Marchisio: "Occhio alla Lazio", Bonucci "Triplete perché no?"

Marchisio: “Occhio alla Lazio”, Bonucci “Triplete perché no?”

Marchisio: “Occhio alla Lazio”, Bonucci “Triplete perché no?”

Claudio Marchisio, centrocampista della Juventus, è stato oggi il protagonista del Filo Diretto con i tifosi su JTV; Bonucci ha parlato a Sky Sport

Claudio Marchisio, centrocampista della Juventus, è stato oggi il protagonista del Filo Diretto con i tifosi su JTV. Il ‘Principino’ ha risposto con grande disponibilità alle domande e ha messo in guardia i compagni dalle insidie della finale di Coppa Italia: “La Lazio è cresciuta rispetto a quando l’abbiamo affrontata l’ultima volta: dovremo fare attenzione, loro non giocano le coppe e saranno più freschi”.\r\n\r\nLa Juve viaggia spedita verso il quarto scudetto consecutivo, si giocherà una finale di Coppa Italia ed è ai quarti di finale di Champions League (affronterà il Monaco nel doppio confronto in programma il 14 e il 22 aprile). Dopo aver rimediato un infortunio in nazionale, si temeva che Marchisio dovesse saltare l’appuntamento con la storia, ma invece ci sarà:\r\n

Abbiamo raggiunto il primo obiettivo, la finale di Coppa Italia, contro la Lazio. Siamo veramente a un punto cruciale della stagione – dichiara a Jtv -, la squadra sta bene e sta facendo quello che deve fare: vincere cercando di arrivare in fondo a tutti i traguardi. Ci sono sempre tante pressioni e aspettative, ogni anno si presenta la solita domanda: se la Juventus avrà ancora fame e se i giocatori avranno ancora voglia di sacrificarsi, e anche quest’anno stiamo dimostrando di esserci. Passa il tempo ma questa squadra è sempre lì davanti, le avversarie non riescono ad avere la nostra continuità.

\r\nAndando un po’ indietro nel tempo, Marchisio individua la vittoria più bella nella conquista del suo primo scudetto, al termine della stagione del ritorno in bianconero di Antonio Conte:\r\n

La vittoria più bella? Trieste, il primo scudetto. Al termine di un’annata intensissima, piena di emozioni. Quest’anno ci sono state tante partite importanti: dal derby vinto all’ultimo secondo, alla Roma, ma anche Dortmund. E anche contro la Fiorentina abbiamo dimostrato, nonostante assenze importanti, che il gruppo è sempre più importante del singolo.

\r\nIntervistato da ‘Sky Sport 24’, invece, ha parlato di ‘Triplete’ il difensore centrale Leonardo Bonucci, uno che quest’anno non ha riposato praticamente mai:\r\n

Sognare non costa nulla, noi dobbiamo credere di poter vincere ogni partita che giochiamo, poi si vedrà dove possiamo arrivare. Allegri e Mourinho? Credo che le mentalità di gioco siano diverse, Mourinho ha vinto quella Champions costruendo un’Inter molto difensiva – sottolinea – , mentre ad Allegri piace di più la manovra offensiva e credo che questa sia la principale differenza. È un tecnico intelligente e paziente e credo che nella partita di Firenze in Coppa Italia, la squadra abbia rispecchiato il carattere del suo allenatore conducendo la gara con intelligenza e pazienza, si dice che la pazienza sia la virtù dei forti, noi martedì abbiamo aspettato pazientemente per poi colpire la Fiorentina.

\r\n

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi