Marotta: "Mercato? Siamo a posto così ma..."

Marotta: “Mercato? Siamo a posto così ma…” [Video]

Marotta: “Mercato? Siamo a posto così ma…” [Video]

Giuseppe Marotta, ad e dg dell’area sport della Juventus, è stato ospite del ‘Gazza Day’, l’evento di presentazione della nuova Gazzetta dello Sport. Il dirigente bianconero è tornato innanzitutto su quanto accaduto ieri sera a San Siro durante Italia-Croazia, con i tifosi ospiti colpevoli di aver “trasformato un bello spot per il calcio in una …

marotta-guarin-vucinicGiuseppe Marotta, ad e dg dell’area sport della Juventus, è stato ospite del ‘Gazza Day’, l’evento di presentazione della nuova Gazzetta dello Sport. Il dirigente bianconero è tornato innanzitutto su quanto accaduto ieri sera a San Siro durante Italia-Croazia, con i tifosi ospiti colpevoli di aver “trasformato un bello spot per il calcio in una pagina nera”. “Questi fatti c’entrano poco con il calcio – continua Marotta – , peccato perché c’erano tanti ragazzi allo stadio. Fortunatamente i nostri tifosi non erano coinvolti”.

La partita della nazionale ha visto protagonista negativo Gigi Buffon, autore di una papera come non gli accadeva ormai da tanti anni. Può capitare, è il commento del dg bianconero, che poi replica anche alle parole di Totti post Juve-Roma:

Buffon è impensabile criticarlo perché sta ancora giocando ad alti livelli. Totti? È un grandissimo avversario, ma certe parole non le accetteremo mai.

Si parla tanto del mercato di gennaio, ma Marotta qualche giorno fa aveva già rinviato gli investimenti importanti a giugno prossimo:

Morata? È una grandissima promessa. Mercato di gennaio? Siamo già al completo, non abbiamo bisogno di rinforzi. Siamo certi che Barzagli possa riprendere, ma alla finestra di mercato a gennaio guardiamo con interesse, anche se ci sono poche possibilità di incrementare il livello qualitativo del gruppo. Mancanza di talento in Italia? Purtroppo sì, bisogna fare autocritica e capire che il core business della nostra industria è il gioco del calcio. Bisogna sedersi ed elaborare le strategie per riportare il nostro calcio a un livello elevato, come era ai tempi di Totti e Del Piero.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi