Moggi duro: "In Europa Juventus impaurita e balbettante" | JMania

Moggi duro: “In Europa Juventus impaurita e balbettante”

Moggi duro: “In Europa Juventus impaurita e balbettante”

Luciano Moggi duro contro le scelte di Conte in Europa League, ma per il ritorno è ottimista: “rimonta alla portata di Buffon e compagni”

Luciano-Moggi-Roma-calciopoliLuciano Moggi contro le scelte di Antonio Conte a Lisbona: dalle pagine del quotidiano ‘Libero’, l’ex direttore generale della Juventus avanza perplessità su come il tecnico bianconero ha affrontato la semifinale di andata di Europa League. Già il titolo dell’editoriale di Moggi la dice lunga: “Conte(nto) lui”. “La Signora che fa 90 emette paura a tutti in Italia – dice l’ex dirigente bianconero – , nelle coppe si trasforma in una ragazzina impaurita e balbettante. Pur non offrendo un grandissimo spettacolo, le big del Continente hanno mostrato grinta, attenzione difensiva e campioni inarrivabili per i bianconeri”.

La Juve deve vincere per sé e per il ranking Uefa:

Si avvicina dunque a quello fotografato dal ranking Uefa che vede il nostro calcio vicinissimo a subire il sorpasso del campionato portoghese. I neocampioni lusitani sono riusciti a sconfiggere i quasi trivincitori dello scudetto nonostante una difesa sconclusionata e i troppi minuti passati da Lima in panchina. Se Jorge Jesus l’avesse schierato titolare, il risultato sarebbe stato molto più netto.

Poi le critiche tattiche a Conte:

Si è detto comunque soddisfatto per il gioco «europeo» espresso dalla sua squadra: se giocare «all’europea» vuol dire farlo male, allora la Signora lo ha fatto. La Juve nel ritorno dovrà tornare a giocare da Juve, riducendo al minimo gli errori di passaggio, con un’attenzione feroce indietro e tanta aggressività sui portatori di palla avversari. La rimonta nel ritorno è alla portata di Buffon e compagni così come la vittoria in finale. Nell’Europa dei catenacciari la Signora se la tira. Troppi errori e poca umiltà, la Juve si squaglia nelle Coppe. L’ha fermata solo il Napoli,con una partita più di cuore che di testa, emblema dell mediocrità del nostro calcio. Di fronte a un terzo posto sulla carta deludente visto l’organico a disposizione,Benitez si dice soddisfatto per la stagione. Con avversari così poco ambiziosi, è fin troppo facile la tentazione di cullarsi del proprio dominio casalingo. Il risveglio in Europa, però, è sempre doloroso.

12 commenti

  1. Moggi non dice nulla più di quel che tutti vediamo. In Europa la Juve non sa esprimersi sugli stessi livelli del campionato. Sarà mica una novità questa. E Conte che sega quagliarella dalla lista uefa per far posto al rotto pepe vi sembra intelligente? Comunque senza vidal in campo è un’altra juve, marchisio è due spanne sotto. Questo anche paghiamo.

  2. Caro Moggi ti ricordo che la tua JUVE in 10 anni ha vinto 1 coppa campioni e perse 3 finali e con Capello i quarti erano un sogno,

  3. Comunque ora importa solo una cosa..! la prossima partita contro il Sassuolo, penultimo sforzo, ancora due incontri e se le cose andranno come previsto sara’ game over.
    Una stagione pazzesca da non dimenticare, questo anche grazie alla Roma che non ha mollato un punto da Gennaio.

  4. Carissima redazione..,io per primo ritengo ingiusta la vicenda nei nostri confronti ma giuro che ringrazio dio per averci tolto dai piedi quell’arrogante di moggi, che santo certo non era, ormai il danno e’ fatto ma per fortuna non tutto viene per nuocere e come la fenice la Juve sta rinascendo dalle sue ceneri.

    • sceriffovigila

      Moggi sarà anche arrogante ma è un grande esperto di calcio !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • non sono molto d’accordo..! Ancellotti l’hanno esonerato perche’ era un perdente..! non mi sembra che abbia visto molto bene.

        • Ancelotti l’hanno esonerato perchè, tralasciando le manfrine della Roma con Carraro e la Lega, ha gettato alle ortiche il campionato 2000-01 insistendo a far giocare quello scazzato di Inzaghi che aveva già firmato per il Milan, invece di insistere sul giocatore più in forma quell’anno, ovvero Trezeguet. Anche io quell’anno mi sono incazzato come una bestia perchè avevamo perso uno scudetto contro una squadra decisamente inferiore alla nostra!!!

  5. Povero Moggi…non ha ancora capito che se siamo in queste condizioni buona parte del merito e’ suo..! stiamo uscendo da quella fossa che ci aveva scavato con le sue mani, quale autorita’ avrebbe costui per dire certe cose..? povero Moggi.., Marotta ha fatto in tre anni partendo da zero piu’ di Moggi e Giraudo in 20 anni, ed ha pure il coraggio di criticare, cosa crede di essere l’unico in grado di vedere una Juve non all’altezza, ma noi c’e’ la teniamo stretta perche’ e’ Juve vera fatta di uomini che in campo danno tutto e noi comunque vada ne saremo fieri, non so come finira’ quest’annata ma fino ad ora io mi sono veramente divertito.

    • Dire che Moggi ci ha scavato la fossa, equivale ad una grande corbelleria. Questo ovviamente non vuol dire che tutto ciò che dica sia esatto, per carità

    • TRIADE_FOREVER

      …come no!!! Ma ci sei o ci fai?

    • Capitan Sparrow

      Ragazzi, cerchiamo di farci tornare la memoria. Moggi e Giraudo hanno, innanzitutto, portato avanti l’idea della costruzione dello stadio di proprietà, primi in Italia con 20 anni di anticipo su tutti e probabilmente unici in Italia ad averlo costruito con soldi propri. Poi Moggi e Giraudo hanno portato la Juve sul tetto d’Europa giocando 4 finali in 10 anni e stavano lavorando sia sotto l’aspetto tecnico che, soprattutto, sotto quello manageriale per portare la Juve all’altezza delle migliori in Europa. All’altezza di Real, Barcellona, Manchester Utd e Bayern. Proprio il Bayern dovrebbe far riflettere: nel 2006 era fuori da tutte le competizioni, oggi vediamo dov’è. Frutto della ricchezza, certo, ma frutto soprattutto di una gestione societaria, di una solidità strutturale prima ancora che economica e di una competenza tecnica che la Juve non ha, almeno a livello europeo. La differenza col tuo Marotta sta in questo. Ora siamo una squadra che domina in Italia; per tornare quelli che eravamo (grazia a quella dirigenza) passeranno tanti anni…..

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi