Mourinho: "Non chiedo scusa al giornalista. E con la Juve sono successe cose strane..." | JMania

Mourinho: “Non chiedo scusa al giornalista. E con la Juve sono successe cose strane…”

Perché Mourinho è nervoso? A leggere le sue parole ce l’hanno tutti con lui. Ma c’è ben altro: la mancata digestione della sconfitta con la Juve, frutto secondo il tecnico dell’Inter di strani magheggi. «Non sono nervoso. Semplicemente credo che nella partita con la Juventus siano accadute delle cose importanti che i media hanno dimenticato …

mourinhoPerché Mourinho è nervoso? A leggere le sue parole ce l’hanno tutti con lui. Ma c’è ben altro: la mancata digestione della sconfitta con la Juve, frutto secondo il tecnico dell’Inter di strani magheggi. «Non sono nervoso. Semplicemente credo che nella partita con la Juventus siano accadute delle cose importanti che i media hanno dimenticato troppo in fretta, facendo passare quella dell’Olimpico come una partita normale, mentre normale non lo è stata. E non si tratta solo di una punizione che non c’era… Mi aspettavo analisi completamente diverse». Solo dai giornalisti?
Però l’aggressione di Bergamo all’inviato del Corriere dello Sport nasce da altri motivi. Mou li elenca di getto.
«Non mi piace avere i cronisti davanti al pullman della squadra dopo una partita, lo avevo detto più volte, in precedenti occasioni, agli uomini della società che curano comunicazione e sicurezza. Non sapendo che quel vostro collega era stato autorizzato proprio da uno dei miei collaboratori, vedendolo di nuovo in uno spazio dove può lavorare solo InterChannel, che ha con noi rapporti diversi, sono sceso dal pullman e l’ho insultato con una parolaccia. Per due volte. Ma non ho cercato di aggredirlo, non c’è stato contatto fisico.”

4 commenti

  1. mourinho ma vai a cagare, va!!!

  2. a Siena con 5 in fuorigioco di 2 metri non mi pare si sia lamentato!

  3. l’unica cosa strana che è accaduta in juve-inter è stato il rigore non fischiato su sissoko dopo 3 minuti

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi