Mercato Juve, Marotta contro i contestatori e gli spendaccioni. Pasquato via da Lecce | JMania

Mercato Juve, Marotta contro i contestatori e gli spendaccioni. Pasquato via da Lecce

Mercato Juve, Marotta contro i contestatori e gli spendaccioni. Pasquato via da Lecce

“Lo striscione per Borriello mi ha sorpreso. Mai avremmo tesserato un giocatore che aveva detto no alla Juve. Ha ragione Conte: il Milan voleva cederlo e noi potevamo solo fare il prestito. Nessun rifiuto”. Difende la scelta di Marco Borriello, il direttore generale della Juventus Beppe Marotta. Intervenuto all’incontro tra arbitri, capitani e allenatori di …

“Lo striscione per Borriello mi ha sorpreso. Mai avremmo tesserato un giocatore che aveva detto no alla Juve. Ha ragione Conte: il Milan voleva cederlo e noi potevamo solo fare il prestito. Nessun rifiuto”. Difende la scelta di Marco Borriello, il direttore generale della Juventus Beppe Marotta. Intervenuto all’incontro tra arbitri, capitani e allenatori di Serie A in programma a Fiumicino, il dirigente bianconero ha poi fatto il punto sulle altre trattative con i giornalisti presenti:

“Tevez è forte ma non cambia niente per noi e non lo cercavamo. Amauri alla Roma? Nessun contatto. Caceres e Pizarro? Noi monitoriamo con massima attenzione qualsiasi ipotesi. Ma stiamo attenti ai soldi. Krasic? Dovrebbe restare da noi”, riporta ‘Tuttosport’.

Per quanto riguarda Amauri, proprio oggi il ‘Corriere dello Sport’ aveva riportato l’indiscrezione secondo cui i giallorossi avrebbero virato sull’italo-brasiliano in seguito al no incassato per Fabio Quagliarella, sul quale Conte vuole puntare al rientro dall’infortunio allo zigomo.

“Roma è certamente una piazza importante, tuttavia non c’è nulla di vero in quanto uscito nei giorni scorsi – ha dichiarato l’agente di Amauri, Giampiero Pocetta, a ‘calciomercato.it’ – Futuro in Italia o all’estero? Stiamo valutando diverse opzioni senza scartarne alcuna. Il mercato è in pieno fermento, in costante evoluzione. Ogni giorno può essere quello della svolta…”.

Intanto, secondo quanto riporta la ‘Gazzetta dello Sport’, il giovane e promettente Cristian Pasquato, che ieri ha sfiorato il gol proprio contro la Juventus, avrebbe nuovamente chiesto più spazio al Lecce, società presso la quale è in prestito: nei prossimi giorni, dunque, Pasquato potrebbe rientrare a Torino ma per ripartire subito con direzione la Serie B. Secondo voci riferite dal quotidiano sportivo milanese, infatti, il Padova avrebbe buone possibilità di ottenerne il prestito.

8 commenti

  1. Giudicare un giocatore è relativamente facile, ma quello che mi chiedo è: come si fa a giudicare un dg che di giocatori ( e staff tecnico) ne deve assemblare 25? Ha ereditato una miriade di cadaveri e per di più molti strapagati, ma vogliamo aspettare almeno la prox sessione estiva? Se come sembra ci qualifichiamo per la Champions avrà due lire in più per lavorare di fantasia….. Si è rotto il Quaglia e già abbiamo un attaccante, al di là delle diverse caratteristiche, pronto a sostituirlo (Borriello) senza essere presi per il collo…. Ovvio, non poteva prevederlo ma almeno siamo a posto là davanti…. In fin dei conti l’unico titolare inadeguato è Bonucci + qualche riserva, io sono tra quelli che NON vorrebbe Marino, troppo avvezzo a dare giudizi sulle poltrone di Sportitalia…. CHE CAZZO HA MAI VINTO LUI?!!

  2. la Juve non ha appeal all’ estero perchè viene da una Europa league penosa seguita dal nulla cosmico . punto. fai CL due stagioni in fila e nuovamente il blasone si farà sentire, Cosa centra Marotta sullo scarso appeal all’estero poi…troppo poco bello? non ha la testa lucida come Galliani?Ancora parlate di Tevez? fino a che la juve non torna in europa(quella buona)certe prime donne strapagate alla juve non ci tornano,semplice, o facciamo come i petrolieri ed offriamo 20 milioni all’ anno a chiunque finchè non riempiamo la squadra di pedine da playstation.
    Cosa vi lamenterete tanto di Marotta poi sugli esuberi dato che oltre a trovare opportunità per i fuori progetto per spedirli altrove e metterli fuorirosa, facendoli allenare con la primavera non può fare.Maledite la squadra di dirigenti messa in campo da Elkann e provate a rendervi conto che la Juve con Marotta in 2 anni è tornata prima (per ora) ed i titolari sono tranne il principino chiello e Buffon arrivati tutti sotto la gestione Marotta. Io non dico che sia il migliore in italia, io pure preferirei Marino ma a volte sembra di essere su un sito interista leggendo certi commenti.

  3. [email protected]

    non e questione solo di giocatori ma di atteggiamento….non e un dg da juventus basta vedere come parla dei propri giocatori e come si comporta invece di far restare tranquilli i tifosi fa battute e lascia gli esuberi e gli inutili in rosa….

    si cambia dg non c’e miglior soluzione….

    concordo con le sostituzioni che per me puo anche non farle se li fa negli ultimi 10 minuti finali….capisco che c’e carenza di riserve perche c’e carenza pure nei titolari ma caspita vuole spremerli contro il lecce e per di piu siamo ancora all’girone d’andata….

  4. Naturalmente quella di Messi era una battuta, pensavo si fosse capito. Il senso è che ormai certe operazioni la juve non può più permettersele fino a quando non recupererà credibilità anche a livello internazionale. Riguardo a Pirlo, è venuto alla Juve solo ed esclusivamente per un motivo…la tasca. Tutto quì!! Oltre al fatto che non rientrasse più nell’idea di squadra di Alegri.

  5. [email protected]

    hai menzionato due casi differenti….messi e incedibile e tevez non verra per altri motivi noti pure in questo caso….

    un uomo mercato deve saper parlare quando serve e saper vendere e mantare la salute della squadra….se non vendi gli inutili e gli esuberi non tieni alla saluta della squadra ne tanto meno alla societa e tifosi….

    marino dell’atalanta….gli italiani nella juventus vengono a piedi quindi non e un merito di marotta….

    chiedi a pirlo perche e venuto alla juventus….e ti dira che almeno una delle ragioni e quella di restare nella nazionale….

  6. Sono tra quelli che reputa Borriello un buon investimento. Certo avrei preferito Tevez o Messi (sig!), ma ormai dobbiamo abituarci al fatto che di soldi a disposizione ce ne sono veramente pochi, e pertanto, non avendo neanche più l’appeal di un tempo – grazie a Marmotta e ai suoi predecessori – , certi giocatori per ora dobbiamo scordarceli. Mentre Borriello – sempre che Antonio sfoggi la migliore delle sue fantomatiche mazze ferrate – potrebbe rivelarsi molto utile. Io ho in mente il giocatore che l’anno scorso ha tenuto in piedi la Roma per lunghi tratti e che al Genoa ha dato spettacolo. Qualora giocasse a quei livelli potrebbe rivelarsi veramente utile. Quello che invece non riesco a capire è per quale motivo si sia abbandonata l’idea di acquistare un centrale di livello internazionale. Oltre alla differenza, incolmabile, rappresentata da Ibra, il Milan nelle ultime otto partite, credo che abbia subito solo un goal, con un Mexes che mi sembra tornato ad un ottimo livello. Noi invece, al centro abbiamo soltanto il grande Barza, mentre sguardo perso nel vuoto è niente più di un difensore dai piedi buoni ma dal carattere labile. Infine, spero che Marmotta – del quale professionalmente non ho alcuna stima – e Conte, si rendano conto che i tre di centrocampo cominciano ad essere in debito di ossigeno. In pratica, il nostro punto di forza si sta pian piano indebolendo. Pertanto urge al più presto qualcuno in grado di sostituirli degnamente. Pizarro mi va bene. Ma non può bastare un trentatreenne, che tra l’altro non gioca da un bel po’. Infine, anche se ormai ho capito bene le intenzioni di Conte, nel senso che intende riportare il Chiello al centro e far giocare Caceres a sinistra, io non spenderei troppi soldi per l’uruguayao.
    P.S. Qualcuno potrebbe chiedere a Conte per quale dannatissimo motivo, pur pretendendo che la squadra giochi sempre sopra ritmo, non fa quella cavolo di sostituzioni se non prima dell’85?

  7. [email protected]

    una ragione in piu per mandare via marotta….

  8. la juve agli juventini. se non era per conte a quest’ora stavamo un’altra volta a venti punti.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi