Napoli-Juventus 1-3, pagelle: Caceres grande ritorno

Napoli-Juventus 1-3, pagelle: Caceres grande ritorno

Napoli-Juventus 1-3, pagelle: Caceres grande ritorno

Napoli-Juventus 1-3, le pagelle: Pogba trova una magia, Caceres prezioso in tutte le fasi, Allegri meglio di Conte al San Paolo

Napoli-Juventus 1-3, le pagelle. Allegri riesce laddove Conte aveva fallito in tre occasioni: ossia riportare la vittoria della Juve al San Paolo dopo 14 anni. I campioni d’Italia soffrono, ma alla fine portano a casa la gara in modo molto intelligente. Grande ritorno di Martin Caceres, prezioso sia in fase difensiva, sia offensiva, mentre Pogba al solito tira fuori un gioiello pazzesco. Il francese dovrebbe però essere meno lezioso.\r\n\r\nBuffon 6.5: Incolpevole sul solitario Britos, puntuale in uscite ed interventi alti. L’esperienza del campione nell’uno contro uno con Duvan Zapata.\r\n\r\nCaceres 7+: Difensivamente perfetto, offensivamente letale. E non toccava campo da 3 mesi. Welcome back Martin.\r\n\r\nBonucci 6: Senza infamia e senza lode. Qualche imprecisione nella gestione del possesso, ma nessuna grossa sbavatura.\r\n\r\nChiellini 5.5: Pericolosamente altalenante. Nel primo tempo invita De Guzman a battere a rete, ma nella ripresa sventa un pericoloso contropiede di Callejon. Poi si addormenta nel pareggio dei partenopei e salva nel finale sulla serpentina di Higuain.\r\n\r\nEvra 6: Costanza ed aggressività i leitmotiv del primo tempo, poi l’abbiocco consueto a ripresa inoltrata.\r\n\r\nMarchisio 6+: Prestazione poco appariscente, ma notevolmente apprezzabile sul piano tattico e della concretezza. L’uomo invisibile.\r\n\r\nPirlo 6: Te lo ritrovi un po’ dappertutto, dalla linea difensiva quando avvia l’azione all’area partenopea quando contrasta o tenta la giocata, ma incisivamente parlando non è lui che decide la partita.\r\n\r\nPogba 7.5: Mezz’ala anonima e sbadata per quasi 30 minuti, poi la prodezza al volo da fuori ed una prestazione che nel bene o nel male campa di rendita con quella giocata. Zizou, sei tu?\r\n\r\nVidal 6: Un po’ distratto, un po’ affannato, un po’ fortunato: quel pallone finale che ingravida l’incrocio lo salva da una valutazione poco felice.\r\n\r\nTevez 5: Corsa a vuoto, poca incisività, questo non è Carlitos Tevez. Riprendetevi l’ombra e dateci la sostanza.\r\n\r\nLlorente 5: D’accordo il gioco per la squadra, ma un attaccante non può accontentarsi di sole sponde. E anche se fosse, ieri sera, ce ne sono state molte poche.\r\n\r\nLichtsteiner S.V.\r\n\r\nOgbonna 5: Il passaggio suicida a Duvan Zapata? Senza se e senza ma; errore da matitona blu.\r\n\r\nMorata 6: Apprezzabili sforzo, grinta e generosità/intelligenza nel servire a Vidal il pallone del 1-3.\r\n\r\nAllegri 7: Vittoria del gruppo, della mentalità e dei colpi individuali. Senza questa giusta sintesi di elementi si va poco lontano. A lui, fortunatamente, è riuscita bene la commistione ed ora ne sta raccogliendo i frutti dopo un duro lavoro. E trionfare dove i suoi predecessori sono sempre caduti, non è cosa da poco.

LEGGI ANCHE  Dybala: "Roma? Le anti-Juve sono tante"

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi