Marotta: "Seguiamo Embolo, Morata lo terremo"

Marotta: “Seguiamo Embolo, Morata lo terremo”

Marotta: “Seguiamo Embolo, Morata lo terremo”

Beppe Marotta, direttore generale e amministratore delegato dell’area sport Juventus, ha parlato ieri sera ai Microfoni di Mediaset Premium, a pochi minuti dal calcio d’inizio di Juve-Borussia Moenchengladbach. Il tema principale è stato ovviamente il calciomercato, con Alvaro Morata pezzo pregiato a livello internazionale e nel mirino del Real Madrid, che vorrebbe far valere la …

Beppe Marotta, direttore generale e amministratore delegato dell’area sport Juventus, ha parlato ieri sera ai Microfoni di Mediaset Premium, a pochi minuti dal calcio d’inizio di Juve-Borussia Moenchengladbach. Il tema principale è stato ovviamente il calciomercato, con Alvaro Morata pezzo pregiato a livello internazionale e nel mirino del Real Madrid, che vorrebbe far valere la ‘recompra’: “Intanto siamo contenti di ciò che abbiamo fatto l’anno scorso – spiega il dg bianconero – , quando magari, non dico tra lo scetticismo, era un giovane che arrivava da un grande club, aveva avuto poco spazio. Si è confermato e come sempre accade nel calcio, la volontà del giocatore è predominante rispetto alle altre due contendenti, sia chi vende, sia chi compra. Noi contiamo molto su questo, contiamo anche su un ottimo rapporto che intratteniamo con il Real Madrid e vedremo. Sicuramente l’intenzione nostra è quella di portarcelo a casa”.

Anche ieri sera la Juve ha denotato una sorta di endemico mal di gol: sono due gli 0-0 consecutivi e -5 gol segnati rispetto allo scorso anno:

Questa è una domanda che anche noi, soprattutto l’allenatore si pone: è evidente che l’anno scorso avevamo un goleador come Tevez, che quest’anno – lo riconosciamo tutti – non è stato facile sostituire. D’altro canto poi abbiamo avuto tanti infortuni, oggi è una delle poche volte in cui Allegri ha a disposizione in tutti i reparti quasi tutti i giocatori, tranne Lichtsteiner. Dobbiamo un attimo pazientare perchè anche il primo anno di Conte era contraddistinto da una difficoltà a fare gol, ciononostante siamo riusciti a portare a casa uno Scudetto. Quest’anno siamo chiaramente in una situazione diversa, ma credo che con il tempo ritroveremo la via del gol, se non con il singolo, con un gioco organizzato.

Parlando anche all’emittente svizzera RSI, poi Marotta fa un paio di puntualizzazioni su Lichtsteiner e su un obiettivo di mercato:

Lichtsteiner sta molto meglio, ha superato la fase delicata e siamo certi che nel giro di 15 giorni potrà tornare all’attività agonistica. Embolo? E’ un gioiellino e non è solo la Juventus a seguirlo. I nostri occhi – ammette – sono puntati su di lui già da tempo.

3 commenti

  1. Buxxone!!!!! È stato difficile sostituire tevez!? Ha buttato 19 milioni per il croato. Ha speso 40 per Dybala non so quanto per zaza. Ossia 70 milioni per tre che nella testa di questo cazzone di allenatore sono panchinari.Ne aggiugeva altr 30 e si portava a casa uno tra ronaldo, lewandoswky o mueller. Si deve solo vergognare solo se si pensa che per 2 o 3 milioni si è fatto sfuggire verratti che aveva già firmato. Ha voluto fare la rivoluzione con un tecnico cacasotto che non ha il fegato di fare giocare i giovani che ha, facendoli demoralizzare. Ha preso Hernandez!!!!!!!!. Non mi fate pensare!!! Vattene pet favore e portati appresso quel codardo, incapace di allenatore. AGNELLI !!!! Quando sei arrivato avevi promesso una grande juve europea in cinque anni. Hai percorso i tempi con la scelta di conte! Ora che è successo!!! Vedi di rinsavire tu per primo. Purtroppo se vuoi salvare la faccia devi fare un epurazione. Con quale faccia queste diarree vanno i giro a difendere i nostri gloriosi colori.

  2. Veramente molto astuto svelare i propri obiettivi al resto del mondo calcistico, Un bel sistema per far lievitare il prezzo. Ma d’altra parte Marotta deve continuare ad essere coerente con se stesso: mai comprare un calciatore se costa troppo poco , meglio che superi i 30 milioni di valutazione……..

  3. Chi e’? Uno dei sette nani? Abbiamo gia’ il mister che ne interpreta due: Pisolo quando dorme in panchina e Allegrolo in conferenza post partita.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi