Moggi: "Zeman? Un bugiardo pieno di complessi" | JMania

Moggi: “Zeman? Un bugiardo pieno di complessi”

Luciano Moggi non si smentisce, anche nella nuovissima veste di conduttore televisivo e nel corso della trasmissione “Studio Stadio” in onda sull’emittente romana GOLD SPORT, ha rilasciato in presenza del nostro editorialista Stefano Discreti(ospite in studio come opinionista) commenti a 360° sulla 13° giornata di campionato, il prossimo turno di Champions League ed sul processo …

moggiLuciano Moggi non si smentisce, anche nella nuovissima veste di conduttore televisivo e nel corso della trasmissione “Studio Stadio” in onda sull’emittente romana GOLD SPORT, ha rilasciato in presenza del nostro editorialista Stefano Discreti(ospite in studio come opinionista) commenti a 360° sulla 13° giornata di campionato, il prossimo turno di Champions League ed sul processo di Calciopoli che lo vede coinvolto a Napoli.

ZEMAN
“Ma l’avete ascoltata la testimonianza di Zeman al processo?
E’ evidente che è un bugiardo che soffre di complessi.
Dice che gli ho rovinato la carriera facendolo ingaggiare dal Napoli?
Se tutti i miei nemici potessero avere 2 miliardi e mezzo netti di vecchie lire per poco più di un mese di lavoro credo che non avrei più amici….
La verità è che ormai non è più sereno nel parlare.
Ma vi rendete conto che ha detto che era il miglior tecnico di Europa pur non avendo mai vinto nulla e che per colpa mia non ha più allenato?
E gli esoneri in Turchia e Serbia, allora. C’era il mio sistema anche lì?”

CALCIOPOLI E LA MISTIFICAZIONE DELLA CARTA STAMPATA
“In questo momento mi sto battendo in due processi paralleli: quello di Napoli e quello dei media che stanno mistificando la verità del processo come nel caso della tosse di Manfredi Martino ed i presunti sorteggi truccati.
E che dire poi di come è stata strumentalizzata la vicenda delle visite dei dirigenti sportivi agli arbitri negli spogliatoi?
Quando era consentito vi ci si recavano praticamente tutti, mentre per averlo fatto in corso di gara quando era vietato sono stati squalificati solo 2 dirigenti: LUCCHESI ed il compianto FACCHETTI. Eppure per i media l’unico colpevole sono sempre e solo io”

TOTTI
“Le sorti della Roma dipendono da Totti e forse non solo quelle della squadra giallorossa.
Se Totti rientra in piena forma e decide di tornare in Nazionale, Lippi lo convocherà ai mondiali.
Per Del Piero invece la vedo difficile, quasi impossibile e nel caso di un ballottaggio tra loro due per un posto in attacco, il CT della Nazionale sceglierà il romanista”

MILAN
“L’Inter sta facendo un campionato a se. Per il secondo posto vedo un testa a testa tra Juventus e Milan. La squadra rossonera è tornata competitiva, da quando Ronaldinho ha riacquistato una forma decente sfruttando anche gli spazi creati dalla fisicità di Borriello in attacco”

MOURINHO
“E’ il miglior “dirigente” del campionato. Nessuno è capace come lui di difendere la propria squadra a livello mediatico. E’ sempre pronto a spostare le discussioni dove vuole lui.
Guardate in ultimo il caso Maicon: ha già creato i presupposti per gridare allo scandalo nel caso al terzino brasiliano siano assegnate 2 giornate di squalifica…”

BALOTELLI
“Con me righerebbe dritto o finirebbe altrove. In una società di calcio non sono tollerabili trattamenti di favore per chicchessia.
Ricordate come mi comportai con Camoranesi quando fece le bizze in ritiro?
Il ragazzo fu punito severamente e capì immediatamente che un altro caso del genere non sarebbe stato più tollerato”

PARMA
“E’ presto per parlare di rivelazioni del campionato. Di certo il Parma sta giocando bene ed ha vinto la scommessa Bojinov. Nel calcio come nella vita ogni tanto bisogna rischiare come facemmo anche noi della Juventus con Mutu, ad esempio. Mi fa piacere comunque che in questa squadra si stia affermando Lanzafame, un altro prodotto di quel vivaio da noi lasciato in dote alla nuova Juventus”

BALLARDINI
“Mi dispiace ma non è assolutamente un tecnico in grado di guidare una squadra come la Lazio che rappresenta una piazza così importante come quella di Roma.”

GIOCO VIOLENTO
“Cosa ne penso dello scontro Cruz-Rinaudo fatto di pugni e morsi?
Penso che quando si è in trance agonistica può capitare di tutto…
Ricordo ai miei tempi uno scontro in allenamento tra Zebina ed Ibrahimovic.
Il francese entrò durissimo sullo svedese che replicò con un violento pugno che mise ko il nostro terzino. Prognosi: 3 giorni di ospedale.
Ma per la stampa inventammo la scusa del ricovero di Zebina per dissenteria….”

CHAMPIONS LEAGUE
“Il prossimo turno sarà fondamentale per le italiane. L’Inter è quella che rischia di più. Il Milan, se non si spengono le luci contro il Marsiglia non dovrebbe avere problemi mentre la Juve è praticamente già qualificata perché anche se non vince in Francia gli basterà non perdere in casa nell’ultima gara contro il discontinuo Bayern dell’arrogante Rumenigge.
Comunque è solo una questione di guadagnare turni, perché le italiane non hanno chance di vittoria.
La finale sarà quasi sicuramente tra il favoritissimo Chelsea ed il Barcellona.”

Credits: Stefano Discreti
Fracassi Enrico – Juvemania.it

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi