Moggi show da Chiambretti: attacca duramente Blanc e il Milan | JMania

Moggi show da Chiambretti: attacca duramente Blanc e il Milan

All’attacco come ai bei tempi. Luciano Moggi al Chiambretti Night ne ha per tutti, ma in particolar modo si toglie qualche sassolino dalla scarpa attaccando la nuova società Juventus e il Milan. Moggi rivede nell’atteggiamento di Mourinho lampi del suo carattere, boccia senza appello l’attuale dirigenza juventina e rincuora Ciro Ferrara. Poi la stoccata pesante …

Luciano MoggiAll’attacco come ai bei tempi. Luciano Moggi al Chiambretti Night ne ha per tutti, ma in particolar modo si toglie qualche sassolino dalla scarpa attaccando la nuova società Juventus e il Milan. Moggi rivede nell’atteggiamento di Mourinho lampi del suo carattere, boccia senza appello l’attuale dirigenza juventina e rincuora Ciro Ferrara. Poi la stoccata pesante al Milan: «Stranamente anche Moratti dice che il Milan è la società più forte, visto che parla di complotti. Ora che Moggi è fuori… Noi combattevamo quello che oggi combatte Moratti. Probabilmente eravamo più forti», del presidente nerazzurro.

«Con me Ferrara farebbe sicuramente bene. Basta seguirlo e non abbandonarlo in un mare di critiche. Invece è già stato giubilato da tutti quanti. Credo che dovrebbe rimanere fino alla fine del campionato: la Juve può centrare il terzo o quarto posto». Blanc? «In tre anni non ne ha azzeccata una. Elkann e Blanc si sono incontrati e Elkann gli ha chiesto di entrare in società per liquidare la dirigenza portata da Umberto Agnelli. Morti l’avvocato Gianni Agnelli e Umberto, è successo quello che è successo». Cosa ne pensa del mercato estivo della Vecchia Signora? «Melo è un buon giocatore nel suo ruolo, quello di mediano difensivo, non in quello di regista, mentre Diego, per il suo nome, è stato paragonato a Maradona, ma è un giocatorino che può fare cose carine in un ruolo, quello di trequartista, che non si può inserire in una grande squadra». La squalifica scade nel 2011… «La Juve non mi manca con questa dirigenza. Se mi richiamassero non mi potrei più guardare in faccia».

18 commenti

  1. Beh Maskered visto che mi perdoni allora sarò clemente con te. Io ho fatto un discorso ben preciso su quello che Moggi è diventato e non su quello che è stato. Evidentemente avete le idee un pò annebbiate…fa nulla!

  2. Per avere un’idea di cos’ha fatto Moggi nei 10 anni alla Juve, bisogna ripercorrere la storia prima di lui.
    La grande Juve di Boniperti è finita con Platini nel 1987.
    Arriva alla Juventus nel 1994 insieme a Giraudo, voluto dall’Avvocato.
    Qualcuno si ricorda cosa aveva vinto in quei 7 anni la Juventus?
    0 scudetti 1 coppa UEFA 1 supercoppa italiana 2 Coppe Italia.
    Cosa ha vinto nell’era Giraudo – Moggi?
    5 scudetti + 1 revocato + 1 non assegnato; 1 Champions League; 1 Coppa intercontinentale; 2 supercoppe italiane; 1 supercoppa UEFA.
    Quando Moggi e Giraudo hanno ceduto Zidane, sono arrivati Buffon, Thuram e Nedved. Poi si sono ritrovati in finale di Champions eliminando il Real dove giocava Zidane.
    Nella finale mondiale del 2006 i giocatori della Juve o ex Juve erano lì da vedere.
    Dal 2001 la Juventus è quotata in borsa e fino al 2007 non ha dovuto ricorrere ad aumenti di capitale.
    Lo stadio che progettava di costruire Giraudo era un’arena da 250 milioni con una capienza molto superiore a quella pensata per lo stadio in via di costruzione.
    La Juventus sceglieva gli sponsor, imponeva i compensi televisivi e non faceva conoscere ai giornalisti gli obiettivi di mercato. Non c’erano assemblee dei giocatori che giudicavano l’allenatore, perché per questo c’erano i dirigenti: Giraudo e Moggi.
    Nessun allenatore ha subito processi sui giornali, nemmeno Lippi in piena crisi di risultati, che non fu esonerato, ma si dimise per andare all’Inter, dove fu esonerato.

  3. Convers ti perdono…. ma non hai capito un cazzo.

  4. A questo punto un solo dubbio mi attanaglia il cervello:
    Questa famiglia Elkann ha davvero interesse a far tornare grande la Juventus?
    …da tifoso incallito voglio ancora sperare di si

  5. Perchè Moggi non ha mai parlato dei suoi interessi personali? E’ possibile che in 4 anni non abbia mai voluto parlare di ciò che lui ci guadagnava? Parliamoci chiaro è andato troppo oltre…se avesse pensato solo e soltanto agli interessi della Juventus probabilmente ad oggi sarebbe ancora li. La buon anima di Umberto Agnelli oltre a dirigerlo gli poneva anche i giusti freni. Morto lui purtroppo Moggi si è voluto allargare troppo cercando di mettere le mani su tutto ciò ce poteva, ciò te lo dimostra il fatto che Giraudo si è tenuto ben lontano dal mostrarsi come ha fatto lui. Se davvero vuoi rimpiangere qualcuno, rimpiangi Giraudo è lui la pedina che davvero manca!

  6. [email protected]

    ma il fatto che il processo è stata tutta una montatura messa in atto dagli elkann per avere il controllo della juve e spodestare andrea, e da altri per affossare la juve che stava diventando troppo forte (ho letto che moggi aveva già concluso per portare cristiano ronaldo e gerrard alla juve) lo sappiamo tutti, allora perchè dici che non dibbiamo “piangere” su moggi? se sei contento di averlo perso come dirigente sono fatti tuoi, io lo rimpiango tanto

  7. State ancora piagnucolando dietro l’immagine di Moggi!
    E’ inutile che vi fate maestri dicendo di conoscere i fatti, quando dei fatti non avete nemmeno la minima idea!
    Ho letto tanti di quei link, articoli, testimonianze e quant’altro dopo calcipoli che ormai ho la nausea.
    Ciò che non capite è il discorso alla radice. La Juventus ha sempre avuto il potere nel calcio italiano, da sempre e su tutto. Moggi si è solo ritrovato tra le mani quel potere che per lungo tempo ha saputo amministrare, ma alla fine si è spinto troppo oltre creandosi dei nemici su tutti i fronti.
    Non ci vuole un genio per capire che il processo sportivo è una montatura e che calciopoli è stata messa in piedi con il solo obiettivo di affondare la Juventus.
    Moggi molto probabilmente non è responsabile di tutte le cose che si sono dette e di ciò ne sono convinto anch’io ma ha dato modo agli altri di poterlo attaccare. Perchè ora va bene tutto…ma non mi fate passare Moggi per un santo perchè è ridicolo!

  8. [email protected]

    se vi leggete i link che vi ho dato dice tutto quello che in 2 parole ha detto maskered. anche perchè chiedetevi un pò perchè dopo tanti anni di agnelli ora ci sono gli elkann e non andrea alla proprietà…convers prima di rispondere ancora leggiti i link che ti ho dato (sono lunghi ma ti fanno capire il perchè di moggi non ne devi parlare in quel modo)

  9. IN SERIE B CI HANNO MANDATO MONTEZEMOLO, G. ROSSI & C. PERCHè NESSUN TRIBUNALE, RICORRENDO AL TAR, AVREBBE MAI CONSENTITO QUELL’ ABORTO GIURIDICO DELLE SENTENZE DELLA GIUSTIZIA SPORTIVA! LA B L’ HA VOLUTA L’ ATTUALE PROPRIETà. SE NON SAPETE I FATTI NON PARLATE! E PULITEVI LA BOCCA PRIMA DI PARLARE DI LUCIANO MOGGI!

  10. [email protected]

    si lo so che ha tantissimi anni di cui vantarsi, ma la differenza è che con lui sono saliti alla ribalta altri personaggi che hanno accresciuto notevoli invidie per com’è stato capace di fare della juve una società solidissima con pochissimi soldi. poi chissà il perchè in numerosi processi in cui è stato imputato è stato in quasi tutti assolto perchè il fatto non sussiste.

    leggiti questi articoli presi da fonti serie.
    http://juventusclub.forumattivo.com/societa-e-dirigenti-f3/giraudo-e-moggi-un-pericolo-per-john-t1389.htm (non trovo più il sito principale)

    http://juventusclub.forumattivo.com/societa-e-dirigenti-f3/intercettazione-chock-baldini-mazzini-faro-fuori-tutti-moggi-giraudo-galliani-carraro-t1729.htm (preso da questo sito ma non compare più per altri aggiornamenti)

  11. Tanto per rinfrescarti la memoria [email protected], la Juventus ha oltre 110 anni di storia ed è stata grande e grandissima anche senza di lui. Moggi è solo una delle tante pedine che hanno recitato un ruolo nella gloriosa storia Juve, con la differenza che soltanto sotto di lui siamo finiti in serie B. Posso credere anch’io al fatto che non sia stato Moggi il colpevole, ma negare che le sue manovre nel calcio erano quanto meno discutibili è nergare l’evidenza!
    Un pò di gratiotudine dovrebbe avercela lui nei confronti della Juventus, perchè è solo grazie ad essa che riesce ancora a poter sparare vaccate!

  12. [email protected]

    mi correggo, aggiungo anche convers 😉 ma parlare così di uno che in tantissimi anni ci ha fatto vincere tutto….questa a me sembra ingratitudine

  13. [email protected]

    ci sono ancora persone (tifosi stessi juventini come briga furioso) che dicono che acclamiamo un tizio che ci ha mandato in B, quando invece non è stato assolutamente moggi a fare tutto ciò…!

  14. Moggi è letame!
    L’unico motivo per il quale riesce ancora a far parlare di se è perchè parla continuamente di Juve. Quell’essere pietoso è ancora attaccato con le unghie e con i denti all’immagine della Juventus sapendo che è l’unico modo con il quele può continuare a vegetare in televisione o sui giornali.
    Moggi non è nessuno, non è lui che ha fatto diventare grande la Juve, ma è la Juve che ha fatto diventare grande lui e come contropartita la Juventus ha ricevuto in cambio la serie B. Indipendentemente dal fatto che lui possa essere innocente o meno nessuno è mai riuscito in un’impresa del genere.
    Smettetela di osannare Moggi perchè non è altro che immondizia, Giraudo a differenza sua ha almeno avuto il buon gusto di stare zitto.

  15. E chi lo avrebbe detto?

  16. [email protected]

    vi inviterei tutti a leggere ed ascoltare l’intercettazione telefonica di baldini e vediamo se ancora credete al fatto che sia stata colpa di moggi

  17. Solite chicchiere….ma a pagare siamo stati solo noi tifosi.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi