Moggi: "Juve, prendi Allegri. Calciopoli un processo da Bar" | JMania

Moggi: “Juve, prendi Allegri. Calciopoli un processo da Bar”

L’ex Direttore generale della Juventus Luciano Moggi, nel corso della trasmissione “Studio Stadio” in onda sull’emittente romana GOLD SPORT che annovera tra i protagonisti anche l’opinionista juventino Stefano Discreti, ha come ogni domenica rilasciato dichiarazioni che faranno discutere in merito alla giornata calcistica, su Calciopoli e su quello che sta succedendo nelle aule di Tribunale …

moggi_giraudo01gL’ex Direttore generale della Juventus Luciano Moggi, nel corso della trasmissione “Studio Stadio” in onda sull’emittente romana GOLD SPORT che annovera tra i protagonisti anche l’opinionista juventino Stefano Discreti, ha come ogni domenica rilasciato dichiarazioni che faranno discutere in merito alla giornata calcistica, su Calciopoli e su quello che sta succedendo nelle aule di Tribunale nel processo di Napoli.

Roma – E’ Luca Toni l’uomo della svolta
“La Roma di inizio stagione aveva una difesa discreta, un ottimo centrocampo ma in attacco non aveva alternative a Francesco Totti e per questo faticava soprattutto nelle partite in casa. Con l’acquisto di Gennaio di Luca Toni ha invece colmato questa lacuna. Sabato il migliore in campo è stato un super Pizarro, ma l’uomo della svolta giallorossa è Toni. Lui vuole andare a tutti i costi ai mondiali e lo merita, io lo porterei. La Roma è più fresca dell’Inter e potrà davvero impensierirla fino alla fine. E’ lei l’anti-Inter. Sarà fondamentale però ancora una volta il ruolo di Montali nel calmare una piazza come quella di Roma che vive di eccessi e si esalta troppo in un attimo. “

Inter – Testa alla Champions, che però vincerà il Barcellona
“L’impegno Champions sta togliendo tantissime energie fisiche e mentali all’Inter. Anche contro la Roma la squadra è sembrata stanca.  In queste gare sarebbe servito uno come Ibra. Vedo soprattutto Stankovic in calo. Balotelli servirebbe come il pane in questo momento, ma Mourinho stavolta ha pienamente ragione perché per il bene del gruppo deve far rispettare le regole e stavolta anche la società è dalla parte dell’allenatore, a differenza di quando sotto la gestione Lippi si schierò a favore di Ronaldo spaccando la squadra. Mourinho è un grandissimo ammaliatore, si sa vendere molto bene ed è un uomo fortunato. Spero solo che non torni a parlare di complotti, perché vorrebbe dire che sta preparando la fuga (verso Manchester) come già fatto ai tempi del  Porto e del Chelsea quando cominciò le polemiche poco prima di andare via.  Comunque l’Inter non vincerà nemmeno quest’anno in Europa. Si riconfermerà campione il Barcellona”

Milan – Squadra stanca, centrocampo in difficoltà
“Il Milan è stanco. Il vero problema è nel centrocampo, dove Gattuso, Ambrosini e Pirlo hanno finito la benzina. Se si affidano tutte le speranze ad un 37enne come Pippo Inzaghi vuol dire che ormai le forze sono esaurite o quasi. D’altronde già con il Chievo si era visto una squadra in difficoltà e senza il goal regolare annullato ai veronesi i rossoneri non avrebbero vinto nemmeno quella di partita”

Lotta 4° posto – Juve favorita, ma squadra bianconera da rifondare
“Sono convinto che alla fine la Juventus riuscirà ad arrivare quarta ma il futuro è ancora più nero di quello che è l’attuale presente perché la squadra è completamente da rifare. La carta d’identità è continuata ad avanzare inesorabilmente per moltissimi giocatori, senza che gli attuali dirigenti siano riusciti a trovare i sostituti adeguati. Franco Baldini per rilanciare la Juve? Non scherziamo nemmeno, ci manca solo lui dopo che hanno già preso il cugino raccomandato (ndr Castagnini). Sarebbe un altro tradimento verso i tifosi,, visto che Baldini è stato uno di quelli che insieme ad Auricchio ha posto in esser le basi per la farsa di Calciopoli. Lippi? Alla fine resterà in Nazionale. Prandelli nuovo allenatore? E’ un buon tecnico, ma non di primissima fascia e bisogna ricordare che a Torino se arrivi secondo hai fallito. Servirebbe un tecnico di prima fascia alla Capello, alla Lippi o alla Ancelotti ma soprattutto serve una dirigenza forte alle spalle.
Un nome nuovo da suggerire? Con una dirigenza forte dietro sono sicuro che Allegri sarebbe l’allenatore giusto. Questa squadra si è intristita per colpa dei propri dirigenti. Ormai si alzano le mani al cielo per una vittoria contro l’ultima in classifica…. I troppi infortuni non possono esser un alibi totale, di certo però ci fossi io molti dell’attuale  staff medico adessero sarebbero a casa”

Palermo – Zamparini merita un grande plauso
“Grande Miccoli, ma quello che più di tutti merita un applauso è Zamparini per aver creato una grande squadra con tantissimi giovani alla riscossa, Pastore ed Hernandez su tutti. Vanno comunque elogiati anche Sabatini e Delio Rossi per aver rigenerato questa squadra.”

Calciopoli – Sentenza da Bar dello Sport avallata dalla proprietà della Juventus
“Il processo di Napoli sta dimostrando che non c’erano telefonate della Juventus ad arbitri, che non c’è mai stato illecito alcuno ne partite comprate. Sono rimasti in pochi a credere che Calciopoli sia stato davvero un processo serio, solo alcuni media o i giornalisti alla “Liguori”. Il tenente colonnello Auricchio con i suoi “non ricordo” e “non so”non sta facendo per nulla una bella figura nelle aule di tribunale e sta confermando che se non ci fosse stata la complicità dell’attuale proprietà juventina mai si sarebbe potuto arrivare alle sentenze da bar dello Sport che sono state partorite nel 2006, con indagini fatte in base ai tabellini della Gazzetta dello Sport o ai punti della patente al Processo di Biscardi. Tutte stupidaggini, non certo come i 75’ di Perugia sotto il diluvio o le regole sugli extracomunitari cambiate in corso nel 2001. ”

di Discreti Stefano
Editorialista web, opinionista tv e speaker radiofonico
Sito: www.stefanodiscreti.blogspot.com

“Tutti pazzi per la Juve”,
tutti i venerdì dalle ore 22,00 alle ore 24,00 su RadioErre2.
www.tuttipazziperlajuve.com

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi