Napoli-Juventus: inizia la prevendita, settore ospiti chiuso

Napoli-Juventus: inizia la prevendita, ma il settore ospiti sarà chiuso

Napoli-Juventus: inizia la prevendita, ma il settore ospiti sarà chiuso

Napoli-Juventus si disputerà con il settore ospiti chiuso: per il secondo anno consecutivo, dunque, i tifosi bianconeri non potranno seguire la loro squadra in trasferta in Campania. L’anticipo della 6.a giornata di Serie A si giocherà sabato sera allo Stadio San Paolo alle 20:45, ma sia il Napoli sia il Comune stanno facendo la corsa …

Napoli-Juventus si disputerà con il settore ospiti chiuso: per il secondo anno consecutivo, dunque, i tifosi bianconeri non potranno seguire la loro squadra in trasferta in Campania. L’anticipo della 6.a giornata di Serie A si giocherà sabato sera allo Stadio San Paolo alle 20:45, ma sia il Napoli sia il Comune stanno facendo la corsa contro il tempo per sistemare tornelli, videosorveglianza e altri aspetti che garantiscano i requisiti minimi di sicurezza. In attesa che tutto sia pronto – si lavorerà anche la notte – è stata aperta la prevendita dei biglietti.

Non potranno acquistarli, però, i tifosi della Juventus, cui è stata vietata la trasferta al termine della riunione del ‘Gos’, presieduta dal vice questore della città di Napoli e alla quale hanno partecipato sia il club partenopeo, sia il Comune. La società presieduta da Aurelio De Laurentiis ha ribadito che l’impianto non è all’altezza della situazione e quindi si è preferito vietare la trasferta ai tifosi bianconeri. Inizialmente si era pensato di vietarla solo ai residenti in Piemonte.

Nelle prossime ore, intanto, saranno montati 12 nuovi tornelli e 10 telecamere di sorveglianza, proprio mentre al Comune giunge la diffida da parte dell’Aci di Napoli, con tanto di messa in mora per l’inquinamento procurato dal San Paolo:

Dobbiamo tutelare la quiete la vivibilità degli oltre centomila cittadini residenti nell’area – ha detto il presidente dell’Anci locale Antonio Coppola – . Abbiamo deciso di intervenire perché numerosi automobilisti hanno presentato denunce. Le ambulanze restano spesso bloccate e molti restano barricati in casa.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi