Masiello tira in ballo Bonucci e Pepe ma i due non sono indagati | JMania

Masiello tira in ballo Bonucci e Pepe ma i due non sono indagati

Masiello tira in ballo Bonucci e Pepe ma i due non sono indagati

L’arresto di Andrea Masiello è solo la punta dell’iceberg di un sistema ramificato in grado di condizionare l’andamento del campionato di serie A e fruttare soldi, almeno secondo gli inquirenti. Ed è di ieri la notizia secondo la quale lo stesso calciatore dell’Atalanta ed ex Bari abbia tirato in ballo altri due nomi eccellenti: si …

L’arresto di Andrea Masiello è solo la punta dell’iceberg di un sistema ramificato in grado di condizionare l’andamento del campionato di serie A e fruttare soldi, almeno secondo gli inquirenti. Ed è di ieri la notizia secondo la quale lo stesso calciatore dell’Atalanta ed ex Bari abbia tirato in ballo altri due nomi eccellenti: si tratta di Simone Pepe e Leonardo Bonucci, attualmente alla Juventus e all’epoca dei fatti rispettivamente a Bari e Udine. Precisazione importante: i due calciatori non sono assolutamente indagati.
Di Pepe ha parlato Masiello nell’interrogatorio del 24 febbraio scorso riferendo della combine in Udinese-Bari, del campionato di calcio 2009-2010, finita 3-3. Masiello sostiene che “quando con i compagni di squadra eravamo in ritiro ad Udine dall’albero il giocatore Salvatore Masiello (altro calciatore del Bari, ndr) telefonò a Simone Pepe, centrocampista della squadra friulana per tentare di coinvolgerlo nella combine, ma questi si rifiutò di aderire alla proposta”. Nel corso dello stesso interrogatorio, Masiello fa anche il nome di Bonucci, raccontando che “in seguito alla proposta del ristoratore Nicola De Tullio, parlai negli spogliatoi con quattro miei compagni di squadra: Nicola Belmonte, Salvatore Masiello, Leonardo Bonucci e Alessandro Parisi, i quali si erano mostrati disponibili a portare a termine la partita con tanti gol”.

La versione è stata seccamente smentita dallo juventino, sentito come testimone dai magistrati baresi. “Le affermazioni di Masiello sono assolutamente false, perché la settimana prima della partita ero stato lontano dalla squadra in quanto convocato in Nazionale. Escludo categoricamente di aver ricevuto queste proposte”, le parole riportate da ‘Tuttosport’.

6 commenti

  1. Quando la Juve torna sul TRONO ecco venir fuori delle voci pronti a destabilizzare l’ambiente.
    Questo intrico senza fondamenta fa caricare ancora di più Bonucci e Pepe che sono l’Orgoglio della JUVE e che per le partite future, ancora una volta, dimostreranno orgoglio di Juventinità non dando alito a spazi e parole che non hanno nessuna verità.

    Carissimo Pepe e carissimo Bonucci pensate solo a giocare perchè già si evince da queste testimonianze inutili che non c’è nessuna prova contro di Voi.

    Forza Juve, Ora e Sempre.

  2. @Redazione JM: grazie!!!

  3. Nulla di nulla, ma tanto non sono coinvolti. Quindi tranquillità massima

  4. ..mettiamo il caso che Pepe e Bonucci fossero coinvolti..
    che cosa succederebbe alla Juve? Credo niente, perchè all’epoca dei fatti non erano tesserati con la Juventus.. o mi sbaglio?

  5. Dna, io sono malefico ma a pensar male spesso si indovina.
    Qualcuno al buon Masiello avrà detto:”tira in ballo qualcuno della Juve e poi patteggiamo per la pena.
    Ti sorprenderebbe se fosse così? Non credo, vista farsopoli e il paesucolo in cui viviamo.

  6. Pepe aveva rifiutato la proposta di masiello di truccare la partita in maniera che ci fossero parecchi gol.
    Bonucci estraneo completamente al fatto perchè nel periodo di cui parla masiello dove avrebbe chiesto a Bonucci di unirsi alla “cricca”,Bonucci era con la nazionale,quindi non poteva essere presente…mi chiedo perchè in un modo opp nell’altro devono sempre tirare in ballo la Juventus.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi