: i prossimi impegni saranno contro Georgia e Bulgaria, gare valide per le qualificazioni ai mondiali del 2010: “E se vinciamo entrambe le partite facciamo un bel passo in avanti. La distanza dall’Irlanda è l’unica cosa che mi interessa”.

CASSANO — Il commissario tecnico pronuncia quest’ultima frase dopo una serie di domande di questo tipo: “Cassano? Non c’è nessun giallo e non è un discorso che mi fa arrabbiare. Ma come io rispetto le opinioni degli altri, gli altri dovrebbero rispettare le mie. Il derby? Non mi aspettavo un risultato così, l’Inter è molto forte e ha approfittato degli episodi”. E ancora: “Naturalizzare Amauri e magari anche Diego? Non c’è questa volontà di ampliare a tanti giocatori oriundi”. Lippi ha il tono deciso e ripete per tre volte la stessa intenzione.

ASSENTI — Assenti Marchisio (arrivato nel pomeriggio dopo il permesso concesso per la nascita del figlio, sarà visitato anche dallo staff medico azzurro dopo l’infortunio subito contro la Roma) e De Rossi (squalificato per la Georgia, si presenterà domenica a Torino: “Mi sembrava assurdo farlo venire qui” aggiunge Lippi). “Giocheremo con quattro centrocampisti e due attaccanti. I compiti tattici varieranno a seconda della presenza o meno di Marchisio. Tra le due gare ci saranno diversi avvicendamenti: Gattuso sarebbe stato del gruppo, ma Marchionni non è il suo sostituto: sta facendo bene, avevo avvertito la Fiorentina già venerdì”.

felicita’ grosso — E Fabio Grosso è doppiamente felice: per l’ennesima convocazione e per il passaggio dal Lione alla Juve: “Sono felicissimo di essere tornato a casa; la Juve può puntare in alto, vogliamo provare a arrivare in fondo a tutte le competizioni. Ferrara è stato il mio allenatore in nazionale, mi stima e questo mi fa piacere, ma come fa Cannavaro anche io gli darò del lei. La trattativa è stata lunga e difficile, ma la Juve era quello chervolevo”.FIRENZE, 1 settembre 2009 – Primo giorno di ritiro azzurro, la Nazionale ha già un soprannome. La chiamano Ital-Juventus: ci sono otto giocatori bianconeri, compreso il neo acquisto Grosso. “La Juventus ha puntato sui giocatori italiani, dunque è naturale che io rivolga loro la mia attenzione. E sono contento del ritorno di Grosso e Cannavaro in Italia”. Lippi parla dopo l’allenamento della mattina: i prossimi impegni saranno contro Georgia e Bulgaria, gare valide per le qualificazioni ai mondiali del 2010: “E se vinciamo entrambe le partite facciamo un bel passo in avanti. La distanza dall’Irlanda è l’unica cosa che mi interessa”.

CASSANO — Il commissario tecnico pronuncia quest’ultima frase dopo una serie di domande di questo tipo: “Cassano? Non c’è nessun giallo e non è un discorso che mi fa arrabbiare. Ma come io rispetto le opinioni degli altri, gli altri dovrebbero rispettare le mie. Il derby? Non mi aspettavo un risultato così, l’Inter è molto forte e ha approfittato degli episodi”. E ancora: “Naturalizzare Amauri e magari anche Diego? Non c’è questa volontà di ampliare a tanti giocatori oriundi”. Lippi ha il tono deciso e ripete per tre volte la stessa intenzione.

ASSENTI — Assenti Marchisio (arrivato nel pomeriggio dopo il permesso concesso per la nascita del figlio, sarà visitato anche dallo staff medico azzurro dopo l’infortunio subito contro la Roma) e De Rossi (squalificato per la Georgia, si presenterà domenica a Torino: “Mi sembrava assurdo farlo venire qui” aggiunge Lippi). “Giocheremo con quattro centrocampisti e due attaccanti. I compiti tattici varieranno a seconda della presenza o meno di Marchisio. Tra le due gare ci saranno diversi avvicendamenti: Gattuso sarebbe stato del gruppo, ma Marchionni non è il suo sostituto: sta facendo bene, avevo avvertito la Fiorentina già venerdì”.

felicita’ grosso — E Fabio Grosso è doppiamente felice: per l’ennesima convocazione e per il passaggio dal Lione alla Juve: “Sono felicissimo di essere tornato a casa; la Juve può puntare in alto, vogliamo provare a arrivare in fondo a tutte le competizioni. Ferrara è stato il mio allenatore in nazionale, mi stima e questo mi fa piacere, ma come fa Cannavaro anche io gli darò del lei. La trattativa è stata lunga e difficile, ma la Juve era quello chervolevo”.FIRENZE, 1 settembre 2009 – Primo giorno di ritiro azzurro, la Nazionale ha già un soprannome. La chiamano Ital-Juventus: ci sono otto giocatori bianconeri, compreso il neo acquisto Grosso. “La Juventus ha puntato sui giocatori italiani, dunque è naturale che io rivolga loro la mia attenzione. E sono contento del ritorno di Grosso e Cannavaro in Italia”. Lippi parla dopo l’allenamento della mattina: i prossimi impegni saranno contro Georgia e Bulgaria, gare valide per le qualificazioni ai mondiali del 2010: “E se vinciamo entrambe le partite facciamo un bel passo in avanti. La distanza dall’Irlanda è l’unica cosa che mi interessa”.

CASSANO — Il commissario tecnico pronuncia quest’ultima frase dopo una serie di domande di questo tipo: “Cassano? Non c’è nessun giallo e non è un discorso che mi fa arrabbiare. Ma come io rispetto le opinioni degli altri, gli altri dovrebbero rispettare le mie. Il derby? Non mi aspettavo un risultato così, l’Inter è molto forte e ha approfittato degli episodi”. E ancora: “Naturalizzare Amauri e magari anche Diego? Non c’è questa volontà di ampliare a tanti giocatori oriundi”. Lippi ha il tono deciso e ripete per tre volte la stessa intenzione.

ASSENTI — Assenti Marchisio (arrivato nel pomeriggio dopo il permesso concesso per la nascita del figlio, sarà visitato anche dallo staff medico azzurro dopo l’infortunio subito contro la Roma) e De Rossi (squalificato per la Georgia, si presenterà domenica a Torino: “Mi sembrava assurdo farlo venire qui” aggiunge Lippi). “Giocheremo con quattro centrocampisti e due attaccanti. I compiti tattici varieranno a seconda della presenza o meno di Marchisio. Tra le due gare ci saranno diversi avvicendamenti: Gattuso sarebbe stato del gruppo, ma Marchionni non è il suo sostituto: sta facendo bene, avevo avvertito la Fiorentina già venerdì”.

felicita’ grosso — E Fabio Grosso è doppiamente felice: per l’ennesima convocazione e per il passaggio dal Lione alla Juve: “Sono felicissimo di essere tornato a casa; la Juve può puntare in alto, vogliamo provare a arrivare in fondo a tutte le competizioni. Ferrara è stato il mio allenatore in nazionale, mi stima e questo mi fa piacere, ma come fa Cannavaro anche io gli darò del lei. La trattativa è stata lunga e difficile, ma la Juve era quello chervolevo”.

MODULO 4

2 commenti

  1. Voglio proprio vedere questa ital-juve contro una squadra un po’ più forte…che babbone Lippi -.-

  2. Siamo una squadra bellissima, sono orgoglioso di tifare Juventus e avere così tanti italiani in nazionale!
    E ce ne potrebbero essere anche altri che lo meriterebbero, io Del Piero vorrei ancora vederlo giocare per l’Italia.
    Contentissimo anche per Grosso, si vede che è un bravo ragazzo, uno con la testa a posto, che si integrerà nel gruppo come se ci giocasse da una vita.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi