Milan-Juve 1-0, una lezione per tutti | JMania

Milan-Juve 1-0, una lezione per tutti

Milan-Juve 1-0, una lezione per tutti

(Di Alessandro Magno) Alessio: ”Non oso pensare a cosa poteva accadere se avessimo vinto noi con un rigore del genere”. Potrei non scrivere oltre, il succo di tutto Juventus-Milan si racchiude qui, in questa frase di Alessio. La verità è che tanto andò Muntari al lardo che il Milan incassò il suo credito. Non ci …

(Di Alessandro Magno) Alessio: ”Non oso pensare a cosa poteva accadere se avessimo vinto noi con un rigore del genere”. Potrei non scrivere oltre, il succo di tutto Juventus-Milan si racchiude qui, in questa frase di Alessio. La verità è che tanto andò Muntari al lardo che il Milan incassò il suo credito. Non ci sarebbe nulla da ridire se fosse un errore naturale come ce ne sono stati tanti, tuttavia un errore naturale non è, e mi spiego. Intanto è stato messo Rizzoli che in passato ha sempre favorito in maniera spudorata il Milan, stesso arbitro che l’anno scorso non diede un rigore solare a Marchisio in un Inter-Juventus, stesso arbitro che in queste prime partite da arbitro di area ha assegnato un paio di rigori alla Juve. Quindi se la matematica non è un opinione visto che aveva già ”favorito” la Juve dandogli rigori che fra l’altro c’erano era chiamato a ”rimediare” al suo score. Mettiamoci poi le polemiche degli ultimi tempi lanciate dall’Inter e volte ad accusare soprattutto la Juventus in quanto usufruitrice di non so quale disegno, è il quadro è completo. Per chi non lo sapesse o se lo fosse dimenticato si chiama metodo Carraro quello che diceva agli arbitri : ”Per carità se devi sbagliare sbaglia piuttosto contro la Juve” (è in un intercettazione). Così è stato che Rizzoli al momento di fischiare rigore era in dubbio e ci ha messo un lasso di tempo non indifferente ad assegnarlo. Il tempo di necessario a pensare: ”E se fosse che c’è e non lo do sai che casino fanno? Male che va se non c’è amen… male minore” e in effetti lo dà. Ripeto nessuna polemica da parte mia o piagnisteo per errori che possono capitare, anche macroscopici come fu quello di Muntari, tuttavia ho il brutto sospetto che questo sia indotto e di conseguenza lo denuncio. E veniamo a Muntari così chiudiamo la questione rigore. E’ bene sapere (sempre per chi non ha memoria) che il famigerato gol di Muntari fruttò alla Juventus un solo misero punticino mentre questo rigore al Milan ne frutta tre. Come è bene sapere che in quella sfida l’arbitro sbagliò anche a sfavore della Juventus annullando ingiustamente un gol a Matri e non espellendo Mexes. Ieri la Juventus invece non ha goduto di nessun contrappeso di sorta. Va da sé che le cose, come piace raccontarle al mondo antijuventino, quello è stato un tormentone che non finiva mai e forse neppure finirà ora, mentre questo di ieri fra poco nessuno ne parlerà più. Devo dire mi son piaciuti molto Buffon, Bonucci, Alessio e Marotta che seppure senza portarla a giustificazione della sconfitta, in ogni tv hanno rimarcato come il rigore non ci fosse, come son cose che capitano sempre in tutti i campi e come solo esclusivamente quando capitano in favore della Juventus si alzano polveroni. Spiace che han colto il senso di tutto questo solo Collovati e Sacchi. Cesari a Mediaset e la D’Amico a Sky, sorridenti e con la faccia di quelli che ”son cose che capitano” quando le altre volte son stati i primi a rigirare il coltello nella piaga, non hanno colto o non hanno voluto e ad ogni modo sono senza giustificazioni. Cesari addirittura fa arrabbiare per come è scuro in volta quando commenta episodi a favore della Juve e come sorrideva ieri mentre diceva che il rigore non c’era.

E veniamo alla prestazione della Juventus. Sapevamo che la Coppa ci avrebbe tolto energie e abbiamo sperato che si facesse un ampio turn over. Questo non è stato fatto sempre o e stato ridotto ai minimi termini. E’ lo stesso errore che ha portato il Napoli l’anno scorso a perdere tutti i treni. Alcuni giocatori ieri sono inguardabili e impresentabili. Isla mi spiace ma non mi convince, per spendere 18 milioni per questo, ragazzi davvero andiamo a comprare Peluso o facciamo giocare Padoin. Non mi interessa se si è infortunato non siamo una fatebenefratelli, recuperi e quando ha recuperato bene giochi, altrimenti non se ne parla. Ieri ha centrato puntualmente Costant (avessi detto Garrincha) in tutti i cross effettuati. Vucinic poi è stato di un inguardabile che fa male persino a vederlo in campo fino al 90mo. Continuo a ripetere che a darci a noi questo per 15 milioni e prendere 18 Osvaldo, l’affare l’ha fatto la Roma. Non che Vucinic sia in sé e per sé scarso, oppure che non abbia dei numeri. Il fatto è che questi numeri escono sempre più di rado che nemmeno al superenalotto. Ha un problema grosso che si chiama voglia di giocare o grinta, di cui ne è palesemente sprovvisto. Per non parlare poi della scelta di Alessio di tirare fuori Quagliarella per Giovinco. Seba è un altro inconcludente come Mirko, e messo in coppia con lui, fanno l’attacco più cazzaro che io abbia mai visto in vita mia nella Juventus. Scusate ma ho una particolare idiosincrasia per questa coppia d’attacco. Spero un giorno di sbagliarmi e vedere Giovinco e Vucinic realizzare valanghe di gol. Allora ne farò ammenda. Al momento questi due li sopporto già poco singolarmente, insieme mi iniziano a creare proprio una sorta di repulsione.

E veniamo a Quagliarella. Il gesto che ha rivolto ad Alessio è sbagliato anche se lo capisco. Comprendo che pur avendo giocato non bene , lui possa ritenersi discriminato dal fatto di uscire sempre e Vucinic (che fra l’atro a parere mio aveva giocato peggio) mai, tuttavia se come pare ha rivolto delle frasi ingiuriose al suo mister deve esser necessariamente punito e deve essere obbligato a chiedere scusa a tutta la squadra. Ora torna mister Conte e deve fare un poco di ordine nello spogliatoio, già con il Chelsea c’erano state alcune avvisaglie di questo. I giocatori devono stare al loro posto e tutti devono esser parte integrante del progetto alla stessa stregua. Figli e figliastri non ce ne devono essere. Si deve smettere di proteggere Vucinic come fosse un oracolo che non è. Anche lui si metta a disposizione della squadra e scenda dagli altarini. Inizi ad avere un atteggiamento più da giocatore della Juventus. Così come mi pare ci si è dimenticati completamente di Pepe (che ok fin qui era infortunato) e soprattutto Giaccherini, uno che la sua parte l’anno scorso l’ha fatta alla grande. Uno che permetteva a Conte di adottare moduli diversi. Altro problema questo del 3-5-2 superblindato. Ieri si è preferito continuare alla stessa maniera tutta la partita e poi non si è vinto. Anche con la Lazio si è fatto lo stesso. Dove sono finiti quei campi di modulo da 3-5-2 a 4-3-3 e viceversa che tanto scombussolavano i nostri avversari?

Ho fiducia in questa Juventus è in Antonio Conte, le altre (anche quelle che ci hanno battuto) sono mediocri. Ieri sarebbe bastata una mezza Juve per fare almeno 1-1. Questo campionato lo possiamo perdere solo noi e sono convinto che con un poco di accorgimenti non lo perderemo.

25 commenti

  1. ovviamente mi riferivo a kantor.

  2. Alessandro Magno

    troppo. Meglio il buon antonio. eh eh. Chiaramente parlo per me!
    In fondo non e’ che perche’ qualcuno ti da’ dello spazio per scrivere questo fa’ di te un padre eterno. 😉

  3. ѕσυтн-ραяк

    effettivamente è un pò spigoloso.. 😉

  4. ciao fox sinceramente ha stupito anche a me la poca voglia dei nostri giocatori tuttavia no non credo che si siano venduti la partita. non lo potrei proprio accettare.

    south park è quello che ho scritto io nell’artico con un po piu’ di sintesi ” nessun cotrappeso di sorta”.
    per quanto riguarda kantor non mi stupisce sia rimasto con 15 lettori forse magari poteva esser piu’ educato con quelli che aveva prima eh eh.
    ma non è piu’ professore? 😉

  5. ѕσυтн-ραяк

    E’ da ieri sera che cerco il modo giusto per esprimere quello che penso. Ho provato a dire due parole sui vari social network ma, non sorprendemente visto il livello dei frequentatori, non sono stato capito. Ci riprovo dallo spazio che ACB mi offre generosamente; e se neanche i miei quindici lettori mi capiranno, mi rassegnero’ definitivamente.

    Cominciamo a chiarire una cosa; gli aspetti tecnici e tattici della partita non mi interessano piu’ di tanto. La Juventus era chiaramente sottotono e il Milan ha fatto fare il terzino al faraone per quasi tutta la partita, che e’ stata abbastanza orribile. Ma ovviamente il Milan ha tutto il diritto di difendersi a oltranza (come ha fatto la Lazio a Torino) e la Juventus ha tutto il diritto di sbagliare una partita. Quindi non mi mettero’ ad elucubrare se si dovesse fare turnover o no, se i cambi siano stati giusti o tardivi o se alla Juventus manchi il topplayer.

    Non mi mettero’ nemmeno a discutere il rigore; che e’ farlocco l’hanno visto tutti.

    Quello che invece mi ha fatto letteralmente salire la pressione e’ quello che e’ successo DOPO il rigore e specialmente nell’ultima mezzora del secondo tempo, quando il Milan chiaramente non stava piu’ in piedi. Permettetemi di ricordare quello che e’ successo di recente in Juventus-Inter; all’inizio della partita alla Juventus viene convalidato un goal irregolare. Quello che e’ successo nell’intervallo nessuno lo sapra’ mai, ma si puo’ facilmente intuire da quello che e’ successo dopo. Nel secondo tempo l’arbitro rovescia completamente la partita, ammonisce tutti gli juventini che gli capitano a tiro, fischia all’Inter un rigore per un fallo che comincia un metro e mezzo fuori area e piu’ in generale si comporta come se dovesse riparare ad un torto.

    Che succede nel secondo tempo di ieri? Nulla di tutto questo, anche se e’ probabile che nell’intervallo Rizzoli sappia benissimo che ha fischiato un rigore per un tocco di fianco. Ma siccome l’episodio va contro la Juventus non ci sono scene di disperazione, non ci sono colpe da espiare e soprattutto non c’e’ alcun bisogno di rovesciare la partita. Di fatto Rizzoli nell’ultima mezzora tiene in piedi un Milan stracotto aiutandolo in tutti i modi possibili, non fischiando piu’ un fallo alla difesa, interrompendo l’azione tutte le volte che il Milan va in apnea e piu’ in generale “accompagnando” la partita verso un finale abbastanza scontato.

    Che ci si puo’ fare? Nulla. Questo e’ il calcio italiano e finche’ giocheremo questo campionato subiremo queste cose a intervalli regolari. La soluzione sarebbe quella di giocare sempre molto bene in modo da evitare che il Rizzoli di turno sia un fattore, ma questo e’ abbastanza difficile per chiunque.

    Che poi la societa’ faccia benissimo a non infilarsi in questo genere di polemiche non c’e’ dubbio; ci sono rapporti da tenere, diritti TV da dividere e piu’ in generale c’e’da mandare avanti una baracca in cui in questo momento la Juventus e’ l’unica cosa che funziona. E se e’ vero che non esiste il calcio italiano senza la Juventus e’ pure vero che senza il sistema calcio la Juventus non avrebbe modo di fare quello che fa, ne’ di crescere a livello economico e sportivo.

    Pero’ l’impressione che io ho e’ quella di assistere ad uno spettacolo a tratti bellissimo e soddisfacente in un teatro un po’ malridotto, coi cessi sporchi, gli impiegati sgarbati e le mignotte che battono davanti all’ingresso. E non si vede la fine…

    @kantor57

    Fonte

  6. Alessio con quella faccia da 2 di novembre non mette ne grinta ne voglia anzi sembra la rassegnazione fatta persona per carità brav uomo grande educazione ecc ma in quanto a carisma lasciamo perdere..mille volte meglio carrera cmq manca poco è tornerà il nostro mister…non so a voi ma a me queste partite senza una reazione rabbiosa dopo lo svantaggio sanno proprio di combine per far risalire un milan che è in una posizione vergognosa tanto noi il campionato lo vinciamo a mani basse…sembrava una serata preparata ad arte 1 van basten ospite d onore(mica lo invitavano a un probabile 0 a 3 per la juve…2 berlusconi negli spogliatoi ripreso impeccabilmente dalle tv il che lascia presagire qualcosa di epico poichè si sa che tutto ciò che fa quell uomo ha un suo tornaconto personale…infine il capro espiatorio rizzoli messo li ad arte per amalgamare il tutto con errori pro milan..un film? può darsi ma a pensar male spesso ci si azzecca…quello che mi sforzo di non pensare è che la juve in tutto questo ha avuto la parte da protagonista in negativo..dov era la voglia la rabbia la determinazione la cattiveria che in cinque giorni una squadra che crea 20 palle gol contro il chelsea non può aver perso..non vorremmo mica metterci a paragonare i gagnetti del milan con i campioni del chelsea…non so mi puzza e non mi va giù…

  7. grazie zebrato come ho detto non ritengo nessuno degli attaccanti della juve scarso pero’ bisogna esser concreti non frega a nessuno dei ghiri gori se poi non segni 😉
    Buono south park speriamo tornando conte ritorni una certa disciplina. Comunque leggevo dal tuttospot che pratcamente conte ha utilizzato piu che altro 12 giocatori utilizzando pochissimo gli altri e questo non va bene.
    Cosi li spreme.
    Capitan sparrow conte non puo’ non sapere dove parcheggiano i suoi giocatori lo sai 😉

  8. capitan sparrow

    Finalmente, manca solo una partita. Attenti però: siamo sicuri che Conte non sapesse che Padoin ha parcheggiato la macchina in divieto di sosta in Piazza Castello? Padoin rischia una multa, Conte tre mesi di squalifica…..

  9. ѕσυтн-ραяк

    Due Tweet di Antonio Corsa
    -La Juve multerà Fabio Quagliarella per le parole (con bavero alzato) spedite verso la panchina, al momento del cambio di San Siro
    -Per domani mattina Conte ha fissato un doppio allenamento. L’avevo detto che non l’avrebbe presa bene.

  10. Grande Alessandro, dal tuo articolo posso dedurre he hai scritto con molta rabbia in corpo. Sei stato aspramente critico e duro nei confronti di alcuni giocatori, per questo apprezzo il tuo articolo e condivido totalmente. Bravo!
    Dobbiamo abituarci a dire pane al pane e vino al vino.
    Non possiamo dire “Vucinic è un top-player”, solo perchè in qualche occasione si inventa la giocata vincente; diciamo che Vucinic è un bravo giocatore ma non è un fuoriclasse. Come lui, anche altri.
    Parlare così, oggi, sembrerebbe non essere grati a questi ragazzi che ci stanno dando grandi soddisfazioni. Non è così, infatti io li ringrazio per questo.
    Però, elogiarli troppo (come il dopo Chelsea), può essere controproducente; potrebbero montarsi la testa.
    Facciamo capire a questi ragazzi, specie ai più giovani, che ogni partita va presa sul serio.

  11. Alessandro Magno

    ragazzi*

  12. Alessandro Magno

    approvo ragazzo. ancora 10 giorni e torna conte vvisto anche i risultati di stasera (napoli superladrata a cagliari e inter mattata a parma) possiamo davvero solo perderlo noi sto campionato

  13. Dodici giorni, ancora dodici giorni! Le parole di Magno sono sacrosante dalla prima all’ultima, ma era improbabile che alla lunga l’assenza di Conte non avrebbe pesato. Credo che nelle ultime scialbe partite con Conte in panchina le cose, probabilmente, avrebbero girato in un modo diverso. Vedo i ragazzi un pò rinunciatari, timorosi che una loro entrata o un loro contrasto azzardato possa scatenare il solito putiferio senza fine. Isla lo scorso anno non c’era, eppure dopo quel fallo di mano degno del più grande illusionista (il trucco c’è, ma non si vede) l’ho visto rassegnato come se pensasse: “Tanto non serve a nulla”. “E’ stato punito l’intervento scomposto” ha detto il commentatore di Sky pur di trovare una giustificazione. Credo che sarebbe opportuno vedere prima qualche partita con Conte in panchina anche quest’anno e poi, forse, ci sarà più chiaro quali e quanti difetti ha questa squadra. Daltronde, chi non si ricorda la pareggite dello scorso anno? Il campionato, però, l’abbiamo vinto lo stesso. Per come è cominciata la stagione e nonostante tutti i nostri difetti, siamo sempre primi. Dodici giorni, ancora dodici giorni!

  14. Anch’io mi associo alla disamina di Alessandro. In particolare condivido il giudizio sui nostri attaccanti: anche ieri sera veramente irritanti, Vucinic in testa. Certo sono consapevole che non abbiamo tre top player coi fiocchi ( o 4 o 5, considerando anche Matri e Bendtner)tuttavia quando si ostinano a giocate da funamboli circensi, verrebbe voglia di prenderli a schiaffi. Certi passaggi veloci e impossibili, certe conclusioni azzardate neanche il grande Messi riuscirebbe a pensarle e gestirle….Mancano di concretezza, di essenzialità. Ma soprattutto è l’approccio alla partita che tutta la squadra ha avuto ieri sera ( ma anche contro Inter e Fiorentina) che mi fanno pensare che la strada per la maturità è ancora molto lontana. Il Barcellona, tanto per citarne una a caso, affronta ogni impegno con la stessa grinta, la stessa voglia di vincere, con la stessa voglia di fare spettacolo, anche per la gioia dei suoi tifosi. E non troviamo le scusanti della stanchezza dovuta alla champions. Non mi pare che Barcellona, Atletico Madrid, Bayern, Borussia, Shaktar, Manchester , tanto per citarne alcune, abbiano vistosi cali in campionato. I loro ritmi sono sempre elevati. Il gioco spesso spettacolare. La realtà è che questa Juve è troppo Pirlo dipendente. E quando Pirlo, come succede da alcune giornate, non è ai massimi livelli il gioco ne risente troppo. Consideraiamo poi che oramai in Italia le altre squadre ( perlomeno le dirette pretendenti per il titolo finale) hanno imparato a conoscere questa Juve e a trovare antidoti al suo gioco: pressing alto quando la Juve riparte impedendo ai nostri esterni di affondare, 10 in difesa quando la juve fa gioco e ripartenze veloci in contropiede appena conquistano palla, con ottime probabilità di scardinare la nostra difesa spesso messa in seria difficoltà. Urge trovare alternative a questo modulo, magari cambiandolo in corsa, magari avendo il coraggio di fare turnover e ricordarsi di avere in squadra giocatori che lo scorso anno sono stati fondamentali per lo scudetto. Poi il resto dovrà farlo la dirigenza, pensando seriamente a risolvere quei problemi oramai cronici di un attacco asfittico che non ci darà nessuna garanzia di un felice proseguo della nostra esperienza a livello internazionale.

  15. ArPharazon ti quoto quasi in toto….non vedo uno che spacca le partite fra tutti gli attaccanti della Juve ma in questo momento credo che Giovinco sia il meno peggio del resto ieri sia Vucinic che Quaglia sono stati penosi, io di Giovinco due cose quasi buone le ricordo…rovesciata ciccata…azzo fosse entrata, e assist buono che ha portato alla respinta quasi sulla linea di Costant!! io credo che Giovinco abbia assoluto bisogno di Conte in panchina!!!! e soprattutto non si deve piangere, lo scorso anno era la stessa storia troppi piagnistei, io credo che nelle prossime 3 partite si facciano 7 punti!!!!

  16. Grazie a tutti per i commenti e i complimenti mi trovo d’accordo con molti di voi anche sulle eccezzioni sollevate. direi che con un poco piu di mentalità aggressiva e meno sufficienza questo milan era proprio battibile dai.
    costan , yepes, mexes , amelia ma che è sta roba suvvia 😉

  17. Difendo il lavoro di Conte, specie ora…eppur mi chiedo: se giocano i migliori, o Matri è in penosa forma fisica o Vucinic, Quagliarella e Giovinco sono in strepitosa forma fisica?!

  18. bell articolo complimenti.. come al solito facciamo gli agnelli sacrificali in mezzo ai lupi… oppure i signori di fronte ai barboni.. la juve sbaglia a credere che ammettendo di essere stata favorita a catania oppure fare i complimenti a Milan e Inter possa servire..NON SERVE A NULLA!! ieri tutti a parlare di orgoglio Milan.. e pochi secondi sul rigore inesistente… tralaltro pure il caro Berlusca oggi ha rincarato la dose dicendo che vincere con la juve in questo modo e ancora piu bello…. bella roba!! questa e la risposta alle belle parole di Marotta e Buffon… una bella pernacchia su vucinic e giovinco concordo in pieno !! su Quaglia mi dispiace davvero che lo trattino cosi… Matri ??? uno da 20 gol caro mr Conte non lo dimenticare…ma scommetto che lo daremo al Milan.. senza guadagnarci nulla… su Rizzoli si sa e il vero Top Player del Milan

  19. Condivido in gran parte l’articolo di Alessandro Magno e, più volte, siam intervenuti sul modulo e sui calciatori chiamati ad interpretarlo; l’unico dissenso che mi riservo, sino a prova contraria, riguarda la nostra attuale incapacità di variare a partita in corso e questo, purtroppo, risiede nella guida tecnica attuale, ossia, Alessio che NON puo’ o NON vuole assumersi alcuni rischi in panchina…il ritorno di Conte cambierà molte cose.
    Ieri, mi attendevo l’ingresso di Pepe ma, forse, non è ancora pronto…pazienza ma,, certo, l’Isla di Domenica scorsa è inguardabile (ripeto che 18 mln per un giocatore infortunatosi gravemente mi paiono eccessivi) ma concordo che è stato l’atteggiamento generale a mancare cosi come non credo che la stanchezza della Champions possa far sbagliare circa 15 passaggi nei PRIMI 20 minuti della partita…l’approccio mentale e le posizioni in campo non erano adeguate.
    Pogba, poteva giocare titolare a mio avviso, cosi come Giaccherini poteva ricoprire il ruolo di Isla e, magari, pure quello di Asamoah di tanto in tanto.
    Vucinic titolare “fisso” puo’ andar bene ma DEVE cominciare ad incidere e se non segna, faccia assists, guadagni punizioni, procuri ammonizioni agli avversari, si renda utile alla squadra, insomma.
    La squadra è ottima, migliorabile ma ottima, specie in Italia eppur ci stiam intestardendo con Vucinic e Giovinco…e devalorizziamo gli altri calciatori, non capisco ma accetto e rispetto il lavoro di Conte.
    Guardiam avanti ed al lavoro, duro lavoro.

  20. Eccolo pronto il disegno di Moratti.
    Una ignobile crosta i cui autori sono Rizzoli e De Marco (quello del fuorigioco Chilometrico dei sei di Siena)
    E temo che purtroppo non sia che il primo se i nostri continueranno a fare quelle dichiariazioni così signorili come ieri sera.
    Tanto quei personaggi non meritano niente se non polemiche e attacchi ai vertici di quei due inetti di Petrucci e Abete.
    Voglio proprio vedere se quei due almeno ringrazieranno Buffon,Marotta e Alessio per l’impeccabile comportamento tenuto!

  21. E’ il solito problema! Ci vuole un attaccante PURO o un cambio di modulo per favorire quelli che abbiamo!!!

    E’ inutile che si dice: “Vucinic è l’uomo più talentuoso!”…me le sbatto!! Ieri ha fatto solo due tiri in porta e questo me lo chiamate ATTACCANTE!?!??!?! Si limita a fare sponde e passaggi di prima che tra l’altro neanche gli escono!
    Quagliarella non è continuo; se becca la serata giusto ok altrimenti amen.
    Matri e Bendtner due oggetti del mistero.
    Giovinco (e sarò l’unico che lo difende ancora) almeno crea movimento e tanta vivacità in avanti; di certo non è il finalizzatore di cui la juve ha bisogno ma non è nemmeno questo il suo ruolo!!

    MAROTTA, SGANCIA I SOLDI!!!!!!

  22. Secondo me manca tantissimo il carattere di conte a bordo campo e la sua capacita’ di leggere tatticamente la partita…..Alessio non ce l’ha l’indole dell’allenatore, era molto meglio carrera come sostituto di conte….forza juve

  23. Straquoto,nulla da aggiungere,salvo una considerazione:Vucinic e Giovinco per rendere al meglio devono essere messi nelle condizioni di poterlo fare.Attualmente non è così,inoltre ieri hanno avuto anche un pò di sfiga,il primo sul piattone finito sul difensore rossonero di cui non ricordo il nome e la rovesciata di Giovinco che se fosse entrata…non sono fuoriclasse,come del resto non lo è Quagliarella,ma in un campionato dove la mediocrità la fa da padrone,giocatori di questa qualità con una filosofia di gioco ed un’organizzazione come quella impostata da Mister Conte ti permetterebbero di dominare in lungo ed in largo,senza contare che in questo momento a mio parere abbiamo il secondo miglior centrocampo d’Europa dopo il Barca e forse la miglior difesa.Di certo sfruttare l’opzione 4-3-3/4-3-1-2 risolverebbe molti problemi.Il problema è:il mister avrà capito che è venuta l’ora di cambiare?

  24. Quoto Alessandro (come sempre) che è una bellezza!
    Ieri ho imprecato contro l’indolenza di Vucinic e l’esagerata sicurezza della coppia con Quagliarella. Insieme non fanno reparto come Dio comanda!!!
    Vucinic continua a fare finte e velo, si ostina a cercare lo scambio nello stretto fraseggiando in ghirigori inutili e spesso fallimentari che non mi danno di manovra corale. Quagliarella a volte ostenta eccessiva sicurezza che viene puntualmente disattesa da conclusioni sballate oppure da azioni pretenziose.
    Oh ragazzi!!!! A volte bisogna saper puntare l’uomo, saperlo saltare e andare a buttare la palla in rete!

    Accidenti!!!!

  25. ѕσυтн-ραяк

    Quoto alla grande!! Questo il mio commento a caldo.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi