Moggi: "Triade troppo potente: ci hanno sputtanato" | JMania

Moggi: “Triade troppo potente: ci hanno sputtanato”

Calciopoli non finisce mai. Le inchieste giudiziarie fanno il loro corso, ma anche Luciano Moggi. Che, una volta di più, prova a sfruttare la sottilissima arma della provocazione per aizzare i suoi vecchi rivali. E tutti i detrattori della ‘santa alleanza’. Quella composta, assieme a lui, da Giraudo e Bettega. La famosa Triade ha dato …

moggiCalciopoli non finisce mai. Le inchieste giudiziarie fanno il loro corso, ma anche Luciano Moggi. Che, una volta di più, prova a sfruttare la sottilissima arma della provocazione per aizzare i suoi vecchi rivali. E tutti i detrattori della ‘santa alleanza’. Quella composta, assieme a lui, da Giraudo e Bettega.
La famosa Triade ha dato alla Juventus tanti successi, ma anche la delusione più grande. Come la pansa Lucianone? “In quegli anni abbiamo messo paura a tutti, diventando i più forti – ha detto a ‘Radio Kiss Kiss’ – Bettega e Giraudo andavano in sede al mattino presto, io rimanevo fino a tardi: una grande organizzazione”.
Invidiabile, non c’è dubbio. Nessuno come loro: “La Juve era odiata perchè nessuno, tranne le milanesi e poche altre, aveva la nostra stessa organizzazione. Così hanno capito che l’unico modo per mandarci via era quello di sputtanarci. Ci sono riusciti in pieno e così facendo la Juve si è suicidata”. Adesso sta ripartendo, come Moggi. Al momento fa l’opinionista ma non esclude un ritorno nel mondo del calcio: “L’anno prossimo? Non lo so, vediamo cosa succederà“.

Credits: Radio KissKiss
Fracassi Enrico – Juvemania.it

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi