Marotta: "Cuadrado possibile, Diawara no, siamo apposto al 95%"

Marotta: “Cuadrado possibile, Diawara no, siamo apposto al 95%”

Marotta: “Cuadrado possibile, Diawara no, siamo apposto al 95%”

Giuseppe Marotta, ad e dg dell’area sport Juventus, ha parlato prima dell’amichevole casalinga di Villar Perosa: “non sarà facile prendere altri top”

Giuseppe Marotta, ad e dg dell’area sport Juventus, ha parlato prima dell’amichevole casalinga di Villar Perosa. Inevitabile partire dalle ultime indiscrezioni di calciomercato, con Zaza al Wolfsburg saltato, Pereyra prossimo al trasferimento al Watford e Cuadrado pronto a tornare.

“Credo che Zaza sia saltato – le parole di Marotta riportate da ‘Gianlucadimarzio.com’ -, ma non è un accordo disatteso. Il suo futuro? In questo momento è nella rosa, mancano ancora due settimane al termine del mercato. Questa non uscita comunque non cambia la strategia. Pereyra? Sì, è stato richiesto. È vicino al Watford, Pozzo ha un bel rapporto con lui. Siamo in attesa di capire la volontà del giocatore e del Watford. In qualche giorno si risolverà tutto anche per lui. L’esperienza con Cuadrado dello scorso anno è stata molto positiva – ammette – , un suo ritorno sarebbe molto gradito. Se si apre uno spiraglio di riaverlo e definire l’operazione col Chelsea saremmo ben contenti e onorati di averlo con noi. È una questione che si risolverà in qualche giorno”.

Quanto agli ultimi giorni di mercato, si accostano tanti nomi alla Vecchia Signora, ma Marotta dice chiaramente che non sarà facile migliorare questa rosa.

“Non è facile migliorare il gruppo, i giocatori papabili sono pochi. Non faremo operazioni tanto per farle. A centrocampo è uscito Pogba ed è entrato Pjanic. Abbiamo Asamoah, che è perfettamente recuperato, e Lemina, che è migliorato molto ed è un centrocampista nostro a tutti gli effetti. Ce l’hanno richiesto 3 squadre offrendo il doppio di quello che lo abbiamo pagato. Diawara? Noi non siamo coinvolti e non l’abbiamo mai trattato – sottolinea – . Siamo contrari alla norma dei 25 giocatori, soprattutto perché in Italia costringe a diversi tagli. Bentancur? Abbiamo un’opzione e vigiliamo, decideremo il da farsi. Abbiamo due posti da extracomunitari”.

Marotta: “Pogba voleva andare via”

Quanto a Paul Pogba, il dirigente penta-campione d’Italia, lascia intendere sia stato accontentato dopo una richiesta di cessione.

“Sapevamo che sarebbero arrivate offerte per Paul. È stata rispettata la volontà del giocatore, ormai i giocatori se decidono di andare vanno – prosegue -. Avrei preso Higuain lo stesso, anche senza la cessione di Pogba. Il colpo migliore in carriera? Proprio lui, Higuain”.

Infine, una battuta sulla griglia scudetto fatta dall’allenatore dell’Inter, Frank De Boer:

“La Juventus non si è rafforzata? Questa è un’opinione di de Boer. Per noi sì, ci siamo rinforzati. Sono usciti giocatori importanti come Pogba e Morata, ma sono entrati tanti campioni. La Champions League è un’incognita, le circostanze possono cambiare gli equilibri. Secondo me è da rivedere formula. Scudetto? Ci sono le stesse dell’anno scorso, noi però abbiamo preso i migliori di Napoli e Roma. La maglia numero 10 è sempre stata abbinata ai campioni, oggi ancora non abbiamo avuto richieste dai giocatori. Dybala? Non abbiamo forzato nessuno”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi