Marotta svela la Juve del futuro: "Piacciono Pirlo e Bastos. Quagliarella rimane e Aquilani..." | JMania

Marotta svela la Juve del futuro: “Piacciono Pirlo e Bastos. Quagliarella rimane e Aquilani…”

Marotta svela la Juve del futuro: “Piacciono Pirlo e Bastos. Quagliarella rimane e Aquilani…”

Beppe Marotta, direttore generale e amministratore delegato dell’area sport della Juventus, è stato ospite nella redazione del ‘Corriere dello Sport’, a cui ha rilasciato una lunga in tervista in merito alle future strategie della Vecchia Signora. Il primo argomento trattato da Marotta, non poteva che essere il nodo allenatore… DELNERI NON HA COLPE “Con il …

Beppe Marotta, direttore generale e amministratore delegato dell’area sport della Juventus, è stato ospite nella redazione del ‘Corriere dello Sport’, a cui ha rilasciato una lunga in tervista in merito alle future strategie della Vecchia Signora. Il primo argomento trattato da Marotta, non poteva che essere il nodo allenatore…

DELNERI NON HA COLPE
“Con il tecnico abbiamo un impegno biennale: per applicazione e professionalità, è considerato da tutti noi in termini positivi
. Bisognava restituire uno spirito di gruppo alla Juve e lo ha fatto molto bene. La controprova l’abbiamo avuta con la Roma: abbiamo visto giocatori anche poco utilizzati coinvolti emotivamente nella costruzione della vittoria. Alla fine sono mancati 4-5 punti in classifica, non di più. Oggi il nostro allenatore è Delneri. Giusto poi ipotizzare scenari diversi, ma il calcio è materia affidata spesso alla sorte”.

SPALLETTI E MAZZARRI NEL MIRINO?
“Mazzarri l’ho avuto e non nascondo che costruire le squadre per lui non è facile. Certo, le difficoltà le ricordo quando eravamo alla Sampdoria, con un’altra forza economica. E’ vero che prendi l’allenatore e poi fai la squadra, ma questo se non hai un parco giocatori… Se ce l’hai, di massima è l’allenatore che deve adattarsi. E la Juve può reggere qualsiasi metodo di lavoro. Poi c’è da dire che il tecnico non è l’unico artefice del destino di una squadra. Spalletti? Intanto ci tengo a chiarire che nessuno di noi ha parlato con nessuno. Per quel che so, a San Pietroburgo è come uno zar. Credo che fino a fine contratto resterà lì: un suo ritorno in Italia ora non lo vedo proprio”.

PIAZON SCOPERTO DA NOI!
“Intanto ascrivo a noi il merito di essere tra i club che hanno scoperto e trattato Piazon. Poi, torno a dire, ci sono regole etiche. Abramovich gli riconosce un ingaggio alto, mi risulta 2 milioni: darli ad un ragazzo del ’94 non mi sembra sia un sistema che costruisce valori. E poi il papà ha preferito Londra a Torino. Non siamo stati gli unici, comunque, a perdere Piazon. Magari degli altri non si sa nulla. C’era un’altra squadra italiana”.

BUFFON, DEL PIERO E MARCHISIO
“Buffon? Io ho parlato con Martina e lui, come noi, non ha avuto una richiesta. Gigi dovrà fare le sue valutazioni. Se vuole rimanere non abbiamo motivo di pensare al mercato. Semmai bisognerebbe ragionare sulla spalmatura e il prolungamento del contratto che scadrà nel 2013. Del Piero in scadenza? Ma quello è un discorso già definito. La stretta di mano tra Alex e il presidente Agnelli di qualche tempo fa ha sancito il rinnovo automatico. Marchisio? Sapete che oggi la volontà del giocatore fa la differenza. Marchisio ha il dna bianconero. E’ il tipo di giocatore che incarna il nostro spirito, lui quando perde piange. Non ci pensiamo proprio a privarci di lui”.

IL NODO RISCATTI
“Il primo lo riscatteremo, la cifra di 10 milioni la riteniamo congrua. Il secondo all’80%. Andremo a confrontarci con il Liverpool sui 16 milioni: il rapporto è ottimo, abbiamo cominciato a discuterne”.

IL MERCATO IN ENTRATA
“Menez e Vucinic sono due giocatori molto validi. Ma potremmo ragionare solo su operazioni di scambi tecnici e non di esborso cash. Pirlo nei miei campetti c’è… poi vedremo. Non è un mistero che su Bastos puntiamo. C’è il problema del posto da extracomunitario…Robben e Ribery? 40 milioni ogni cartellino più i due stipendi. Impossibile per noi, almeno entrambi”.

QUALI OBIETTIVI?
“Tutto sarà legato anche a quanto si rafforzeranno i competitors, ma siamo la Juve e dobbiamo per storia avere un obiettivo di altissimo livello. Scudetto o Champions”.

9 commenti

  1. @imposiboli , un po di dubbi sulla gestione Marmotta credo siano venuti a tutti…. ma gli operatori di mercato a cui ti riferisci sanno benissimo quali trattative sono in ballo tra quali squadre per quale giocatore e più o meno quali siano le cifre che girano, non penso che Galliani legga il corriere dello sport e telefoni all’ 892424 chiedendo il numero del procuratore di tizio o caio, i tempi di Moggi seguito di nascosto dai patetici dell’ inter è finito da un pezzo .
    Oltre a questo se c’ è un accordo per 10 milioni di riscatto (in tre tranches se non ricordo male) hai poco da battere i piedi a terra, carta canta, mentre per Aquilani è diverso trattandosi di un operazione che aveva molte incognite, è praticamente di un prestito secco mascherato con un riscatto opzionale di 16 mln nel caso in cui l’ Alberto c’ avesse deliziato di una stagione tale da non dover nemmeno esser messa in discussione, in altre parole c’ era scritto sotto ….ne riparliamo più avanti.

  2. “Il primo lo riscatteremo, la cifra di 10 milioni la riteniamo congrua”

    Ma quale operatore di mercato dice che la cifra da pagare è congrua? Manco il verduraio sotto casa ti lascia lo sconto se non glielo chiedi tu.
    Ma i soldi li trova sugli alberi?

  3. ma perchè questo parla sempre?
    aspettiamo i fatti e non le chiacchiere.
    oltretutto con le chiacchiere sul mercato, dimostri che non hai imparato niente dalla tragicomica clamorosa vicenda Piazon…

    Adesso spara a tutto il mondo i nomi dei calciatori che interessano alla Juve, così il prezzo scende di sicuro!

    Aspetto solo di piangere lacrime di sangue per sapere quanti milioni questo pupazzo riesce a regalare al Lione per Bastos: inizio già da adesso…

    Mamma mia che livello basso la gentaglia che lavora alla Juve, mamma mia nelle mani di chi siamo.

  4. Pirlo se si acccontenta di un biennale a 2.5 all’anno bene sennò vada a Manchester. Bastos penso che valga meno di 17 milioni a meno che nn lo si paghi a rate (cm krasic). Io cmq punterei Menez che in un 4231 non starebbe male (anche Delneri potrebbe farlo)

    Storari

    Cassani Chiellini Bonucci Bastos

    Mascherano Montolivo
    (marchisio)

    Krasic Menez Matri
    Quagliarella (o magari Benzema)

    No?

  5. tanto elKan non ha intenzione di mettere una lira per giocatori veri, quindi stiamo tranquilli, di colpacci da 90 che ti fanno fare il vero salto di qualita’ non ne arriveranno.
    Felice di essere smentito, ma sentire il ramPollo parlare di bilanci come sempre anche oggi non mi porta ad essere ottimista…

  6. A volte l’impossibile accade…soprattutto nel calcio…continuiamo a voler bene alla nostra Juve intanto! Poi si vedrà! Ancora voglio sperare che Marotta possa stupirci…sono disposto ad aspettare fino a fine estate!

  7. Quoto lori nella frase finale “l’impossibile per noi” mette una ipocondria addosso che nn avete idea 🙁

  8. Pirlo non è interessante come sarebbe l’ipotesi Mascherano. Ma il problema è l’esterno a sinistra di centrocampo. Menez è tecnico, ma se non viene schierato inizia a mugugnare. Vucinic non è male: fa molto movimento davanti ed ha un buon tiro dal limite. L’idea più interessante sarebbe Rossi (e forse anche Giovinco).

  9. A me Vucinic e Menez non mi dicono gran che…non so…forse non è il caso di puntare su di loro…Belle le notizie riguardanti il nostro carissimo Quaglia e Marchisio, e anche quella su Aquilani..Continuo a dire che Bastos secondo me è sopravvalutato, soprattutto per 17 milioni, e che Pirlo non credo che venga da noi, inoltre è in là con l’età.
    Il “Impossibile per noi, almeno entrambi” lascisa aperta qualche fantasia…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi