Mastronunzio scagiona ancora Conte "Ero infortunato, nella sentenza si dice il falso" - video | JMania

Mastronunzio scagiona ancora Conte “Ero infortunato, nella sentenza si dice il falso” – video

Mastronunzio scagiona ancora Conte “Ero infortunato, nella sentenza si dice il falso” – video

Che anche le sentenze relative al calcioscommesse presentino oscenità è ormai un dato di fatto. La giustizia sportiva ci ha abituato negli anni ad aborti giuridici basati più sugli articoli di giornale che sui fatti veri e incontestabili. Dopo la pubblicazione delle motivazioni sulla condanna di Conte, i media si sono scatenati sull’attaccante Savatore Matronunzio, …

Che anche le sentenze relative al calcioscommesse presentino oscenità è ormai un dato di fatto. La giustizia sportiva ci ha abituato negli anni ad aborti giuridici basati più sugli articoli di giornale che sui fatti veri e incontestabili. Dopo la pubblicazione delle motivazioni sulla condanna di Conte, i media si sono scatenati sull’attaccante Savatore Matronunzio, la cui esclusione dalle ultime tre giornate di campionato sarebbe la prova del fatto che il tecnico leccese lo avrebbe tenuto fuori poiché il calciatore non intendeva piegarsi alle combine. Niente di più falso, d’altronde bastava andarsi a leggere i comunicati ufficiali sul sito del Siena, che all’epoca comunicò l’infortunio di Mastronunzio, che quindi non poteva prendere parte alle gare. E’ così difficile per un procuratore federale, piuttosto che portare in aula un articolo di giornale, spesso lacunoso o fuorviante, prendere il comunicato ufficiale di un club con tanto di referto medico? A confermare, qualora ce ne fosse bisogno, l’infortunio, ieri sera Mastronunzio è stato ospite di Michele Criscitiello su Sportitalia spiegando i motivi per i quali non ha più fatto parte dei convocati nelle ultime tre gare di due campionati fa:

Io non ne ho fatto più parte perché mi sono infortunato a tre giornate dalla fine, quindi dopo la vittoria del campionato contro il Torino; la settimana successiva, il venerdì mi pare, mi sono infortunato. Quindi non è che sono stato messo da parte volontariamente o fuori rosa da qualcuno. Io mi sono semplicemente infortunato. Fuori perché rifiutavo le combine? Assolutamente no. Come ti ho detto prima e come ho detto all’interrogatorio, io sono stato infortunato nelle ultime tre giornate. Poi che arrivino a dire tutte queste cose mi rimane un po’ difficile. Lo hanno scritto anche sul sito del Siena che ero infortunato. Non capisco tutte queste cose. Poi, soprattutto, il discorso che ha fatto prima sull’Ascoli, io da ex giocatore dell’Ancona, dove ho fatto tre anni stupendi, dove ero un idolo, avrei chiesto di dare la partita all’Ascoli. Mi sembrano tutte delle cose fuori luogo.

Poi il calciatore spiega quale fosse il suo rapporto con Antonio Conte:

Il mio rapporto con Conte posso dire che è stato buono, tranquillo. Normale che era l’allenatore del Siena, dove c’erano tanti giocatori importanti; lui faceva delle scelte e chi chiamava in campo cercava di dare il meglio per la squadra e per l’obiettivo che ci eravamo prefissati all’inizio del campionato. Quali partite saltai? Sì mi ricordo bene perché avevamo vinto il campionato col Torino alla quart’ultima di campionato. Poi era un periodo in cui giocavo poco e le ultime partite mi sarebbero servite per fare anche qualche altro gol e rimettermi in mostra dopo un periodo in cui avevo giocato poco, nel girone di ritorno. Poi dalla partita di Ascoli in poi, io il giorno prima mi sono fatto male, mi sono procurato uno stiramento e ho dovuto saltare le restanti partite[…] Mi scappa anche da ridere in questo momento. Dopo tre anni passati ad Ancona, dove ero un idolo, cioè…veramente…non posso pensare ad una cosa del genere. Io non ho mai fatto una cosa del genere, figuriamoci se potevo farlo all’Ascoli. Una cosa allucinante. Tra l’altro, l’anno prima, io ci ho giocato contro ad Ascoli, dove ho fatto due gol. Quindi puoi immaginare quante me ne hanno dette i tifosi dell’Ascoli. Io ho fatto due gol, noi abbiamo vinto 3-1, quindi io un rapporto con loro non ce l’avevo. Lo sfogo di Conte in conferenza stampa? In gran parte, se non in tutto, sono d’accordo con lui. Se uno ti accusa deve portare le prove. E poi uno può intavolare la difesa. Se non sono accusato con le prove, ma solo a parole, è difficile difendersi. Poi basta pensare che io ho preso 4 anni per due tentati illeciti, mentre gente che è stata in galera con intercettazioni, con tanto altro, ha preso meno di me. A mio modo di vedere è una cosa scandalosa.

[youtube width=”540″ height=”370″]https://www.youtube.com/watch?v=6N_ZxYVXOus[/youtube]

9 commenti

  1. Questa testimonianza passa in sordina , quello che conta è la testimonianza degli Articoli dei giornali fatti da “giornalai” anti-Juventini.

    Abete…. cosa ne penzi della GIUSTIZIA poco credibile?

    Continua a confermare persone che disonorano il Calcio.

    Dimenticavo…sei colui che non sai decirdere!!!!!!!!!!!!!

  2. É tutto davvero incredibile, ma quello che dice Alfredo Parisi al minuto: 17:15 è qualcosa di pazzesco!!! ..senza parole.. BASTARDI!!!

  3. osservo osservo….avoglia se osservo magic…ed è proprio come dici tu…per questo oggi sono schifato da tuttosport che approfitta spudoratamente della nostra fede e serve altrettanto spudoratamente il servo del nano e il prescrittone…quindi rinnovo l’invito a non comprare piu TUTTOSPORT!

  4. @franofiumicino……il vero regista occulto, dal 2006 in poi, e’ solo uno……il servo del nano……merdatti gli serve solo per sviare i sospetti, un vero depistaggio in grande stile……se osservi sul milan non esce mai nulla, un silenzio tombale……ciao e forza juve

  5. carissimi amici juventini ..io dopo questa intervista di mastronunzio mi aspettavo un mega titolone di apertura da parte di TUTTOSPORT….e invece il niente!!!…questa è la vergogna delle vergogne…psuedogiornali amici che in realtà sono in mano dei perdenti di milano…entrmambe ovviamente…io non comprerò ovviamente piu tuttosport e invito anche voi a farlo…dagli altri giornali non mi aspettavo niente ma TUTTOSPORT….che delusione!!!!….sempre forza juve!!…i piu forti da sempre sul campo!

  6. amici miei, ormai e’ guerra aperta fra figc e tutti i suoi parrucconi, sapalleggiati dai “2 milanesi ormai coalizzati nel tentativo di salvare le loro baracche che stanno crollando”, e in seconda battuta i vari preziosi zamparini cellino, avventurieri senza scrupoli, che usano il calcio come tramite per i loro “loschi affari”. quando mai avete sentito questi”onesti signori” contrastarsi l’un l’altro? cane non mangia cane! dall’altra parte una societa’, la juve,sotto attacco su tutti i fronti, giudiziario , sportivo mediatico e quant’altro. non uno di lor signori sopranominati che abbia detto: si in effetti c’e’ qualcosa che non va, dobbiamo discuterne.anche perche’ loro non saranno mai toccati( preziosi e’ stato beccato con una valigia di solidi per comprare la partita col venezia) eppure se ne va tranquillo e beato in giro a trattare come se nulla fosse. giusta la scelta della juve di formare un pool di avvocati con gli “attributi giusti” e iniziare una battaglia legale senza esclusione di colpi, perche’, amici miei, se non vengono spazzati via questi”SERVI DEL PADRONE” sara’ sempre la stessa storia. ci sara’ un’altro scudetto,magari una semifinale champions per la juve e loro impotenti a guardare, e questo non lo possono sopportare. avanti tutti insieme societa’ e tifosi fino alla resa dei conti.

  7. frano fiumicino

    HANNO DECISO! Non c’è più niente da fare!
    Conte paga il fatto di aver vinto il campionato e di aver detto “MAFIOSO DEL CALCIO” nella partita del gol annullato a MUNTARI.
    Questa non gliela faranno passare mai, visto che chi manovra i fili, e di conseguenza l’EBETE , sono ZIO FESTER e DENTEMARCIO.

  8. chissà cosa dirà ora petrucci

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi