Marchisio: "Contro il Bari siamo tornati la Juve" | JMania

Marchisio: “Contro il Bari siamo tornati la Juve”

La vittoria contro il Bari di domenica scorsa ha ridato 3 punti alla Juventus, ma soprattutto ha denotato una squadra in crescita. Peccato manchino solo 3 giornate alla fine… “Una partita da Juve – sottolinea Claudio Marchisio ai microfoni di Juventus Channel – Una vittoria simile sarebbe dovuta arrivare anche contro il Siena, quando vincevamo …

Claudio Marchisio 2010La vittoria contro il Bari di domenica scorsa ha ridato 3 punti alla Juventus, ma soprattutto ha denotato una squadra in crescita. Peccato manchino solo 3 giornate alla fine… “Una partita da Juve – sottolinea Claudio Marchisio ai microfoni di Juventus Channel – Una vittoria simile sarebbe dovuta arrivare anche contro il Siena, quando vincevamo 3-0 o contro il Napoli in casa… È stato un periodo brutto per noi, perché abbiamo rovinato una stagione che invece avrebbe potuto essere molto bella, per la qualità della rosa, per come avevamo iniziato il campionato e il girone di Champions. Ora dobbiamo solo impegnarci e cercare di vincere le ultime tre partite, sperando che accada qualcosa di bello per noi”.

STAGIONE DA DIMENTICARE
“Eravamo nel girone di Champions e puntavamo agli ottavi, invece siamo usciti. In Europa League abbiamo passato il primo turno con l’Ajax e sembrava che si potessero raggiungere dei buoni risultati, invece è arrivata l’eliminazione contro il Fulham…sono state delle batoste che a livello mentale non ci hanno aiutato neanche in campionato e si è visto dai risultati. Dentro di noi, ogni domenica, pur non giocando contro Inter o Milan, c’era una sorta di paura, di blocco psicologico, perché sapevamo che le cose non giravano per il verso giusto. Proprio a causa di questi timori, sono arrivati i brutti risultati. Nell’ultimo periodo, l’uscita dall’Europa League un po’ ci ha aiutato, perché allenandoci con più continuità durante la settimana riusciamo a mettere più benzina nelle gambe e a correre di più la domenica. In questo modo sono arrivate delle vittorie, soprattutto in casa, che ci hanno restituito un po’ di fiducia”.

LA JUVE DEL DOMANI
“È normale che quanto si legge sui giornali non passi inosservato, ma siamo tutti grandi a sufficienza per capire che ora dobbiamo soprattutto impegnarci in queste ultime tre partite, poi vedremo cosa accadrà. In ogni caso, indipendentemente da chi arriverà alla Juventus, non credo che questa sia una rosa da buttare, anzi, sono sempre stato convinto che questa squadra sia fortissima, al livello di Inter, Milan e Roma.
È vero, ci siamo mangiati la stagione, ma ci sono giocatori e qualità importanti dalle quali si dovrà ripartire per aprire un ciclo”.

AL MONDIALE DA PROTAGONISTA
“Intanto spero di essere tra i convocati e se arriverà questa notizia sarò felicissimo e la condividerò con la mia famiglia, che la sta aspettando quanto me. Se arriverà, ci sarà il mio più grande impegno, sia durante il ritiro che durante il Mondiale per fare bene. Per ora però e fino a quando non arriverà la convocazione però, non ci penso”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi