Moratti: "Devono darci ancora altri due scudetti" | JMania

Moratti: “Devono darci ancora altri due scudetti”

Moratti: “Devono darci ancora altri due scudetti”

“La Juventus ha la sua politica, quando noi entreremo nel loro ordine di idee allora chiederemo anche noi i due scudetti che ci mancano nel passato”. Massimo Moratti non è pago dello scudetto a tavolino consegnatogli nel 2006, anzi pare cui abbia preso proprio gusto e replica alle parole di Andrea Agnelli chidendone altri  due …

“La Juventus ha la sua politica, quando noi entreremo nel loro ordine di idee allora chiederemo anche noi i due scudetti che ci mancano nel passato”. Massimo Moratti non è pago dello scudetto a tavolino consegnatogli nel 2006, anzi pare cui abbia preso proprio gusto e replica alle parole di Andrea Agnelli chidendone altri  due (quello del 1998 e del 2002).
“La Juventus ha scelto questa politica e non ho nessuna critica da fare – ha spiegato il numero uno dell’Inter a margine dell’assemblea dei soci dell’Inter – , non cambia nulla con Agnelli dal punto di vista personale, solo ci rendiamo conto di quale politica hanno scelto: succede che uno è comunista e un altro fascista, ma si può essere amici lo stesso”.
Infine una battuta su Milan-Juventus: “Il Milan ha più punti e di solito si tifa sempre per la squadra che ne ha meno, ma in questo momento ci è abbastanza indifferente che vinca l’uno o l’altra”.

8 commenti

  1. ma perchè dovremmo restituirli quando gli scudetti del 1998 e 2002 li hanno persi loro??? la verità è un’altra: a carico dell’inter ci sono ben 5 cd con tutte le telefonate fatte e ricevute prima e dopo le partite incriminate; non lo dice un tifoso di parte ma gli organi giudiziari che ben presto li passeranno a quelli sportivi; quindi tutta questa onestà sbandierata a suo tempo è soltanto una farsa come quello di farsopoli durato soltanto 20 giorni, giusto per spazzare via 100 anni di vittorie e sconfitte meritate; siamo buoni, diciamo che nè l’inter e nè la juve erano a conoscenza di tutte le intercettazioni che le vedevano coinvolte; pertanto la juve ha gia pagato con gli annessi interessi, adesso tocca al biscione; ma come sempre c’è la prescizione, come lo è stato per i bilanci;giusto per concludere se l’inter si sente forte della sua onestà rinunciasse a quest’altra prescizione e si facesse processare a viso aperto; ma penso proprio che non sarà così perchè inconsciamente la paura e la vergogna fa 90, vero interisti!!.

  2. non preocuparti quelli arrivano fra poco :
    NEI DENTI

  3. la battaglia contro farsopoli, la gazzetta ed i falsi onesti nerazzurri è un dovere morale di ogni sportivo x ridare trasparenza, equità e giustizia al calcio.

  4. moratti ha detto che quando incomincera’ a pensare come la Juve, allora chiedera’ i 2 scudetti (del 98 e 02)indietro.Beh cari amici Juventini,non potra’ mai succedere xchè loro sono DISONESTI fino al midollo,mentre Noi li rivogliamo xchè l’onesta’ è stata provata,o cmq è stata provata la loro DISonesta’.Solo loro hanno chiaramente chiesto di vincere una partita (col cagliari in coppa Italia)quindi…In ogni caso, la faccia di gomma di quest’uomo nn ha confini.X quanto riguarda i giudici comunisti,vi prego, nn diciamo eresie.

  5. moratti inizia ad aver MOLTA paura…. e’ molto nervoso

  6. Che i giudici comunisti emettano sentenze pro-Moratti perché comunisti è una buona barzelletta.
    Lasciamola pure al presidente del milan…

  7. Juventinonelsangue

    Che bello….ormai il nervosismo di questi soggetti è evidente….lo scudetto del’98?ehm…si….forse….MA ANCHE NO!I passaporti falsi non sono consentiti!!!!!Su quello del 2002 invece posso dare ragione a Mr.Honest:nessuno gli avrà comunicato che lo scudetto l’ha perso all’ultima giornata,anche io farei fatica a crederci.Dai dai,prendete una camomilla,che tra un po se ne vedranno delle belle….AHAHAHAHAH!!!!!

  8. Ha ragione,a lui manca lo scudetto dei passaporti falsi.Vero Oriali?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi