Editoriali

Moggi: “Del Neri in confusione. Preziosi? Ha ragione Juvemania, da che pulpito…”

Scritto da Redazione JM
“Tanta grinta, altrettanta confusione tattica nella Juve di Delneri che ha “rischiato”di vincere, ma alla fine non ce l’ha fatta. Il mister ha sbagliato anche ieri: Del Piero, il migliore, sostituito sul più bello per lasciar spazio a Martinez. Io non riesco a capire…”, così Luciano Moggi dalle colonne di ‘Libero’.

\r\n

In merito alle dichiarazioni di Preziosi e alla pietra da mettere su Calciopoli, l’ex direttore generale della Juventus, citando tra l’altro un nostro articolo di qualche giorno fa, ha dichiarato: “Preziosi vuole anche lui svoltare Calciopoli. Bisognerebbe metterci una pietra sopra, dice. Il patron del Genoa entra a far parte del club “soccorritori del Moratti pensiero”, quello della “cosa ridicola”, che non ha fatto neanche un baffo alla Procura di Palazzi, per altre evenienze ben più sensibile a connessi deferimenti. Per Preziosi sto al titolo di Juvemania (grazie Direttore, ndr), «da che pulpito». Preziosi subì la condanna sportiva a cinque anni con proposta di radiazione nell’estate 2005 (ricordate la valigetta ..?), «condanna – ha scritto Tuttosport il 15 febbraio scorso – con fine pena il 27 luglio 2010, ma la radiazione non è mai intervenuta per un misterioso accordo tra le parti di cui non si trovano tracce nei siti istituzionali né le fonti documentali danno contezza documentale a richiesta degli organi d’informazione». Mistero? Mah…

\r\n\r\n

7 Commenti

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi