Moggi: "Ringrazio i tifosi bianconeri, sono uno di voi. La radiazione? Si facciano un esame di coscienza" | JMania

Moggi: “Ringrazio i tifosi bianconeri, sono uno di voi. La radiazione? Si facciano un esame di coscienza”

Moggi: “Ringrazio i tifosi bianconeri, sono uno di voi. La radiazione? Si facciano un esame di coscienza”

Luciano Moggi, ex direttore sportivo della Juventus dominatrice a cavallo tra gli anni ’90 e ’00, nel corso della trasmissione condotta da Pippo Franco “Ieri, Moggi e domani” co-produzione tra Prima Rete Lombardia e Gold tv in onda tutte le domeniche su Gold TV e Telecolor digitale terrestre e canale satellitare 856 Sky ha commentato …

Luciano Moggi, ex direttore sportivo della Juventus dominatrice a cavallo tra gli anni ’90 e ’00, nel corso della trasmissione condotta da Pippo Franco “Ieri, Moggi e domani” co-produzione tra Prima Rete Lombardia e Gold tv in onda tutte le domeniche su Gold TV e Telecolor digitale terrestre e canale satellitare 856 Sky ha commentato l’ultima giornata di campionato.

JUVE:  “TIFOSI VI RINGRAZIO. ORMAI MI SENTO UNO DI VOI!”
“Ringrazio i tifosi della Juventus per aver invocato il mio nome allo stadio sabato sera. Io voglio bene alla Juve e se la critico è solo perché non sopporto che sia stata ridotta così. Ormai mi sento un tifoso bianconero di curva anche io. Se fossero rimasti ancora in vita Umberto o Gianni Agnelli o l’avvocato Chiusano mai la Juventus avrebbe accettato Calciopoli e le sue conseguenze. Bastava uno di loro… La mia presenza allo stadio? Sono stato invitato ed all’inizio ho anche pensato di andare. Poi però, oltre che per questioni personali, ho deciso di declinare l’invito per non mettere in difficoltà nessuno, perché i tifosi avrebbero pensato più ad invocare il mio nome che a sostenere l’attuale dirigenza e squadra. La partita di sabato ha evidenziato nella Juventus oltre che una totale assenza di qualità anche una mancanza di attributi. 90’ senza un tiro in porta….. ”

LOTTA SCUDETTO – L’UNICA ANTI-MILAN E’ L’INTER
“Il Milan ha dominato a Torino vincendo grazie ad un goal di Gattuso aiutato da una papera di Buffon. L’Inter invece vincendo contro il Genoa in rimonta ha dimostrato che è l’unica squadra che può ostacolare la corsa dei rossoneri verso lo scudetto. La squadra neroazzurra ha disputato un incontro a due facce: primo tempo molle e compassato mentre un secondo tempo travolgente. Il Napoli è invece ormai tagliato fuori e contro il Brescia gli è andata anche bene per gli errori di Caracciolo. C’era il rigore su Maggio? Chiedetelo a De Laurentiis ed al suo calcio pulito. Appena ha provato a mettere il naso fuori gli è venuto il raffreddore….”

RABBIA SEMERARO – MA IL CALCIO NON E’ PULITO ADESSO?
“La Roma vincendo a Lecce si è rimessa in corsa per la lotta al quarto posto. Ma non meritava di vincere perché ai salentini sono stati negati 2 rigori netti. Semeraro  si è infuriato a fine gara: ma il nuovo calcio non è pulito adesso? La verità è che gli errori sono sempre gli stessi di prima e Calciopoli è servita solo a far fuori la Juventus e a consegnare il campionato alle milanesi.”

RADIAZIONE – SE VENGONO PRESE IN ESAME TUTTE LE TELEFONATE…..
“Non so a cosa stanno pensando per istruire un processo di radiazione nei miei confronti. Io ormai non sono nemmeno più un tesserato della Federazione. Invece di basare il tutto su 40 telefonate selezionate ad hoc però Palazzi faccia un’indagine vera con tutte le 170.000 telefonate. Così vediamo chi sarebbe da radiare… La verità è che se tutte queste telefonate fossero uscite insieme nel 2006 io sarei ancora meritevolmente sui campi di calcio con buona pace dei giustizialisti alla Ruggero Palombo. Tutti si dovrebbero fare un esame di coscienza alla luce di quanto venuto fuori al processo di Napoli.”

(Credits: Stefano Discreti – ‘TuttipazziperlaJuve’)

16 commenti

  1. Luke-Sun_Tzu

    @Samu: capisco e sono di certo tra quelli che apprezzano il lavoro dell’Arsenal e di Wenger, ma al Barça hanno dato via Eto’o, Ibra, Henry…hanno puntato sui Pedro, Bojan, Busquets, Iniesta, Piquè (ok, dopo qualche anno via, ma è cresciuto nelle loro giovanili)…
    Certo, poi fanno il colpaccio, vedi Villa a non ricordo quanti milioni ma cmq tanti, però molti dei giocatori che hanno sono frutto del Barça. Pur vendendo molto. La forza di una società con un settore giovanile importante che può permettersi di tenere i pezzi pregiati. All’Arsenal mi sembrano un tantino più interessati a farci degli utili…

  2. Beh l’arsenal arriva sempre alle fasi finali di champions, quest’anno ha già giocato una finale, seppur persa ma per una papera di koscielny.. Chiunque prenderebbe a modello il Barça, ma il Barça può permettersi di spendere 70 milioni per Ibra e rivenderlo l’anno dopo a 24.. noi no, quindi dovremmo seguire il modello Arsenal.. 😉

  3. Luke-Sun_Tzu

    Sì vabbè…è una società che scopre giovani e li vende…ma da quant’è che non vince qualcosa? Se proprio devo prendere un modello a sto punto prendo quello del Barça 😉

  4. Io punterei sull’Arsenal invece.. dovremmo imparare a giocare a calcio da loro!!

  5. Luke-Sun_Tzu

    @DNA: guarda, l’Heysel è stato un miscuglio di problematiche che, messe insieme, sono risultate fatali. Gli hooligans scorrazzavano per mezza Europa a far danni, lì in Belgio ci sono state carenze notevoli nella sicurezza e nell’organizzazione.
    Se pensi che perfino dei tifosi del Chelsea si erano uniti a quelli del Liverpool in quella trasferta capirai che, in quel contesto, poco contava la fede calcistica, e quindi il Liverpool come società.
    Sono stati dei figli di tr*** che, come in altri episodi, avevano in mente solo di fare del casino. E chi ha più colpa in questo, fenomeno hooligans a parte, è proprio il servizio di sicurezza belga (e non vorrei aprire un capitolo IMMENSO relativo al razzismo nei confronti degli italiani proprio lì in Belgio: eravamo carne da miniere e basta!).

    Io onestamente ho sempre visto il binomio Juve-Liverpool per la storia delle due società.
    Gli hooligans (già il fatto che ci sia un termine unico per indicarli tutti a prescindere dalla squadra sostenuta la dice lunga) stavano bene appesi e punto.
    A questo aggiungi che il Liverpool di Benitez è stato per me una delle squadre più forti in assoluto e ci gioca il più grande centrocampista dei nostri anni: il “mio adorato” Steven Gerrard 😉

  6. Io mi sa tanto che tra poco mi dedicherò al punto croce xD

  7. Luciano…torna alla Juve!!!!

  8. Io mi dedichero alla major league che mi fa venire sonno(visto che dormo) poco P.S lapo e john al rogo !!!!!!!!!

  9. @ Luke…andiamo daccordo praticamente su tutto,compreso Spalletti, da buon tifoso Juventino quale sei, ripensaci,NON tifare Liverpool,nn ti viene in mente niente riguardo a loro ?
    Io simpatizzante Manchester,ieri ho perso,proprio contro di loro.

  10. @ Luke, scusami,ma io x il Liverpool,MAI, al limite Manchester United,
    Cmq mi fa impazzire il gioco del Barça,di loro nn perdo una partita.

  11. Luke-Sun_Tzu

    @DNA: io ripiegherò sulla Premier, invece 🙂 Forza Liverpool!

    Certo che, se avviene, dare spazio a chi ci ha sempre sputato addosso è veramente segno che qui gli unici veri juventini siamo noi.

  12. @ N°7,se si parla addirittura di Baldini,mi pare chiaro che Moggi NON tornera’ MAI, e nn sara’ piu’ tifoso Juventino,come il sottoscritto, che con l’arrivo di Baldini,mi dedichero’ a qualche altro sport.
    NON tifero’ certo x qualche altra squadra,almeno in Italia,saro’ uno spettatore della Liga.

  13. Per quale motivo N7?? Radiazione, troppo ingombrante, o cosa?

  14. Luke-Sun_Tzu

    Esiste una possibilità, dico una, che possa tornare in società?
    Lo chiedo ovviamente a chi è più informato di me.
    Urge competenza.

  15. Juventinonelsangue

    Ovviamente,quando parla sua eminenza Luciano Moggi,non bisogna fare altro che ascoltare,prendere appunti e applaudire.Ora e sempre LUCIANO MOGGI UNO DI NOI!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi