Mutu nei guai: fa a pugni con un libanese | JMania

Mutu nei guai: fa a pugni con un libanese

Nuovi problemi per l’attaccante della Fiorentina, Adrian Mutu. Una festa vip, che si stava svolgendo in un noto hotel fiorentino, il Four Seasons, venerdì scorso, sarebbe stata interrotta dai sanitari del 118 che hanno soccorso un uomo, 43 anni, di origine libanese, e dagli agenti di una volante che hanno identificato il ferito e il …

mutuNuovi problemi per l’attaccante della Fiorentina, Adrian Mutu. Una festa vip, che si stava svolgendo in un noto hotel fiorentino, il Four Seasons, venerdì scorso, sarebbe stata interrotta dai sanitari del 118 che hanno soccorso un uomo, 43 anni, di origine libanese, e dagli agenti di una volante che hanno identificato il ferito e il presunto aggressore, l’attaccante rumeno. L’episodio, è riportato dal quotidiano Il Firenze. Intorno alle 4 del mattino, Mutu, da tempo alle prese con un infortunio che lo tiene lontano dai campi di gioco, sembra dopo una discussione, avrebbe colpito al volto il libanese che, al pronto soccorso dell’ospedale di Santa Maria Nuova, è stato medicato e dimesso con una prognosi di 7 giorni. Il numero 10 della Fiorentina è stato riconosciuto dai molti dei presenti e identificato dalla polizia che ha spiegato alle parti la possibilità di sporgere querela. Non si quale sia stata l’origine della lite che ha scatenato il «Fenomeno» ma certamente il calciatore fa il conto alla rovescia per la fine di questo 2009 che gli ha portato acciacchi vari e un contenzioso di 17 milioni di euro con il Chelsea.
(Credits: Corriere.it)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi