Moggi: "Alla lunga la Juve può calare" | JMania

Moggi: “Alla lunga la Juve può calare”

Moggi: “Alla lunga la Juve può calare”

“Il Napoli di ieri mi ha un po’ deluso. Il risentimento della partite di coppa lo si è notato, nonostante in Europa League abbiano giocato le seconde linee. Quando ci si gioca troppo ci si stanca, quando invece non si gioca, si perde la concentrazione. La panchina del Napoli non è all’altezza di quella della …

“Il Napoli di ieri mi ha un po’ deluso. Il risentimento della partite di coppa lo si è notato, nonostante in Europa League abbiano giocato le seconde linee. Quando ci si gioca troppo ci si stanca, quando invece non si gioca, si perde la concentrazione. La panchina del Napoli non è all’altezza di quella della Juventus che può permettersi di tenere in panchina giocatori come Pirlo e Quagliarella. Attenzione però perché alla lunga anche i bianconeri potrebbero risentirne”. Luciano Moggi si esprime così ai microfoni di ‘Radio Crc’: l’ex direttore generale della Juventus è infatti intervenuto per commentare la quarta giornata di campionato di Serie A e per anticipare i temi del prossimo turno. “La partita di domani è un affidabile banco di prova per la Juve – continua Moggi – Al Napoli manca l’uomo dalle spiccate caratteristiche che possa essere il leader della squadra, l’uomo che detta i tempi quello che per intenderci è Pirlo per la Juventus. L’Europa League è un torneo che lascia il tempo che trova, che non porta soldi e che può far fare solo brutte figure. Detto questo, il Napoli può competere per il titolo con la Juve. La voglia di vincere può condizionare i giocatori e non fargli fare le giocate che generalmente sanno fare. La classifica dice che il Napoli è secondo, sotto la Juventus. Nei titolari, le due squadre sono uguali è nella panchina che i bianconeri sono superiori. Però, quest’anno la Juventus può deconcentrarsi giocando la Champions League il Napoli potrebbe approfittarne”.

Riguardo la crisi delle milanesi, poi, e la lotta scudetto ‘Big Luciano’ aggiunge: “L’Inter è una squadra fatta male, di tanti mezzi attaccanti. Al Milan, invece, non dovrebbe essere sostituito Allegri ma chi ha costruito la squadra. I rossoneri si impegnano ma corrono tutti dietro la palla. Quando il Milan in casa perde perché vuol vincere per forza bisogna pensare e darsi una spiegazione. L’anti-Juve? È il Napoli. La Juve è superiore complessivamente al Napoli ma se la squadra di Mazzarri saprà amministrare le forze, può essere davvero l’antagonista dei bianconeri”.

7 commenti

  1. Si può dire tutto.. Ma dire che le due formazioni titolari di Napoli e Juve si equivalgano, non sta nè in cielo nè in terra.. Quindi il nostro portiere vale il loro?? Stesso discorso per il trio difensivo?? Per non parlare del centrocampo… Mi vien da sorridere.. L’unico ruolo in cui possono essere superiori è il centravanti.. Stop..
    Poi nessuno mette in dubbio che il Napoli possa essere un avversario pericoloso.. Speriamo che azzecchi i pronostici come lo scorso anno.. 😉

  2. Mitico Del Piero

    Per me quello che aha detto moggi è vero. Il Napoli è pericoloso! E dobbiamo ricordarci che la coppa Italia l’abbiamo persa contro il Napoli. E’ anche vero che possiamo avere un calo di concentrazione.
    A tutt’oggi siamo primi, ma come ha detto Bonucci non abbiamo vinto nulla.
    Rimaniamo fiduciosi ma vigili.

  3. Moggi ha espresso il suo parere, piu’ o meno autorevole, a seconda di come lo si voglia interpretare. Detto questo, gia’ l’hanno scorso ha toppato nelle previsioni sulla juve, accreditandola di un quinto/sesto posto. Sappiamo come e’ andata.

  4. Moggi, Moggi…. quanto ti abbiamo invocato, ma adesso siamo in una trasformazione del club che ci porterà lontano (successi e stile). Ti preghiamo di non disturbare e di non gufare. Rispetto a 6 anni fa qualcosa e cambiato nel calcio e nel gioco e noi stiamo entrando tra i “più grandi e più moderni”. Tu hai fatto un gran lavoro, ma adesso dobbiamo andare avanti…

  5. Ma vo’ cucchiti!!!

  6. Moggi, grazie di tutto ma…. ora….. taci perfavore che delle tue sparate ne abbiam piene le tasche.

    Finchè si perdeva e ti osannavano c’er solo miele per la Juve, ora che torniamo a vincere e con autorità.. che ti succede?

    Ti senti trascurato?

  7. Che tristezza.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi