Morata risponde ai Junior Member bianconeri | Video

Morata risponde ai Junior Member bianconeri (Video)

Morata risponde ai Junior Member bianconeri (Video)

Alvaro Morata, centravanti della Juventus, ha risposto oggi a Vinovo alle domande di 21 piccoli giornalisti, che per l’occasione sono stati i Junior Member

Alvaro Morata, centravanti della Juventus, ha risposto oggi a Vinovo alle domande di 21 piccoli giornalisti, che per l’occasione sono stati i Junior Member. Il centravanti spagnolo, ha subito messo in chiaro quale sia la rete più bella in maglia bianconera: “Quella al Bernabeu contro il Real ha un posto speciale nel mio cuore, anche perché ho visto intorno a me tante gente felice di tornare in finale dopo tanto tempo”.

Uno dei bimbi gli chiede quale sia il suo numero preferito e Morata risponde senza esitare: “E’ il 7: chissà magari con Zaza, mio compagno di camera, ce lo scambieremo l’anno prossimo”. “Un consiglio per diventare bravi? Innanzitutto divertirsi giocando a calcio”, continua l’ex Real Madrid. Poi, ovviamente, bisogna fare vita d’atleta: “Prima delle partite per esempio bisogna andare a letto presto: piccoli sacrifici che però sono assolutamente sopportabili quando fai qualcosa che ti piace”.

Nel corso dell’intervista, Morata non lesina nemmeno una stoccata al campionato italiano: “Non mi dispiacerebbe se qui in Italia qualche squadra giocasse con due difensori invece che tre”, evidenzia. “Non ho mai pensato a cosa farò quando smetterò di giocare a calcio… di sicuro non l’allenatore”, dice ancora prima di chiudere con una considerazione sull’armonia di gruppo.

Morata recompra

Morata e il segreto del gruppo perfetto

“Il segreto per andare tutti d’accordo è non pensare ognuno ai fatti propri. Ognuno deve sempre essere disponibile per i compagni di squadra, e dare loro una mano. E’ un bene remare tutti nella stessa direzione. Questo si vede nella Juve ogni volta che qualcuno segna: esultiamo tutti come se il gol fosse nostro. Qui non è solo una squadra di calcio – conclude – , ma una vera e propria famiglia”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi