Meno belli sul campo e... sugli spalti | JMania

Meno belli sul campo e… sugli spalti

Meno belli sul campo e… sugli spalti

(Di Alessandro Magno) Una Juve non bella e nemmeno particolarmente fortunata porta via tre punti importantissimi da Lecce. Non bella, perché la prestazione è stata abbastanza sotto tono, probabilmente la peggiore prestazione collettiva di quest’anno. Non fortunata per due motivi molto semplici: uno perché i nostri sono andati a fare la preparazione al caldo di …

(Di Alessandro Magno) Una Juve non bella e nemmeno particolarmente fortunata porta via tre punti importantissimi da Lecce. Non bella, perché la prestazione è stata abbastanza sotto tono, probabilmente la peggiore prestazione collettiva di quest’anno. Non fortunata per due motivi molto semplici: uno perché i nostri sono andati a fare la preparazione al caldo di Dubai e al ritorno han trovato un clima più simile alla Russia che al Salento; due perchè in una giornata dove piovono rigori a grappoli su tutti i campi, nonostante molti siano come al solito completamente inventati dagli arbitri, a noi non ne viene concesso uno solare. Rigore che ci avrebbe permesso di tirare un poco il fiato nei minuti finali. Una menzione la voglio fare per Barzagli: stoico, preciso, puntuale come sempre e… per Vucinic. Sull’Italiano mi pare siamo tutti d’accordo. Sul montenegrino invece ho letto molti pareri discordanti. Allora chiariamo prima di tutto che Vucinic ha le sue caratteristiche come tutti. Fondamentalmente durante la partita è altalenante. E’ un giocatore che è in grado di inventarsi soluzioni da un momento all’altro, ma è anche uno che vive di momenti di amnesia, in cui non è particolarmente presente, anche se Conte lo richiama spesso e non è difficile vederlo durante la partita arretrare a dar man forte a Chiellini. Ora se qualcuno gradisce un giocatore più ”presente” nel gioco da quel lato del campo, allora questo non può essere Vucinic per caratteristiche sue innate. A questo punto il problema non sussiste. Diversamente se si deve guardare alla prestazione del giocatore non si può evitare di evidenziare come ieri tutte (nessuna esclusa) le occasioni della Juventus siano passate dai piedi di Mirko. Il gol è nato da un suo tiro, il rigore negato da una sua percussione, un tiro che Benassi ha deviato tuffandosi a terra era di nuovo il suo. Due volte nel finale ha messo Matri da solo davanti al portiere e in condizione di raddoppiare, e anche in quel frangente il portiere salentino si è dovuto superare. Se queste non sono prove di una prestazione più che sufficiente… Io penso che ieri sia mancato molto di più il centrocampo e sopratutto è mancato ancora una volta un utilizzo un po’ più celere delle sostituzioni da parte del nostro Mister. Questo è un neo che rimprovero spesso a Conte nonostante lo adori. Marchisio ieri non è stato il solito e Pepe alla fine non aveva più benzina già da venti-venticinque minuti. Marchisio ha giocato tutta la partita, forse perché Pirlo aveva un problema. Pepe è rimasto in campo fino all’ottantacinquesimo. Un po’ troppo per i miei gusti. Meno male che si vince, così Conte può continuare a dormire tranquillo.
Ultima considerazione la voglio fare per gli striscioni contro Borriello. Non sono un suo fan. Io non lo avrei preso perché non credo aggiunga molto al reparto, ma la storia del rifiuto è una vera invenzione e lo si sapeva prima che lo spiegasse Conte. Lo inseguivano Roma e Juve e ha scelto Roma. Punto. Ma perché Aguero o Giuseppe Rossi allora hanno rifiutato la Juventus? E se tutti quelli che inseguiamo e che poi non vengono li consideriamo dei traditori, da comprare non resta nessuno. Oggi quegli striscioni mi sembrano particolarmente fuori luogo. Oltre a far male a uno che volenti o nolenti è ora un nostro giocatore, fanno male a tutta la Juve. Proprio ora che sembra che le cose iniziano ad andare per il verso giusto? Mi piacerebbe poi che se a quelli che li hanno esposti dovessero arrivare “i regali” di Borriello, siano cosi coerenti da rifiutarli.

14 commenti

  1. Salvatore Aragri

    Lungi da me l’idea di attaccare panzer.. ma mi spieghi solo 1 cosa ?
    se leggo da nn so quanti mesi che marotta per te se ne deve andare vuoi marino,marino il re mida marino,e via dicendo,perche “appoggi” il discorso(econiabile direi)di giuseppe,che tutto stava facendo tranne che prednersela con marotta,anzi lo incensava o cmq ammettendo le sue oggettive colpe cmq nn lo disprezzava.Mi fa ridere “si sono fatti condizionare dal mancato arrivo dei top palyer”, e tu ???? che vuoi marino a tutti i costi(come se fosse moggi)giusto per capire la coerenza,se no arrivo a pensare che attacchi marotta per partito preso cosi un po per fare,oggi ti svegli attacchiamo marotta.. o ancora che quello che a scritto peppe nn lai prp letto… dimmelo tu capace che sbaglio io eh ma mi era sembrato che marotta ti stesse parecchio su i c******i 😀

  2. @Chuck norris
    non quotarti sarebbe un delitto! UP!

  3. ciao a tutti scusate il ritardo ma oggi e’ una giornata particolarmente piena. Anche io a suo tempo mi schierai contro stanco wc e non me ne pento. Ma appunto i presupposti erano diversi come detto dall’amico cosimo. oggi purtroppo il divario tecnico fra noi e’ il milan c’e’ e purtroppo lo sappiamp e’ quasi tutto ibraimowc. quello fa molta differenza davanti e noi appunto ci dobbiamo fare un mazzo cosi. Tuttavia siamo piu squadra noi. Spero che basti e sopratutto che gli arbitri la smettano di aIutare il milan. Certo fossi marotta cercherei anche di inaerire qualche campione.
    Mi pare che cerchi troppo nel usato sicuro.

  4. concordo pure io sui singoli (io a dire il vero alla Juve vorrei il solo Thiago Silva di quelli citati, neanche Ibra con tutto il rispetto)ma ancora come squadra per quest’anno ci è leggermente superiore (quanto basta per vincere il campionato soprattutto se continuano i favori arbitrali) e comunque uno due giocatori di spessore si devono acquistare perchè anche i nostri equilibri sono precari. Se si rompe anche uno tra barzagli o pirlo o marchisio noi non è che siamo messi meglio. anche se comunque certo siamo nettamente superiori agli altri anni e a tutte le altre squadre. Le alternative a Pirlo e a Barzagli vanno prese subito. E speriamo che Marotta non venda subito Krasic o Elia o De Ceglie (parliamo che manchiamo un pò a sinistra e vendiamo l’unica alternativa a Chiellini su quella fascia?)

  5. Chuck.. ti sei dimenticato di Bonera.. Età media della formazione titolare: 28,72 anni nel 2012 (con soli tre over 30 Buffon, Barzagli e Pirlo) Età media delle altre squadre?

  6. @Chuck norris
    Sei un grande, ti quoto in pieno!!!!

  7. …continuo…. o Abbiati per Buffon, Taiwo, Ambrosini, Gattuso?
    Cambiereste Abate (ottimo, per carità) con Licht? L’attuale Nesta per Barzagli?
    A parte Boateng (e non sono del tutto sicuro), Thiago Silva e appunto Ibra per me si possono tenere tutta la rosa…
    Soprattutto vorreste Allegri per CONTE????????

  8. Bah, se al Milan si rompe il solo Ibra non vedo sta gran differenza che spesso qualcuno cita….
    Vedo giocare titolari:
    – nonno Seedorf
    – macellaio Van Bommel
    – il ns scarto Aquilani
    – l’ex calciatore Zambro
    – il mediocre Antonini
    – il circense Robinho
    – mr ortopedia Pato

    Onestamente (tranne Pato se sano), vorreste qualcuno dei citati nella ns Juve?

  9. [email protected]

    concordo con giuseppe….prendono di mira marotta e co perche non sono arrivati quei campioni chiamati top players quindi automaticamente la testa va su quella situazione perche intanto vediamo giocatori stranieri di valore che vanno in altre squadre e nella nostra squadra vengono 30 enni italiani….

    il fatto che ci ha rifiutati non credo sia vero altrimenti non sarebbe venuto qui visto neanche adesso visto il numero degli attaccanti….alcuni di noi si sono fatti condizionare dai giornali e media….

  10. Io penso che in questi ci siamo fatti troppo condizionare da un certo rancore verso la società per come ha gestito il caso calciopoli ed è inevitabile il paragone con la vecchia gestione per cui siccome non si vedono arrivare i campioni che speriamo e che meritiamo ce la prendiamo incondizionatamente in primis con Marotta e Paratici che comunque hanno commesso alcuni errori di mercato che se si dovesse realizzare il sogno verranno perdonati poi contro il giocatore acquistato. Lo striscione contro Borriello è solo una manifestazione plateale di quel che si dice tra noi tifosi nei vari blog compreso questo ad eccezione della redazione a dire il vero che ritengo sia sempre stata obiettiva e costruttiva nella maggior parte degli articoli. Ritengo sia irrispettoso ed essagerato nei confronti della persona ma diciamo pure che dalla Juve ci si aspetta ben altro che il pur bravino Marco. Eccco si aspetta quel giocatore che è in grado di colmare il gap che ci separa dal Milan anche se capisco che certi giocatori non son facili da convincere sia perchè è difficile trattare con le società che in un calcio che ormai è solo business quando hanno una fonte di denaro la mettono subito all’asta ed oggi non si può sperare di competere con i soldi di sceicchi o di Barcellona e Real Madrid e poi il giocatore non rifiuta la Juve in realtà ma si lascia accecare dal Dio Denaro. Bisogna solo sperare che qualche grande giocatore di qualche corazzata abbia un calo di rendimento che lo costringe a stare ai margini (un po come successo per Tevez nel City o per qualche campione che mugugna nel Real o nel Barca). Dobbiamo solo dare atto che la Juve dopo aver toccato il fondo sta piano piano risalendo e forse con Conte sta ritrovando il sentiero perduto. Ma il tifoso è anche da capire sfoga in questo modo forse in maniera eccessiva una frustrazione che dura ormai da sei anni e la società non è esente da colpe.

  11. Cosimo_fino alla fine

    Il “problema Borriello” ha stupito anche me. Ho trovato senza senso lo striscione di Lecce. Lo dice chi non è completamente scevro di una visione romantica del calcio. Per esempio, a suo tempo mi schierai fra quelli contrari all’acquisto di Stankovic (e non me ne pento) perchè i presupposti erano diversi. Le sue affermazioni avevano offeso la società e la squadra, in certi casi la dignità non ha prezzo. Per Borriello il discorso è estremamente diverso. Ammesso E NON CONCESSO che abbia rifiutato la Juve (discorso senza senso, poichè è del tutto evidente che l’affermazione corretta è che ha scelto la Roma) è una scelta professionale, un giocatore ha tutto il diritto di considerare meglio un’offerta piuttosto che un’altra (ovviamente senza offendere alcuna delle parti in gioco). Borriello oggi è un giocatore della Juve. Viva Borriello.

  12. Ragazzi diciamoci la verità con la rosa attuale trovarsi in cima e lottare con il Milan a me sembra di sognare. Anche l’eventuale aggiunta di Borriello,Pizarro,Caceres pur arricchendo la rosa, non ci farebbero fare quel salto di qualità che tutti sogniamo.La situazione al momento è questa, la Juve attuale per vincere deve farsi un mazzo così e al momento per nostra fortuna non abbiamo subito grossi infortuni tipo quelli degli anni passati. Io ho il massimo rispetto per la società,per l’allenatore,per la fame dei giocatori,ma alla lunga non se queste qualità basteranno per vincere o arrivare nei primi tre posti. Non per fare paragoni ma il Milan vince con meno dispendio di energie ed ha in organico un giocatore che attualmente nel campionato Italiano fa la differenza.

  13. mio caro smith forse qualcuno che segure troppo …….su sky, sportitalia, gazzetta, corriere… ecc… sei tu e l’altra volta ti sei fatto convincere da questi. 😀

  14. l’estate 2010 su sky, sportitalia, gazzetta, corriere… ecc., non si faceva altro che ridicolizzare Marotta parlando di gran rifiuto di borriello o doppio rifiuto di burdisso e borriello, evidentemente NESSUNO ha stigmatizzato abbastanza quelle affermazioni se poi la maggior parte dei tifosi si è lasciata convincere dai mass media.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi